Raddoppio ferroviario Fiumefreddo Giampilieri, al via le attività di cantiere - Tempostretto

Raddoppio ferroviario Fiumefreddo Giampilieri, al via le attività di cantiere

.

Raddoppio ferroviario Fiumefreddo Giampilieri, al via le attività di cantiere

. |
venerdì 12 Agosto 2022 - 16:20

Investimento per i due lotti di 2,3 miliardi di euro

​​MESSINA – Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane) dà il via alle attività di cantiere per realizzare il raddoppio dei binari delle tratte Fiumefreddo-Taormina Letojanni e Taormina-Giampilieri, sull’itinerario Catania – Messina.

Gli interventi per il completamento del raddoppio della linea fra Messina e Catania, parte integrante del Corridoio Ten-T Scandinavia-Mediterraneo, consentiranno di incrementare il traffico merci e migliorare la mobilità dei viaggiatori siciliani, riducendo di 30 minuti i tempi di viaggio tra le due città e sviluppando un servizio di tipo metropolitano.

Nello specifico, i lavori della tratta Fiumefreddo – Taormina Letojanni prevedono la realizzazione di 15 chilometri di nuova linea a doppio binario, di cui 11 in galleria, tra Fiumefreddo e Taormina, con un collegamento per la stazione di Letojanni. Gli interventi sono stati affidati al Consorzio Messina Catania Lotto Sud, per un investimento complessivo da parte di Rfi di 872 milioni di euro.

Nella tratta Taormina – Giampilieri verranno realizzati oltre 28 chilometri di nuova linea a doppio binario, dei quali più di 25 in galleria e i restanti in rilevati, trincee e viadotti. I lavori saranno eseguiti dal Consorzio Messina Catania Lotto Nord, con un investimento complessivo da parte di RFI di 1,43 miliardi di euro.

I due consorzi sono costituiti dalle imprese Webuild Italia S.p.A. – Impresa Pizzarotti S.p.A. – Partecipazioni Italia S.p.A.

La conclusione per fasi degli interventi in corso permetterà progressive riduzioni dei tempi di percorrenza, a vantaggio delle persone che viaggiano per motivi di lavoro, studio e turismo. Inoltre, consentirà l’aumento della capacità dei treni passeggeri e merci sulla linea.

2 commenti

  1. Niente enfasi, per favore, l’informazione corretta dovvrebbe segnalare oltre alla corretta dizione citata “doppio binario”, che tale “PROGRESSO” consente di viaggiare al massimo a 200 Kmh, se il materiale rotabile lo consente.
    L’alta velocità è come Cristo: si è fermata a Eboli !
    Questo è un motivo in più per cui si deve ambire all’AEROPORTO DEL MELA !!!

    6
    0
  2. Meglio tardi che mai….mentre in tutto il resto del mondo si ragiona su hyperloop e levitazione magnetica, in Sicilia appaltiamo, nel 2022, il “raddoppio ferroviario”…. vediamo adesso se riesco a vederlo completato, considerando che ho 52 anni….

    4
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007