Messina. Aumentano le indennità per sindaco e assessori, "un adeguamento normativo" - Tempostretto

Messina. Aumentano le indennità per sindaco e assessori, “un adeguamento normativo”

Marco Olivieri

Messina. Aumentano le indennità per sindaco e assessori, “un adeguamento normativo”

giovedì 28 Luglio 2022 - 10:06

La determina della direttrice generale Carrubba prevede un incremento pure per presidente del Consiglio e presidenti delle Municipalità

MESSINA – Un adeguamento legislativo. Un “rinnovo automatico”. La determina del 25 luglio firmata dalla direttrice generale Rossana Carrubba, oltre che segretaria generale del Comune, aumenta in modo significativo, fino a 14mila euro complessivi, le indennità per sindaco, assessori, presidente del Consiglio comunale e presidenti delle Circoscrizioni.

Un adeguamento, in seguito a una legge regionale del maggio 2022, dovuto al recepimento della norma nazionale.

Forse non è più tempo di antipolitica e, seppure il Comune abbia puntato a evitare con il dissesto con il Piano di riequilibrio appena approvato, saranno i risultati nei prossimi anni a determinare il giudizio sull’operato degli amministratori. Tuttavia, ieri sera, in Consiglio, c’era chi si rammaricava per l’assenza, in sede legislativa, di un aumento per i consiglieri comunali.

Le nuove indennità per sindaci e assessori

Ecco le nuove indennità lorde: da 5.466,19 euro, per il sindaco, a  9.434,52 nel 2022, 11.462 nel 2023, 14.284,71 euro nel 2024; da 4.096,63, per il vicesindaco, a 7.074,23 euro nel 2022, 8.596,12 nel 2023, 10.713,53 euro nel 2024; da 3.553,02 a 6.132,43, per assessori e presidente del Consiglio comunale; da 2.131,81 euro a 3.679,45 euro, per i presidenti delle Municipalità, 4.470,47 euro nel 2023, 5571,03 euro nel 2024.

L’aumento è significativo e saranno i risultati a condizionare il giudizio. Le responsabilità per chi amministra sono enormi, anche in termini legali, e avere un corrispettivo più adeguato alla delicatezza del compito potrebbero togliere ogni alibi, purché l’azione di controllo da parte di consiglieri e opionione pubblica si dimostri efficace.

Articoli correlati

Tag:

20 commenti

  1. Tutto questo nonostante Messina stia perdendo il titolo di Città Metropolitana, tra decessi e gente che scappa via i cittadini diminuiscono drasticamente ma si sa una volta seduti a tavola ci pensano i romani ad imbandire la tavola

    27
    6
  2. Franco Fabiano 28 Luglio 2022 11:11

    Un mondo che va al contrario! L’aumento sproporzionato è una vergogna e un ulteriore pugno allo stomaco a tutte le persone che hanno difficoltà a mettere un pasto a tavola per se e per i propri figli…e a Messina sono in tanti! In più la maggior parte di questi “beneficiari” sono contrari al reddito di cittadinanza, una misura, sicuramente da migliorare, ma che sta dando a tante famiglie un aiuto concreto.

    33
    6
  3. Ma se si viola la legge si rischia la galera? avoglia di pagare tasse.
    Forse sarebbe stato opportuno aspettare qualche altro mese; certo come primo provvedimento alzare le indennità suona un pò male non vi sembra?

    21
    6
  4. Naturalmente nessuno rinuncia perchè lavorano,tranne il Presidente del Consiglio Comunale che si trova attualmente in vacanza elettorale, complimenti a tutti.

    27
    5
  5. L’aumento è previsto pure per chi se ne va continuamente a zonzo SENZA LAVORARE alle mansioni per cui è stato eletto?Chi non è produttivo 😏nel ruolo che ricopre non deve essere PREMIATO…..e chi è ASSENTE nel suo ruolo deve essere destituito 😏o ridare indietro i soldi percepiti senza far NIENTE 😤….ha dato la caccia agli assenteisti,agli improduttivi ed ora il nostro 🙄Presidente del Consiglio Comunale sta facendo la stessa identica cosa e che si fa ? Gli diamo pure un aumento??? NON SONO MINIMAMENTE D’ ACCORDO😡

    23
    7
    1. Franco Fabiano 28 Luglio 2022 14:30

      Dalle nostre parti si dice che il re non fa corna! Parafrasando il marchese del Grillo: io sono io e voi non siete un caxxo! Ciao Rosaria

      14
      2
    2. Bisognerebbe che qualcuno gli facesse un “blitz”…ma su facebook che fa più
      rumore.

      13
      4
  6. Come al solito gli interessi personali superano quelli della comunità. Vergognatevi

    18
    3
  7. Ma cosa vi aspettavate da questi pseudo politici? Sono pienamente d’accordo con Rosaria

    17
    4
  8. Li avete votati e ora che piangete a fare pensavate che avevano a cuore la città sogna caterina

    4
    1
  9. Questi aumenti non li hanno fatti loro ma è stata fatta una legge e di conseguenza ne beneficeranno anche a MESSINA. COME PURE A MILANO BOLOGNA ROMA CATANZARO E VIA DICENDO. VI SIETE CHIESTI CHI HA FATTO QUESTA LEGGE? QUINDI CHE CRITICATE A FARE?

    5
    6
  10. Il colmo è che si è saputo dell’aumento proprio mentre in Aula si votava il piano di Riequilibrio con cui la città si impegnava a rientrare dai debiti maturati negli ultimi decenni. Riduciamo i debiti per spendere subito i soldi risparmiati. E la Carrubba ha anche il coraggio di chiamarlo ritocco. Un ritocco a quanto pare anche retroattivo al primo gennaio.

    5
    1
  11. mentre la città è in dissesto finanziario…………e la corte dei conti chiede spiegazioni

    5
    1
  12. Ma di cosa vi lamentate? Li avete votati voi e ora succhiatevi l’uovo ormai la politica è solo un magna magna

    4
    1
  13. Messinese vero 28 Luglio 2022 18:42

    Finalmente si sono insediati e si può passare dalle parole ai fatti. Cominciano a cambiare davvero Messina! Grazie.

    1
    5
  14. Tutti d’ accordo, i soldi fanno venire la vista ai ciechi. Aumenti sproporzionati, considerato l’attuale periodo socio-economico del paese e della stessa citta’ metropolitana.

    6
    1
  15. Semplicemente vergognoso all’attacco incomincia il magna magna. Tutti uguali: pensate solo a riempirvi le tasche. Peccato che ho votato per te signor sinnucu. GRAZIE CATENINO

    6
    1
  16. L’Italia ormai è una nazione tecnicamente fallita grazie ai politici degli ultimi venti anni.
    Scappi chi può…. E in questo caso mangi chi può…

    2
    1
  17. Pietro fiorino 29 Luglio 2022 10:02

    In campagna elettorale non hanno parlato di questi aumenti sproporzionati, soprattutto in un momento di crisi, ed una offesa al popolo povero. Cateno ha pensato a farsi la campagna per andare a Palermo. Ci sono i treni e gli autobus confortevoli.

    1
    0
  18. Fuori luogo. Semplicemente fuori luogo. Un aumento di oltre il 100% è solo vergognoso anche se in linea con le normative vigenti.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007