Coronavirus Messina. "Processiamo il sindaco?" LA DIRETTA DI DE LUCA - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Coronavirus Messina. “Processiamo il sindaco?” LA DIRETTA DI DE LUCA

Redazione

Coronavirus Messina. “Processiamo il sindaco?” LA DIRETTA DI DE LUCA

venerdì 03 Aprile 2020 - 18:57
Coronavirus Messina. “Processiamo il sindaco?” LA DIRETTA DI DE LUCA

La diretta del sindaco De Luca

La Procura chiede autorizzazione per procedere sulla denuncia della ministra Lamorgese al sindaco, che replica: “Procedete pure”. Di seguito la diretta facebook e la diretta on line

PROCESSIAMO IL SINDACO DE LUCA?

Publiée par De Luca Sindaco di Messina sur Vendredi 3 avril 2020

DIRETTA ON LINE

La prima parte della diretta è stata riservata ai chiarimenti sulla proroga delle ordinanze fino al 13 aprile, con l’integrazione dell’apertura dal 4 aprile degli esercizi al dettaglio di vendita di prodotti d’igiene per la casa e la persona e le profumerie. Potranno restare aperti dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14. Chiusi nei festivi.

L’assessore Minutoli ha poi tracciato il quotidiano bilancio dei dati su controlli, segnalazioni, contagi. Minutoli ha evidenziato come ci siano stati sei incidenti stradali, un dato questo che fa pensare che ci siano ancora troppe persone in strada.

Allarme carenza reagenti

Un problema di grande rilevanza è l’allarme degli operatori del settore della sanità, dal 118 agli infermieri, ai medici, ai volontari. L’esito dei tamponi purtroppo arriva con estremo ritardo a causa della CARENZA DI REAGENTI. In Sicilia se ne possono fare 500 al giorno, contro i 5 mila della Lombardia. Le conseguenze sono legate ai rischi che gli operatori ( e non solo loro) corrono ogni giorno, anche esponendo in via potenziale i familiari allo stesso rischio contagio

La querelle sulle uova

De Luca ha poi replicata alla polemica scatenata dal fatto che stamattina è andato dalla madre a prendere le uova e le lattughe. Ha esibito il suo certificato di residenza a Fiumedinisi ed ha spiegato cosa accaduto. “Sono figlio di contadini, da bambino sorvegliavo le capre. Mia madre,a 79 anni, ancora distribuisce le uova e i prodotti della terra ai suoi figli. Mi ha chiamato, sono andato a prendere le uova, abitano a poche centinaia di metri da casa mia, dove vivo con mia moglie e mio figlio e le ho prese. Ed ecco qui l’autodichiarazione”.

Stretto: arrestatemi, processatemi

Infine la querelle sulla denuncia della Lamorgese. Il sindaco ha ribadito di voler essere processato per difendersi in Tribunale: “Il Guardasigilli deve dare l’autorizzazione per processarmi. Devo raccontare in Aula tutto quello che è accaduto. E domani renderemo pubbliche le documentazioni sui dati. E’ probabile che non ci saranno auto domani sera…..Sarà una sceneggiata. Ma io sarò lì per raccontare tutti i retroscena. Chi ha paura della banca dati? Io ci sarò. E faccio appello a tutti i colleghi sindaci, ai consiglieri comunali. Se volete essere presenti condividete la diretta. Se mi arrestano lo vedrete in diretta. Chi mi vuol essere vicino condividete la diretta.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

6 commenti

  1. Nstwviva il duce 3 Aprile 2020 19:44

    De Luca una diretta a giorno, tante parole pochi fatti, da Villa e Reggio continuano ad arrivare, oggi a Messina partendo da viale giostra e arrivando a Tremestieri nessun posto di blocco, assembramenti in tutte le attività commerciali presenti sulla strada un sacco di persone in giro senza motivo, ci stai deludendo tanto fumo ma di arrosto niente.

    8
    7
  2. Ma per favore smettiamola con le pagliacciate politiche all’italiana, De Luca ha denunciato i Mali di Messina , smettiamola di attaccarlo, sta facendo il meglio possibile, crediamo invece a chi specie nella nostra sanità al posto dei reagenti, delle mascherine, ecc ci chiede di RACCOMANDARCI A DIO? Ma smettiamola, forza De Luca Messina intelligente è con te

    4
    4
    1. Dovrebbe chiamare in causa più la regione che il governo centrale per i problemi alla sanità siciliana. Ma forse non gli conviene ancora politicamente. Questo non lo trovo giusto. Per quanto riguarda la denuncia del ministro, partendo dal presupposto che sarebbe stato il caso di evitarla, non riesco comunque a non dimenticare che lui stesso volle dare seguito alla denuncia nei confronti di chi pubblicò il video che lo riprendeva sulle strisce pedonali. In entrambi i casi la cosa andava lasciata passare, ma De Luca vuole dirle ma non sentirle e questo è un pessimo presupposto.

      1
      0
  3. Vorrei dire al Signore del primo commento: dov’è la Polizia? Dove i Carabinieri? Dove l’Esercito? Forse dimentica che questi corpi sono dello Stato e rispondono allo Stato, non al Sindaco. I Vigili Urbani conducono la loro parte e con grande serietà, e c’è poco da dire. Se il Ministro Lamorgese ha tempo da perdere dietro altre vicende e non la sicurezza di tutti, è evidente che il Signore dovrebbe scrivere a colei che non ha a cuore il bene della cittadinanza, non messinese, ma italiana.
    Smettete di criticare l’UNICO che sta smuovendo l’animo popolare italiano facendo notare come sia ipocrita questo esecutivo nazionale.

    0
    1
  4. Le lattughe…le uova….altro che supermercato!!! Come voi! Ma che bravo il sindaco che avete!! E poi….sua madre gli ha ….INTIMATO… deve essere un vizio di famiglia!

    2
    0
    1. Io so io e voi non siete un c….o.
      meditate messinesi meditate

      0
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007