Le Poste non vanno in ferie - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Le Poste non vanno in ferie

Redazione

Le Poste non vanno in ferie

giovedì 28 Giugno 2007 - 12:52

Il postino suona sempre due volte, anche d’estate. I vertici siciliani di Poste italiane assicurano la continuità del servizio. Incontro stamattina a Palazzo dei Leoni (nella foto) tra il presidente Salvatore Leonardi e Alberto Donato, direttore della filiale Messina 1, Duccio Lippi, responsabile regionale recapiti, Alfredo Giuliani, responsabile centro postale operativo di Pistunina, Nicolò Garofalo, responsabile regionale recapiti. All’ordine del giorno la paventata ristrutturazione del sistema di smistamento postale, con conseguenti riduzione dei livelli occupazionali e ricadute nella qualità del servizio. Da parte dei dirigenti di Poste italiane sono arrivate rassicurazioni sulla non imminenza di tale intervento, «e comunque – ha detto il presidente Leonardi – ogni decisione in tal senso che riguardi la provincia di Messina sarà concordata preventivamente con i sindaci e l’Amministrazione provinciale. Anzi, è previsto un lieve, aumento dell’occupazione nel settore della consegna lettere, dovuto alla necessità di integrare la scorta di postini». Unico inconveniente, limitato al periodo estivo, sarà la soppressione del turno pomeridiano, per via delle ferie del personale. Neanche questa misura, però, dovrebbe inficiare il livello del servizio. Il presidente Leonardi ha inoltre manifestato ai postali perplessità sulla efficienza dell’attuale sistema di smistamento, che prevede un passaggio obbligato da Catania, anche per quelle lettere che vanno da Messina a Messina. La risposta è stata che l’organizzazione standard comporta lo stoccaggio di tutte le lettere destinate ad un’area geografica in un unico luogo, a prescindere dalla provenienza. E Catania è il luogo designato per la Sicilia orientale, neanche a dirlo, grazie alla presenza di un aeroporto di grandi dimensioni. «Ciò non toglie – ha concluso Leonardi – che la Provincia farà una richiesta ufficiale di rimodulazione del sistema e che Poste italiane sarà dunque tenuta a motivare dettagliatamente le sue ragioni».

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007