La Publione: Nessun debito con l'Atm anche se l'azienda ignora la transazione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La Publione: Nessun debito con l’Atm anche se l’azienda ignora la transazione

La Publione: Nessun debito con l’Atm anche se l’azienda ignora la transazione

lunedì 14 Gennaio 2019 - 09:00
La rettifica
La Publione: Nessun debito con l’Atm anche se l’azienda ignora la transazione

La signora Olivia d'Amico, nella qualità di rappresentante legale pro-tempore della Società Publione SRLS, interviene con una rettifica in merito all’articolo pubblicato da Tempostretto il 4 settembre 2018 dal titolo “Guerra dei numeri all’Atm, i revisori: importante squilibrio finanziario” (leggi qui)

“Occorre precisare che sono state fornite delle notizie non corrispondenti al vero, giacché in particolare é errata l'inclusione della Società Publione srls nell'elenco dei debitori dell'ATM di Messina, vieppiù con l'indicazione di una somma a titolo di credito a favore dell'Azienda Trasporti errata.E' infatti pendente, sulla predetta somma, un giudizio dinanzi al Tribunale civile di Messina.

In particolare, la richiesta di pagamento dell'Azienda Trasporti di Messina della somma pari ad Euro 146.400,00, scaturente dalle somme portate dalle fatture prot. nn. 6938, 6939 e 6940 del 25 marzo 2016 (ciascuna dell'importo di Euro 48.800,00) per la corretta esecuzione degli obblighi di cui al contratto inter partes del 15 settembre 2017, è stata definitivamente superata con l'accordo transattivo del mese di novembre 2017, con il quale l'ATM si é impegnata a stornare le predette fatture a fronte del versamento a saldo e stralcio, come in effetti regolarmente avvenuto, della complessiva somma di € 10.000,00 da parte della Società Publione srls in favore dell'ATM di Messina.

Incredibilmente, nonostante la predetta definizione in via bonaria tramite l'accordo transattivo ed il conseguente storno delle fatture, che l'Azienda ha vieppiù espressamente riconosciuto mediante l'emissione di una specifica nota di credito, l'A.T.M. ha chiesto, con ricorso, al Tribunale di Messina l'emissione di un decreto ingiuntivo che ha posto a proprio fondamento le medesime fatture oggetto di transazione! A questo punto, é pendente il giudizio di opposizione al predetto decreto ingiuntivo, instaurato da parte della scrivente Società, non ancora definito.

Appare opportuno dire che è stata già proposta opposizione tardiva al suddetto decreto, per la quale è pendente un giudizio dinanzi al Giudice civile del Tribunale di Messina.

Stando così le cose, non può certamente affermarsi la sussistenza di un debito in capo alla Società Publione, poiché: da un lato, esiste un atto di transazione, con il quale le parti si sono dichiarate reciprocamente e definitivamente soddisfatte, una quietanza di pagamento del corrispettivo pattuito nel predetto atto di transazione da parte della Publione all'ATM e, addirittura, una nota di credito emessa dall'ATM che ha annullato le tre fatture precedentemente emesse e sopra citate. Dall'altro, un decreto ingiuntivo non esecutivo e ritualmente opposto dalla Publione, un giudizio tuttora pendente e nessun provvedimento giurisdizionale definitivo (sentenza o altro) che abbia accertato la sussistenza del presunto debito reclamato dall'Azienda."

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007