De Luca: Da buon padre di famiglia, la Sicilia diventa gialla Messina resta fucsia DIRETTA - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

De Luca: Da buon padre di famiglia, la Sicilia diventa gialla Messina resta fucsia DIRETTA

Rosaria Brancato

De Luca: Da buon padre di famiglia, la Sicilia diventa gialla Messina resta fucsia DIRETTA

venerdì 27 Novembre 2020 - 18:53

Poco prima della diretta del sindaco è stata data la notizia che la Sicilia dal 29 novembre sarà zona gialla

IL VIDEO Il sindaco torna su Facebook dopo alcuni giorni di “silenzio”, quelli successivi all’ordinanza antibabbìò come la definisce De Luca e che di fatto ha disposto alle 19 lo stop generalizzato

Mentre il sindaco spiega il funzionamento della Family card e i dettagli degli altri provvedimenti, diventa ufficiale che la Sicilia, alla luce dei dati, sarà ZONA GIALLA DAL 29 novembre. Siamo quindi fuori dalla zona arancione.

De Luca si è soffermato sui dati dei posti letto. Al Policlinico dei 24 posti letto di terapia intensiva covid ne sono occupati 18. Al Papardo ne sono occupati 6 per intensiva covid (in totale di t.i. al Papardo sono 12). Per la degenza ordinaria covid al Policlinico su 60 ne sono occupati 46, al Papardo su 35 degenze covid ne sono occupati 22, mentre a Barcellona ci sono 38 ricoverati per degenza ordinaria covid ed altri sono alla San Camillo. Attivati anche i Covid Hotel a Taormina ed a Sant’Agata di Militello.

Sicilia gialla, Messina resta “fucsia”

Passaggio inevitabile quello sull’ordinanza finita al centro di non poche polemiche che De Luca ha spiegato alla luce di dati che lo preoccupavano, soprattutto per le scuole. “La mia decisione è stata complessiva. So che si limitano abitudini ma ci sono accanto anche alcune azioni messe in campo di sostegno al reddito ed alle imprese che partiranno nei prossimi mesi”. Il sindaco sostiene di essersi basato su alcuni episodi come quello del Pilone di Torre Faro. De Luca però non modifica l’ordinanza della zona fucsia nonostante l’isola sia diventata zona gialla…..Praticamente Messina sarà l’unico caso in Sicilia che resta “indietro” rispetto a quanto disposto a livello nazionale.

Frecciate all’Asp

Le frecciate sono tutte riservate alle falle dell’Asp, soprattutto su tracciamenti e ritardi, scuole comprese. Anche stavolta Crisicelli è finito sotto i riflettori, in quanto coordinatore dell’emergenza covid per l’Asp. Troppe le lamentele, i casi di chi attende i tamponi per giorni e giorni. Tutte le scuole restano chiuse anche per attendere l’esito degli screening. “Potete manifestare liberamente- ha poi concluso- Conoscete le regole, se volete potete manifestare nel rispetto delle regole. Se le annunciate fatele”

Tag:

7 commenti

  1. Quello che ho capito è che sembrano non esistere parametri oggettivi. La valutazione del sindaco è personale. A spanne diciamo, e non persegue alcun protocollo già tracciato.
    Non dovrebbero esistere degli indicatori
    a marcare le linee di confine tra le diverse zone?
    In base alle sue personalissime valutazioni in funzione della sua prerogativa di responsabile sanitario potrebbe decidere la qualunque.
    Vedremo come andrà al TAR.

    5
    0
    1. Non è del tutto così, tant’è che le ordinanze ridicole gli vengono puntualmente contestate nelle apposite sedi (tar, prefettura, ministero…), ormai ha fatto la collezione di ordinanze annullategli o che ha annullato autonomamente poco prima che lo facessero gli altri.

      1
      0
  2. Qualcuno fermi questo soggetto! Non se ne può più.

    6
    3
  3. La determinazione deve essere determinante! Condivido la decisione del Primo cittadino della Città Metropolitana di Messina, non condivido quelle del Consiglio dei Ministri perchè il Presidente Conte non tiene in considerazione la reale situazione della Pandemia da Covid-19!
    Il TAR della Sicilia ha annullato l’ordinanza? Ebbene si! Quali forze occulte manovrano?
    Non certo quelle che vogliono la salvezza del Popolo Italiano!

    4
    7
  4. Messina è diventata il suo laboratorio.

    8
    2
  5. a tutti quelli come il signor herman, fate cosi firmate una carta che se vi ammalate pagate tutto voi xxxxxxx

    0
    0
  6. puro esibizionismo di potere

    3
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x