Messina, spiagge incantevoli assediate dalla spazzatura - Tempostretto

Messina, spiagge incantevoli assediate dalla spazzatura

Segnalazione WhatsApp

Messina, spiagge incantevoli assediate dalla spazzatura

martedì 21 Giugno 2022 - 16:15

Ci troviamo alla foce del torrente Papardo, nell'area che porta alla spiaggia di S.Agata. I bagnanti, per arrivare al mare passano tra la spazzatura.

Spiagge mozzafiato in cui operano indisturbati gli incivili. Succede spesso a Messina, città di mare. Ecco cosa scrive il lettore che ha inviato le immagini al numero WhatsApp 366.8726725: “Spiaggia di S.Agata: un mare meraviglioso ma per raggiungerlo bisogna passare tra le discariche che si trovano alla foce del Torrente Papardo. A chi compete la pulizia?”

Non mancano neanche ruderi di barche abbandonate, come quella nella immagine sottostante, e imbarcazioni ancora in funzione posteggiate sul litorale.

Spazzatura vicino alla spiaggia di S.Agata
Discarica di rifiuti con vista mare
Spazzatura con panorama mozzafiato
Che situazione tra barche e spazzatura!
Discarica foce Torrente Papardo
Discarica Foce Torrente Papardo

Tag:

5 commenti

  1. Quei luoghi sono abbandonati a loro stessi, non c’è la manutenzione ordinaria né controlli.
    Le telecamere delle quali si fregiava l’ex signor sindaco facevano parte del progetto Smart che prevede la scelta dei punti di installazione con criteri di controllo delle zone più calde (traffico e quant’altro) della città.
    Questi ovviamente non hanno nulla a che fare con i punti di scarico abusivo.
    Le tanto decantate fototrappole sono state regalate per metà o un terzo, adesso non ricordo bene dai cittadini.
    Il presidio dei vigili è nullo.
    L’impressione che si è voluta dare di controllo del territorio si è palesata per quello che è, una illusione.
    Attendiamo risposte concrete anzi concretissime da parte del nuovissimo sindaco.
    Grazie

    9
    0
  2. The last beach 21 Giugno 2022 20:48

    Purtroppo nel tratto di spiaggia compreso tra il torrente Papardo e contrada Principe lo Stato è latitante da decenni. È un vero far west, non si vedono sceriffi, ma solo banditi, che controllano il territorio a loro piacimento.
    Una spiaggia incantevole con un panorama mozzafiato è una vera e propria bomba ecologica.

    8
    0
  3. … Ed intanto, a Capo Rasocolmo, ignote persone abbattono il cartello che segna l’inizio dell’area naturista. ….

    4
    0
  4. bonanno giuseppe 22 Giugno 2022 09:25

    ASSESSORE CARUSO pensi prima a questo e poi faccia attraversare lo stretto a ANTONELLO, sarebbe cosa buona e giusta

    5
    0
  5. Non è Dafne Musolino che ha il mandato per attenzionare ciò? E non era la stessa che asseriva di aver tolto tutte le barche abbandonate?….se era la stessa , continuerà a essere la stessa😤😡….con la segnalazione ora si muoverà 😏 perché per apparire è la numero 1🙄….. naturalmente così pure per SCOMPARIRE 😤!!!!!!

    6
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007