La lunga strada verso il bilancio: oggi a Palazzo Zanca Ato3 e Messinambiente

La lunga strada verso il bilancio: oggi a Palazzo Zanca Ato3 e Messinambiente

La lunga strada verso il bilancio: oggi a Palazzo Zanca Ato3 e Messinambiente

martedì 16 Giugno 2009 - 07:56

Ecco il calendario completo delle tappe d’avvicinamento al previsionale 2009. Saglimbeni (Pd) sulla seduta di ieri dedicata al Patrimonio: «Confermate carenze di organico e di mezzi. Disastrosa la situazione dell’edilizia residenziale pubblica»

Continua il lungo percorso che porterà, presumibilmente entro la fine di luglio, all’approvazione da parte del consiglio comunale del bilancio di previsione 2009. La settimana scorsa la commissione bilancio di Palazzo Zanca, presieduta da Giuseppe Melazzo, ha fissato tutte le “tappe d’avvicinamento”, il calendario delle sedute che da qui a giovedì 2 luglio impegneranno i consiglieri praticamente ogni giorno.

Oggi toccherà ad Ato3 e Messinambiente essere ospiti della commissione, insieme all’assessore all’Arredo urbano Elvira Amata. Domani sarà la volta dell’Urbanistica con l’assessore al ramo Corvaja. E poi di seguito: giovedì Tributi e Polizia municipale, venerdì Pubblica istruzione e Cimiteri, lunedì 22 Amam, martedì 23 Atm, mercoledì 24 Stu “Il Tirone” e Feluca, giovedì 25, prima della seduta di consiglio dedicata al Piano triennale delle Opere pubbliche, sarà la volta di Cultura e Sport, venerdì 26 Personale, e poi, nell’ultima settimana, lunedì 29 Contenzioso, Protezione civile e Manutenzione, martedì 30 il resto delle Partecipate, mercoledì 1 Opere pubbliche e giovedì 2 luglio l’audizione finale dei Revisori dei conti.

Ieri, invece, si è parlato di dismissione degli immobili, fondamentale per evitare il dissesto, e di Patrimonio con l’assessore al ramo Franco Mondello. Sulla seduta torna il consigliere del Pd Paolo Saglimbeni: «Il programma di massima dell’assessore – afferma in una nota – non si può non condividere, ma se non si entra nel dettaglio conoscendo il quadro completo del dipartimento, chi potrà garantire che si realizzerà? Sollecitato adeguatamente, l’assessore ha confermato che vi sono carenze di organico e di mezzi (un software invano richiesto), che non si riesce a dialogare con gli altri dipartimenti e che vi è un contenzioso insanabile con l’Iacp. Conseguenze : tempi interminabili di istruzione delle pratiche e difficoltà ad attivare una gestione adeguata del patrimonio».

«Paradossale e disastrosa – continua – sembra essere la situazione dell’edilizia residenziale pubblica : le case non si riescono a vendere né si incassano i canoni di locazione. Perché? Perché non avendo l’abitabilità per i tanti vizi di costruzione, le case non si assegnano in locazione con regolare contratto, ma si affidano in custodia ai probabili aventi diritto e, quindi, non si hanno titoli per recuperare i crediti né per regolarizzare le vendite. Da qui l’origine di tutte le illegalità : Iacp e comune non garantiscono la manutenzione ordinaria e straordinaria? Gli inquilini non pagano i canoni e le bollette Amam; poi partono le altre illegalità, ossia le compravendite illegali, le occupazioni senza titolo, gli abusivismi edilizi».

«Ecco – conclude Saglimbeni – su questo, come su tanti altri temi, una maggioranza e un’opposizione responsabile dovrebbero cogliere l’occasione per misurarsi responsabilmente nell’interesse della città esaltando il significato politico del bilancio di previsione senza ridurlo a mero documento contabile».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007