Incidente a San Michele. Tutto bloccato perché manca una via alternativa. FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Incidente a San Michele. Tutto bloccato perché manca una via alternativa. FOTO

Redazione

Incidente a San Michele. Tutto bloccato perché manca una via alternativa. FOTO

giovedì 31 Gennaio 2019 - 09:50
Incidente a San Michele. Tutto bloccato perché manca una via alternativa. FOTO

Da anni esiste un progetto per una strada alternativa sul lato opposto del torrente

MESSINA – La grandine in città, soprattutto nelle zone collinari, ha lasciato residui di ghiaccio in strada. Così stamani, a San Michele, un’automobilista ha perso il controllo della sua auto ed è andato a sbattere.

Nulla di grave ma l’auto è rimasta di traverso nell’unica strada, a doppio senso, di collegamento tra i centri collinari della zona nord e il centro città. Così c’è chi ha pensato di passare dentro il torrente, in attesa che si sbrogliasse la situazione.

La segnalazione è del consigliere comunale Giandomenico La Fauci, insieme alla collega della V circoscrizione, Lorena Fulco. Da anni esiste un progetto per realizzare una strada alternativa dal lato opposto del torrente, in modo da farle entrambe a senso unico ed evitare problemi di questo tipo. Il progetto, però, non è mai stato finanziato e, quindi, mai realizzato.

“L’ambulanza chiamata a intervenire – scrivono – non è giunta celermente sul posto, tantissime persone sono rimaste bloccate dovendo rinunciare, senza colpe, alla propria giornata di lavoro. Per fortuna i varchi di accesso al torrente non sono stati chiusi, così alcuni automobilisti hanno trovato un’alternativa rischiosa per evitare il blocco e giungere sul posto di lavoro o nelle scuole. Diventa paradossale che il passaggio da un alveo torrentizio diventi l’unica possibilità per evitare di rimanere bloccati per ore in una infinita coda. Un isolamento che umilia una zona popolosa e produttiva della nostra città. Non è plausibile – insistono Fulco e La Fauci – far passare in cavalleria situazioni del genere: gli incidenti sono sempre possibili, anche più gravi di quelli visti fin qui. Dovremmo riflettere su quanto possa essere difficile per i mezzi di soccorso arrivare sul posto, non solo in caso di sinistri ma anche per classici interventi magari in giorni piovosi. Non esistono più deroghe o parole – concludono speranzosi – occorre convocare un tavolo tecnico che progetti una vera via di collegamento che escluda il passaggio dal torrente San Michele, non si può più posticipare sulla pelle dei cittadini. Come sempre si attendono le emergenze per intervenire, una pessima abitudine di troppe amministrazioni”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007