Al Duomo l'ultimo saluto a Mino Licordari. Presentata la richiesta per intitolargli una strada - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Al Duomo l’ultimo saluto a Mino Licordari. Presentata la richiesta per intitolargli una strada

Al Duomo l’ultimo saluto a Mino Licordari. Presentata la richiesta per intitolargli una strada

mercoledì 23 Marzo 2016 - 18:49
Al Duomo l’ultimo saluto a Mino Licordari. Presentata la richiesta per intitolargli una strada

Sono stati celebrati al Duomo i funerali di Mino Licordari. A dare l'ultimo saluto è stata una folla di giornalisti, avvocati, tifosi e cittadini per ricordare un "innamorato della nostra città". I consiglieri comunali delle liste di centro-destra hanno presentato la richiesta per intitolare una strada al "testimonial" della messinesità.

L’ultimo saluto a Mino Licordari, giornalista, avvocato, lo ha dato al Duomo una folla di colleghi (togati o con la penna), tifosi con la sciarpa e i colori giallorossi, esponenti politici, amici, semplici cittadini che sono cresciuti incollati al televisore ascoltando le sue telecronache, le trasmissioni sportive, i talk show, trascinati da un modo unico di trasmettere soprattutto le emozioni. Perché Mino Licordari è stato per una vita un appassionato messinese, innamorato delle nostre tradizioni, della nostra cultura, della nostra identità, dei nostri vizi e dei nostri difetti. Sapeva dare voce agli umili e ai potenti con la stessa sapienza e li rendeva uguali davanti alla telecamera ed al microfono. A fine cerimonia è stato ricordato dai vari interventi il Licordari avvocato, il Licordari giornalista, il Licordari della Vara, il Licordari indissolubilmente legato al mondo dello sport. Ma tutte le figure in fondo riportano ad un unico Licordari,il simbolo di una messinesità che ci riguarda tutti e della quale ogni tanto ci vergogniamo invece di farne un vanto, un orgoglio.

Ad attendere il feretro fuori dal Duomo c’erano i tifosi con gli striscioni ("Simbolo della città di cui ti vantavi, continua a difenderla da lassù"), i cori, ed il lungo applauso. Per un attimo è sembrato quasi di sentire il suo urlo al momento del gol, le frasi con le quali iniziava o concludeva le trasmissioni e che hanno fatto di lui il 1 tifoso del Messina che iniziava la cavalcata.

La proposta d’intitolare una strada ad un messinese nel dna e soprattutto nel modo di essere, “testimonial” della nostra città in ogni sua azione, trasmissione e obiettivo, è stata avanzata da un gruppo di colleghi giornalisti anche attraverso una pagina Facebook (una via per Mino Licordari) e sposata dai consiglieri comunali delle liste di centro-destra che hanno presentato una nota al sindaco ed alla presidente del consiglio Emilia Barrile.

“Licordari ha svolto sempre la sua attività professionale con lo scopo precipuo di divulgare e rilanciare l'immagine della nostra città sia dal punto di vista sportivo che mediatico. Per oltre 20 anni è stato simbolo della vera messinesità sempre accanto ai bisogni della gente e portavoce autorevole delle istanze della parte più debole della città. In considerazione di quanto precede, si chiede alle SS.LL., ognuno per la parte di propria competenza, a voler intitolare una via o una piazza cittadina avviando le procedure all'uopo previste”.

A firmare le richieste sono stati i consiglieri di Forza Italia, Grande Sud, Ncd, Felice per Messina, Progressisti Democratici, SiAmo Messina: Giovanna Crifò, Giuseppe Trischitta, Benedetto Vaccarino, Paolo David, Daniele Zuccarello, Donatella Sindoni, Daniela Faranda, Giuseppe Santalco, Carlo Cantali, Nora Scuderi, Francesco Pagano, Simona Contestabile, Nicola Cucinotta, Fabrizio Sottile.

Nei prossimi giorni la presidente Emilia Barrile ed il vicepresidente Nino Interdonato si attiveranno per portare la proposta sia in Aula che all’attenzione del prefetto (per chiedere la deroga rispetto alla normativa) che alla Commissione Toponomastica.

In serata è arrivato anche il cordoglio del sindaco Accorinti. Mino Licordari, entrato nelle nostre case attraverso le sue trasmissioni televisive, è diventato un giornalista che dava voce a tutti, che sapeva ascoltare e che raccontava con equilibrio i fatti della nostra gente. Mino Licordari mancherà a tutti coloro che amano la nostra Messina ed in particolare al mondo dell'informazione che lo ha avuto tra i maestri più ascoltati. Nel momento di grande mestizia, manifesto anche a nome di tutta l'amministrazione comunale i sentimenti di vicinanza e cordoglio ai familiari

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Il Gattopardo 26 Marzo 2016 07:23

    La via Nino Bixio per esempio. Bixio feroce assassino garibaldino non credo sia degno.

    0
    0
  2. Il Gattopardo 26 Marzo 2016 07:23

    La via Nino Bixio per esempio. Bixio feroce assassino garibaldino non credo sia degno.

    0
    0

Rispondi a Il Gattopardo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x