Castelmola, in gara 2 milioni per consolidare il costone sotto la piazza principale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Castelmola, in gara 2 milioni per consolidare il costone sotto la piazza principale

Carmelo Caspanello

Castelmola, in gara 2 milioni per consolidare il costone sotto la piazza principale

mercoledì 18 Dicembre 2019 - 07:30
Castelmola, in gara 2 milioni per consolidare il costone sotto  la piazza principale

E' il salotto buono di uno dei Borghi più belli d’Italia: il belvedere che “domina” Taormina. Dal '92 si registra una seria situazione di rischio

CASTELMOLA – E’ stata pubblicata la gara attraverso la quale saranno affidati i lavori, per due milioni di euro, finalizzati a completare il versante instabile del costone sottostante piazza S. Antonio a Castelmola.

La gara per affidare i lavori è stata pubblicata dalla Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce e le domande potranno essere presentate entro il prossimo cinque febbraio.

Si confida così di mettere la parola fine ad una situazione di rischio che affonda le origini agli inizi degli anni ’90, esattamente il 1992, quando si verificarono i primi distaccamenti di roccia.

Piazza S. Antonio è il salotto buono di quello che è considerato uno dei Borghi più belli d’Italia: il belvedere che “domina” Taormina, la capitale siciliana del turismo.

Finora l’emergenza è stata tamponata dalla Protezione civile con interventi urgenti, mai definitivi come quelli che andranno in appalto grazie al finanziamento di due milioni di euro da parte dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico guidato dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci.

I due milioni di euro consentiranno di completare il consolidamento, garantendo la necessaria sicurezza ad abitanti e visitatori. Saranno realizzate due strutture di difesa “passiva”, due barriere paramassi (di 40 e 60 metri) in grado di arrestare i blocchi di pietra anche di grosse dimensioni, segmentate e sfalsate tra loro per consentire il passaggio della fauna selvatica. L’area sarà preventivamente pulita e rimodellata agendo sui massi già in fase di distaccamento. Alla base del costone saranno utilizzate fascine vive per rallentare il deflusso delle acque piovane e impedire l’erosione superficiale.

L’intervento, a Castelmola, è atteso da lustri. E da un anno in particolare. Lo scorso gennaio, infatti, un nuovo crollo mise a repentaglio una parte dell’abitato. Il sindaco, Orlando Russo, si è sempre attivato ed ha ripetutamente sollecitato il governo regionali con accorati appelli e istanze. Evidenziando grande preoccupazione.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x