Messina Social City, gli esclusi devono aspettare ancora: De Luca rinvia l'incontro - Tempo Stretto

Messina Social City, gli esclusi devono aspettare ancora: De Luca rinvia l’incontro

Francesca Stornante

Messina Social City, gli esclusi devono aspettare ancora: De Luca rinvia l’incontro

venerdì 26 Aprile 2019 - 14:08
Messina Social City, gli esclusi devono aspettare ancora: De Luca rinvia l’incontro

Dopo l'occupazione della sala consiliare avevano ottenuto un incontro con il sindaco che si doveva tenere oggi. Invece tutto rinviato al 2 maggio

Avevano lasciato l’occupazione di Palazzo Zanca con la promessa di un incontro con il sindaco che era stato fissato per oggi. Avevano deciso di interrompere la loro protesta iniziata giovedì scorso nella sala consiliare del Comune perché sapevano che oggi avrebbero potuto portare le loro rivendicazioni sul tavolo del sindaco De Luca. 

Dopo l’occupazione

E invece si sono ritrovati di nuovo di fronte a un nulla di fatto. Gli ormai famosi “esclusi” della Messina Social City, dagli ex lavoratori di Casa Serena ai tanti che negli anni sono stati impiegati nei servizi e che però al momento del passaggio alla nuova azienda non erano impiegati, devono aspettare ancora.

Pensavano di poter aprire oggi un nuova fase di confronto con il sindaco, dopo essere stati anche definiti “ignoti” per quella protesta che era scattata nell’aula consiliare. Invece De Luca ha deciso di rinviare tutto al prossimo 2 maggio, convocando un incontro ufficiale con tutti i sindacati e non solo con i rappresentanti dei lavoratori protagonisti di questa battaglia.

Il nuovo incontro

L’appuntamento è stato fissato per giovedì 2 maggio alle 9 nella sala giunta di Palazzo Zanca. Due i punti all’ordine del giorno inseriti nella convocazione: avvio delle attività e risorse umane della Messina Social City e formazione della long list. Quindi un incontro a 360 gradi sull’attuale status della nuova azienda che ha iniziato a lavorare da ormai quasi due mesi. Alla riunione sono stati convocati tutti i sindacati e l’assessore Alessandra Calafiore, il Cda dell’azienda, la dirigente Carrara, la segreteria generale, il consulente nominato dal sindaco Federico Basile e il ragioniere generale di Palazzo Zanca.

La proposta

I lavoratori esclusi si sono sentiti ancora una volta beffati, però non si arrendono. Insieme al segreteraio dell’Orsa Mariano Massaro porteranno una proposta già elaborata per indicare un possibile percorso che possa ricollocare non solo gli ex di Casa Serena ma anche gli altri rimasti fuori dal sistema Social City.

Francesca Stornante

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007