Ex scuola Foscolo: scatta il sequestro ma gli occupanti non vogliono andarsene - Tempostretto

Ex scuola Foscolo: scatta il sequestro ma gli occupanti non vogliono andarsene

Alessandra Serio

Ex scuola Foscolo: scatta il sequestro ma gli occupanti non vogliono andarsene

Tag:

venerdì 05 Febbraio 2016 - 13:58

Il provvedimento è stato notificato stamane alle 8 famiglie che abitano ai piani alti e che ora dovranno sgomberare. Ma non hanno alcuna intenzione di andarsene. Al Comune oggi non hanno avuto alcuna risposta concreta.

E' scattato il sequestro per la ex scuola Foscolo, dopo la delibera della Giunta Accorinti dello scorso novembre. Ma le otto famiglie che la occupano, e il Comitato che anima l'edificio con attività di vario genere, non ci stanno ed hanno intenzione di non andarsene.

"Resistiamo", dice Giulia Zuccotti, portavoce della ventina di persone che ha trovato riparo nell'edificio di via Palermo. Il decreto di sequestro affida al custode l'edificio, e di fatto sancisce lo sgombero dell'immobile. "Non sappiamo dove andare – spiega Giulia – siamo andati al Comune ma ci hanno trattato con indifferenza, non avevano contezza di quanti siamo e stavano ragionando sulla possibilità di trovare una soluzione aternativa per tre nuclei familiari, ma noi siamo di più".

La sezione di P.G. della Polizia Municipale ha notificato stamane il provvedimento, siglato dal Gip Maria Teresa Arena, ed ha invitato gli occupanti ad andarsene. Probabilmente torneranno tra qualche giorno a verificare lo stato della scuola. Tre le persone denunciate per occupazione abusiva.

La delibera è stata approvata lo scorso 30 novembre e mira a mettere in cantiere la realizzazione al pianterreno dell'edificio di un centro socio- ricreativo e nei piani superiori uffici pubblici. Lo stabile di via Palermo a Giostra è di fatto un centro sociale da almeno un anno. Oltre alle famiglie che vi abitano ai piani alti, in basso vengono organizzate e svolte diverse attività ricreative.

(Alessandra Serio)

4 commenti

  1. SGOMBERO DENUNZIA CONDANNA PER RESISTENZA VIOLAZIONE E OCCUPAZIONE DI IMMOBILI PUBBLICI. TUTTI IDENTIFICATI E CONDANNATI. NON SI PUO’ PIU’ PERMETTERE A MINORANZE, PROTETTI DI FAR CIO’ CHE VOGLIONO PERCHE’ DI SINISTRA, DI ESSERE LIBERI DI FREGARSENE DELLE LEGGI PENALI E DELLA PROPRIETA’ PUBBLICA. SI PENSAVA CHE LE OCCUPAZIONI ESPROPRI (REATI PENALI DI FURTI MINACCE VIOLENZE RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALI) ERA FINITE. MA, GRAZIE AI GOVERNI LORO COMPLICI (CATTOCOMUNISTI O DI SINISTRA VEDI BOLDRINI ALLA CAMERA) QUESTI REATI SONO SOLO PER I SINGOLI CITTADINI, NON PER LA SINISTRA ORGANIZZATA E PROTETTA. SFOLLAGENTE ED ALTRO. LEX DURA SED LEX

    0
    0
  2. SGOMBERO DENUNZIA CONDANNA PER RESISTENZA VIOLAZIONE E OCCUPAZIONE DI IMMOBILI PUBBLICI. TUTTI IDENTIFICATI E CONDANNATI. NON SI PUO’ PIU’ PERMETTERE A MINORANZE, PROTETTI DI FAR CIO’ CHE VOGLIONO PERCHE’ DI SINISTRA, DI ESSERE LIBERI DI FREGARSENE DELLE LEGGI PENALI E DELLA PROPRIETA’ PUBBLICA. SI PENSAVA CHE LE OCCUPAZIONI ESPROPRI (REATI PENALI DI FURTI MINACCE VIOLENZE RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALI) ERA FINITE. MA, GRAZIE AI GOVERNI LORO COMPLICI (CATTOCOMUNISTI O DI SINISTRA VEDI BOLDRINI ALLA CAMERA) QUESTI REATI SONO SOLO PER I SINGOLI CITTADINI, NON PER LA SINISTRA ORGANIZZATA E PROTETTA. SFOLLAGENTE ED ALTRO. LEX DURA SED LEX

    0
    0
  3. chiamasi….parassitismo…

    0
    0
  4. chiamasi….parassitismo…

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007