Messina, Nicoletta D'Angelo lascia Forza Italia: "Io al fianco di De Luca per le regionali" - Tempostretto

Messina, Nicoletta D’Angelo lascia Forza Italia: “Io al fianco di De Luca per le regionali”

Giuseppe Fontana

Messina, Nicoletta D’Angelo lascia Forza Italia: “Io al fianco di De Luca per le regionali”

martedì 09 Agosto 2022 - 17:23

Il partito non è più rappresentato in Consiglio comunale. Lei approda "in questa fase" al gruppo misto, ma annuncia la sua candidatura con l'ex sindaco

MESSINA – Nicoletta D’Angelo lascia Forza Italia. La consigliera comunale ha comunicato nel corso della seduta del consiglio comunale di oggi che “in questa prima fase” aderirà al gruppo misto. Dopo aver ringraziato il partito che l’ha portata in Aula, ha spiegato di fermarsi “con una serenità d’animo di chi sa, numeri alla mano, di non aver sottratto niente a nessuno perché senza le preferenze che gli elettori mi hanno accordato Forza Italia non avrebbe superato lo sbarramento”. Forza Italia, intanto, è fuori dal Consiglio comunale.

D’Angelo: “Voglio vivere accanto a De Luca sfida importante”

Ma la scelta di Nicoletta D’Angelo pone le basi a un nuovo percorso politico al fianco di Cateno De Luca: “Voglio vivere accanto a De Luca questa importante sfida che vede finalmente un politico messinese concorrere per lo scranno di presidente della Regione. Non posso non evidenziare che con il suo modo energico, propositivo e dannatamente concreto sta contribuendo a ridurre lo scollamento e la frattura tra cittadini, istituzioni e politica. I cittadini hanno premiato la sua azione di governo senza pregiudizi”. D’Angelo accredita all’ex sindaco di Messina il merito di aver coinvolto molte persone nella sua corsa alla Regione, spiegando che “sono cose da primo della classe”.

D’Angelo: “Mi candiderò alle regionali”

“Fare tornare la città di Messina al centro delle dinamiche regionali e nazionali – prosegue poi l’ormai ex consigliere di Forza Italia – è già una vittoria. Considero la sua candidatura una straordinaria opportunità per il nostro territorio e tutti i cittadini, una chance che non possiamo permetterci di perdere”. E poi la notizia finale: “Chiederò di essere candidata alle prossime elezioni regionali”. Il gruppo misto sale a 3 componenti, almeno per ora. D’Angelo raggiunge così Concetta Buonocore, che ha lasciato il centrosinistra immediatamente dopo l’insediamento, e Maurizio Croce.

Tag:

12 commenti

  1. L’ IVA aumenta, ma questa non e’ una tassa per i cittadini messinesi.

    12
    4
  2. Comincio a capire l’ importanza del Gruppo Misto🤔…. SERVE a RACCOGLIERE TUTTI QUELLI CHE SONO ALLA DERIVA😳 E CERCANO IL VENTO FAVOREVOLE😤 CHE LI SPINGA NEL PORTO PIÙ SICURO( si fa per dire🙄)ANDATE PURE CON DE LUCA così AGGIUNGE PEDINE alla sua scacchiera 😳 TANTO,POI VI MANGERÀ 😏……. SOLO IL RE ,RIMARRÀ, E FARÀ SCACCO MATTO😱 PERCHÉ HA STUDIATO A TAVOLINO TUTTE LE MOSSE PER VINCERE 😤😖😡!!!!

    6
    1
  3. Come sarebbe importante conoscere anche l’opinione di chi le ha dato il proprio voto e per una forza politica. E poi ci si lamenta che la gente non va a votare. Con questi voltagabbana la gente vomita

    31
    8
  4. Non è così come vorresti convincere tutti.Senza l’appoggio del tuo partito eri fuori anzi ringrazia Capurro altrimenti la tua lista era fuori dal consiglio.
    Mi chiedo vivamente cosa ha di particolare chi lavora al Centro dell’impiego ?

    24
    8
  5. Ma se si candida alle regionali si dimetterà certamente da consigliere comunale! Fuossi

    24
    6
  6. A Messina e provincia Cateno prenderà il 60% dei voti. Già da Messina, le prime due liste, escono col quorum del 5%

    14
    12
  7. Quando cateno scadrà nel water gli elettori si ricordino di questa donna

    20
    43
  8. Hanno una dignità pari a zero, non capiscono niente di politica e la usano come se fosse un pantalone da cambiare tutti i giorni, ma dico non ti vergogni, consigliera dei cittadini di dx?

    28
    26
  9. De Luca prenderà un sacco di voti, e saranno quelli della macchina politica che salta sul carro del vincitore. Non c’è nessun cambiamento, si tratta solo della ennesima immutevole transumanza.

    7
    2
  10. Corrono tutti per salire sul carro vincente, prima a pronti a sparare a zero su De Luca, ora tutti pronti a…….. stargli accanto, e vedremo quanti nei prossimi giorni, vergogna!!!!!!!!

    6
    3
  11. Le consigliere pentite (siamo a 2?) del consiglio messinese stanno confutando il luogo comune che la rappresentanza di genere sia un vantaggio per la società.

    6
    3
  12. Abbiamo voluto più donne in politica… abbiamo voluto il voto maschio/femmina per aiutarle a prendere più voti possibili attraverso il sistema degli accoppiamenti con più maschi… poverine… dovevamo fare qualcosa… dare un singolo voto (uomo o donna che sia) era troppo equo… bisognava cercare di discriminare di più a vantaggio delle sole donne… (anticostituzionale?)
    Bene!! Ora ci stanno dimostrando come si fa… accoppiamenti alle comunali… cambi di casacca laddove conviene… opportunismo puro!!
    Tornare al voto singolo ripristinando la pari opportunità tra uomo e donna non sarebbe mica una cattiva idea!! Ma purtroppo rimettere la bilancia in equilibrio non sembra così facile…

    7
    4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007