L'Amando S. Teresa vince in Campania e vola. L'Aragona cade a Pizzo. Sabato il big match - Tempo Stretto

L’Amando S. Teresa vince in Campania e vola. L’Aragona cade a Pizzo. Sabato il big match

Carmelo Caspanello

L’Amando S. Teresa vince in Campania e vola. L’Aragona cade a Pizzo. Sabato il big match

lunedì 11 Febbraio 2019 - 11:01
L’Amando S. Teresa vince in Campania e vola. L’Aragona cade a Pizzo. Sabato il big match

Serie B2/F. Le joniche si presenteranno sul parquet delle agrigentine con sei punti di vantaggio

S. TERESA DI RIVA – L’Amando Volley S. Teresa spicca il volo. La capolista del campionato di B1 ha vinto 3-0 in trasferta sul difficile campo del Link Campus Castellammare di Stabia e contestualmente la diretta inseguitrice dell’Aragona (Agrigento) hanno lasciato due punti preziosi sul terreno dell’Energia Pizzo, perdendo al tiebreak. Il prossimo turno vedrà di fronte le santateresine e le agrigentine. L’Amando si presenterà sul parquet dell’Aaragona con sei punti di vantaggio: 42 la capolista, 36 la vice.

Ironia della sorte, le squadre protagoniste del prossimo big match si sono incontrate sul traghetto al rientro delle rispettive trasferte.

Tornando alla gara in terra campana, va detto che la Farmacia Schultze-Villa Zuccaro S. Teresa ha sofferto solo nel primo set. Dal secondo parziale la musica è cambiata e di fatto non c’è stata più partita.

L’Amando parte con il sestetto base: Agostinetto in regia e Bertiglia opposto, Mercieca e Richiusa al centro, Rania e Marino schiacciatrici, Foscari Libero.

Solimene risponde con Del Vaglio in palleggio e Liguori S. opposto, Giaquinto e Incarnato ad agire dal centro, Liguori R. e Russo schiacciatrici, libero Maggipinto.

Il primo set è il più combattuto con nessuna delle due squadre in grado di allungare oltre i 3 punti di distacco. Rania e compagne disturbate dalla luce solare avevano qualche difficoltà a ricevere e costruire. Per contro, Castellammare sfodera le sue armi migliori, con Stefania Liguori in grande spolvero ben supportata dalla sorella Roberta. I tecnici hanno utilizzato tutti i time out a disposizione. L’ultimo lo chiama Camiolo sul 23-22, ed è quello decisivo, con le sue ragazze che al rientro realizzano 3 punti di fila, con Bertiglia protagonista di un ace e di un salvataggio miracoloso, a cui è seguito l’errore decisivo di Russo per il 23-25 finale.

Il secondo parziale lo possiamo definire il Mercieca-set. La centrale messinese diventa assoluta protagonista. Nel primo turno di battuta realizza ben 5 ace e mette in difficoltà le avversarie tanto da aiutare la propria squadra a realizzare 10 punti consecutivi. Il divario non verrà più colmato dalle napoletane e a nulla servono i cambi del mister locale per arginare in ricezione il servizio del Santa Teresa. La stessa Matilde realizza altri 2 ace nel turno successivo e nel frattempo la imitano Rania (2), Richiusa, Siracusano e Bertiglia. Le siciliane vincono praticamente dai nove metri sull’11-25

Il terzo set parte con un allungo dell’Amando (1-5). Ancora 2 ace di Mercieca e time out Link (7-12). Il gap si allarga leggermente prima del secondo discrezionale di Solimene (11-17) fino alla chiusura del parziale sul 17-25.

Applausi scroscianti dagli spalti da parte dei 30 Eagles a cui si sono aggiunti gli esemplari sportivi di Castellammare. La Farmacia Schultze-Villa Zuccaro S. Teresa infila la 14^ vittoria di fila, un rullo compressore, che la prossima settimana incontrerà forse l’ostacolo più difficile in assoluto. in trasferta. L’Aragona.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007