Guerra in Ucraina, sabato pomeriggio a Reggio "La fiamma che unisce" - Tempostretto

Guerra in Ucraina, sabato pomeriggio a Reggio “La fiamma che unisce”

Redazione

Guerra in Ucraina, sabato pomeriggio a Reggio “La fiamma che unisce”

giovedì 24 Marzo 2022 - 16:47

Presentata a Palazzo San Giorgio l'iniziativa solidale voluta dal Coni reggino e calabrese di concerto con le Amministrazioni comunale e metropolitana

REGGIO CALABRIA – La fiamma che unisce è la staffetta della solidarietà promossa dal Coni – col supporto di Comune e Città metropolitana – che alle 16 di sabato prossimo, 26 marzo, partirà da piazza Italia per raggiungere le vie del centro. Scopo: sensibilizzare e lanciare un messaggio di vicinanza del mondo sportivo al popolo ucraino afflitto dalla guerra.

Stamattina la presentazione a Palazzo San Giorgio, presenti il sindaco metropolitano facente funzioni Carmelo Versace, l’omologo comunale Paolo Brunetti, il presidente regionale del Coni Maurizio Condipodero e la delegata provinciale sempre del Comitato olimpico Marisa Lanucara.

Dalle Istituzioni un appello alla mobilitazione

«In questi momenti drammatici – ha evidenziato Brunetti – è importante tenere alta l’attenzione su quello che sta succedendo in Ucraina. La manifestazione del Coni segue quella, bellissima, dei bambini delle nostre scuole che, nei giorni scorsi, si sono riuniti in piazza Italia per gridare il loro no alla guerra». E il sindaco facente funzioni ha esortato nuovamente i reggini «a partecipare all’iniziativa e a consegnare beni di prima necessità da inviare ai profughi presso il gazebo che sarà allestito per l’occasione dall’associazione Ucraina-Reggio Calabria e dalla Caritas nel luogo di partenza della staffetta solidale». Il riferimento è principalmente a farmaci, prodotti per bambini, materiale sanitario per il primo soccorso, alimenti a lunga conservazione e prodotti per l’igiene.

Versace ha posto l’accento sulla rinnovata mobilitazione del mondo sportivo per una nobile causa. «Il nostro pensiero s’estende a tutte le vittime dei conflitti armati – ha aggiunto – e l’invito lo rivolgiamo ai cittadini metropolitani affinché, anche in questa circostanza, dimostrino la vera essenza che anima le nostre comunità. Il nostro territorio, infatti, è solidarietà, è accoglienza e lo ha dimostrato in tantissime occasioni».

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007