Lo Stromboli resta sorvegliato speciale, registrato un piccolissimo tsunami - Tempo Stretto

Lo Stromboli resta sorvegliato speciale, registrato un piccolissimo tsunami

Daniele Ingemi

Lo Stromboli resta sorvegliato speciale, registrato un piccolissimo tsunami

giovedì 29 Agosto 2019 - 18:50
Lo Stromboli resta sorvegliato speciale, registrato un piccolissimo tsunami

L’impatto in mare del flusso piroclastico ha determinato una perturbazione dello stato del mare e generato un piccolo maremoto

Dopo il violento parossismo di mercoledì lo Stromboli rimane un “osservato speciale”. Intanto nella giornata odierna l’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale, ha emesso una nota nella quale afferma che a seguito dell’esplosione è stato registrato in modo chiaro dalla stazione della Rete Mareografica Nazionale di Ginostra un piccolissimo tsunami.

L’impatto in mare del flusso piroclastico ha determinato una perturbazione dello stato del mare e generato un maremoto. – Si legge – La stazione di Ginostra ha registrato una repentina variazione del livello del mare, chiaramente documentato nel mareogramma, con un’altezza superiore ai 60 cm alle ore 10:20. Questa significativa variazione del livello del mare è avvenuta quasi in coincidenza del minimo di marea e non sembra aver avuto un impatto significativo sulle coste. Le oscillazioni del livello del mare, come documentate dal mareografo, sono continuate in attenuazione per almeno un’ora”.

L’evento di maremoto generato dall’attività dello Stromboli, documentato dalle registrazioni strumentali della RMN, non ha prodotto effetti di rilievo, ma è stato comunque notato dalla popolazione locale. In particolare, un pescatore, ha osservato nel porto di Ginostra una variazione rapida della superficie del mare che è penetrato per almeno 120 cm sullo scivolo del porto ed ha lasciato una fascia bagnata sugli scogli circostanti alta almeno 70 cm.

L’evento è stato registrato anche alla vicina stazione RMN di Strombolicchio, sebbene non con la stessa chiara evidenza della stazione di Ginostra, e in quella di Reggio Calabria, che ha registrato una perturbazione del livello marino che potrebbe essere messa in relazione con l’arrivo della piccolissima onda. Vulcanologi dell‘Ingv, assieme alla Protezione civile, continuano a monitorano il cratere, mentre le guide ‘presidiano’ la montagna. Vietata la scalata e anche l’attracco al molo di Scari resta off limits per mezzi navali non di linea (barconi e mini crociere).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007