Lotta alla violenza sulle donne, la sensibilizzazione parte dalla scuola - Tempostretto

Lotta alla violenza sulle donne, la sensibilizzazione parte dalla scuola

Redazione

Lotta alla violenza sulle donne, la sensibilizzazione parte dalla scuola

lunedì 21 Novembre 2022 - 15:40

Giornata internazionale. Il concorso con gli studenti protagonisti e le iniziative del Centro "Al tuo fianco", presieduto da Cettina La Torre

S. TERESA DI RIVA – L’associazione Centro antiviolenza “Al tuo fianco”, già da più di 10 anni operativa nel comprensorio jonico della provincia di Messina nel campo dell’ assistenza a donne vittime di violenza, vuole ricordare questo triste fenomeno proprio nei giorni coincidenti con il 25 novembre, dichiarato dall’Onu “Giornata internazionale della lotta alla violenza alle donne”. Si tratta di ulteriori momenti di sensibilizzazione della cittadinanza su questo tema, in continuità con l’attività fino adesso svolta, e soprattutto nei confronti dei giovani e degli adolescenti, nella speranza che finalmente si possa determinare un cambio di mentalità nelle persone e nella società.

LE INIZIATIVE

Tra le iniziative messe in campo e in via di svolgimento, vi è un concorso con gli alunni degli Istituti superiori della zona ionica (Istituto Superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa di Riva e Istituto Superiore “Pugliatti” di Taormina – Sezione di Furci Siculo, giunto alla 10^ edizione, dal titolo “Esprimi il tuo pensiero sulla violenza alle donne”. La premiazione avverrà il 29 novembre, alle 9, nella palestra dell’Istituto Superiore “Caminiti –Trimarchi di S. Teresa di Riva alla presenza di numerose autorità e rappresentanti delle istituzioni coinvolte nella lotta per la legalità anche in questo settore ( magistratura, università, questura, prefettura, carabinieri) e delle mamme Vera e Giordana, alle quali sono state uccise le rispettive figlie.

IL CONCORSO

E’ stato esteso il Concorso agli Istituti comprensivi con le classi Terze delle Scuole secondarie di 1° grado di S. Teresa, Roccalumera e Furci siculo, già avviato l’anno scorso e quindi alla 2^ edizione. La premiazione avverrà presso l’Auditorium di Nizza di Sicilia il 25 novembre alle 9, anche questa con la partecipazione di rappresentanti delle Istituzioni e della consiglierà di parità della Città metropolitana di Messina. Per il Concorso è stata istituita una Commissione per la loro valutazione, composta dalla professoressa Giovanna Spatari dell’Università di Messina con delega alle Pari ppportunità, da Mariella Crisafulli, consigliera provinciale di parità e dal professore Licinio Fazio, docente di Arte presso l’Istituto Comprensivo di Roccalumera e apprezzato artista e da 2 rappresentanti del Centro antiviolenza “Al tuo fianco”( Concetta La Torre presidente e Sonia Volzone psicologa).

Prevista la partecipazione del “Cannizzaro-Galatti” di Messina

E’ prevista anche la partecipazione all’iniziativa dell’Istituto comprensivo “Cannizzaro-Galatti” di Messina, che ha predisposto al proprio interno la presenza della “Panchina rossa” per sensibilizzare alla riflessione e al ricordo delle vittime di femminicidio. L’iniziativa si svolgerà il 23 novembre nella mattinata. Previste anche altre manifestazioni: un convegno organizzato presso il Castello di Spadafora il 26 novembre alle 16,30 e l’organizzazione di altre iniziative insieme alle sezioni Fidapa di Francavilla di Sicilia, S. Teresa di Riva e Giardini Naxos; ai Club Lyons di S. Teresa di Riva, Letojanni e Roccalumera, alle Associazioni “Retablo” e Sikilia, con il patrocinio del Comune di S. Teresa di Riva e la disponibilità del Teatro Valdagrò (in programma lo spettacolo teatrale “Mi chiamo Maris e vengo dal Mare”, sabato 26 novembre 2022 alle 20,30, scritto diretto e interpretato da Chiaraluce Fiorito).

La Torre: “Tanta violenza, anche nel nostro territorio”

“Purtroppo, negli anni – spiega la presidente dell’associazione “Al tuo fianco, Cettina La Torre – anche il nostro territorio è stato interessato da numerosi episodi di violenza perpetrata su donne e minori, soprattutto in ambito familiare, e anche da qualche caso di femminicidio. Per questo è importante continuare a sensibilizzare la cittadinanza all’ educazione alla cultura della “non violenza” con un approccio integrato, da parte di tutti, volto a scardinare stereotipi atavici da cui ha origine la violenza stessa”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007