Corsi d'oro, Genovese condannato a 11 anni, Rinaldi a 2 anni e 6 mesi FOTO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Corsi d’oro, Genovese condannato a 11 anni, Rinaldi a 2 anni e 6 mesi FOTO

Rosaria BrancatoAlessandra Serio

Corsi d’oro, Genovese condannato a 11 anni, Rinaldi a 2 anni e 6 mesi FOTO

lunedì 23 Gennaio 2017 - 19:10
Corsi d’oro, Genovese condannato a 11 anni, Rinaldi a 2 anni e 6 mesi FOTO

La sentenza arriva dopo quasi 2 anni di processo. 20 condanne e 3 assoluzioni

Quasi 10 ore di Camera di Consiglio, poi la Corte della I sezione penale del Tribunale, presieduta da Silvana Grasso, ha emesso la sentenza sul processo che più di ogni altro è stato sotto i riflettori per oltre 2 anni, Corsi d’oro 2.

Erano quasi le 20 quando la Corte (Micali a latere) ha letto il verdetto, in un'aula affollatissima. Grandi assenti Genovese, che da quando è libero ha seguito praticamente ogni udienza, ed Elio Sauta, anche lui costantemente presente in aula. L’inchiesta è il secondo filone del terremoto giudiziario che ha riguardato il pianeta formazione a Messina e gli Enti Aram, Ancol e Lumen.

Dopo i primi arresti, quelli nell’ambito di Corsi d’oro 1, scattati nel luglio 2013, è stata la volta di Corsi d’oro 2 che ha portato agli arresti del 19 marzo 2014 e, dopo il sì della Camera il 15 maggio 2014, ad una settimana dalle Europee, all’autorizzazione a procedere, all’arresto di Francantonio Genovese.

Oltre al parlamentare ed al cognato, il deputato regionale Franco Rinaldi, sono imputate altre 10 persone e 5 tra società ed enti di formazione.

Lunga la lista delle ACCUSE mosse dalla Procura di Messina: associazione a delinquere finalizzata alla truffa, tentata truffa, peculato, riciclaggio, falso in bilancio, evasione fiscale.

LE CONDANNE

FRANCANTONIO GENOVESE a 11 anni (la richiesta era di 11 anni di reclusione) e 20 mila euro di multa

FRANCO RINALDI 2 anni e 6 mesi (5 anni e mezzo la richiesta dell’accusa)

ELIO SAUTA, ex presidente Aram a 6 anni e 6 mesi (erano stati chiesti 8 anni).

MELINO CAPONE, responsabile Ancol 3 anni

NATALE CAPONE responsabile dell'Ancol 3 anni

CHIARA SCHIRO’ 3 anni e 6 mesi

ELENA SCHIRO’ 6 anni e 6 mesi

GIOVANNA SCHIRO’ 2 anni e 3 mesi

STEFANO GALLETTI, commercialista, 3 anni e 6 mesi

GRAZIELLA FELICIOTTO moglie di Sauta 4 anni e mezzo

CETTINA CANNAVO’, ex segretaria di Genovese e tesoriera del Pd,2 anni pena sospesa

SALVATORE LA MACCHIA ex capo di Gabinetto dell'Assessorato Regionale alla formazione, 2 anni pena sospesa

NATALE LO PRESTI a 3 anni

Roberto Giunta 5 anni e 6 mesi e 9 mila euro di multa.

GIUSEPPINA POZZI,2 anni e mezzo

LILIANA IMBESI 1 anno e 4 mesi

ORAZIO DE GREGORIO 2 anni e mezzo

DOMENICO FAZIO 1 anno e 3 mesi

ANTONINO DI LORENZO 1 anno e 4 mesi

CARMELO FAVAZZO 3 ANNI e 3 mesi

Assolti Francesco Buda, Salvatore Natoli e Paola Piraino per non aver commesso il fatto.

Per Francantonio Genovese è stata disposta l'interdizione dai pubblici uffici per tutta la durata della pena -11 anni – e c'è stata la riqualificazione di alcuni capi di peculato.

Prescritto, infine, un reato fiscale, limitatamente all'anno 2006.

La Corte ha disposto la confisca di tutto quanto era stato sequestrato ad ottobre 2014 – valutato dalla Guardia di Finanza intorno ai 5 milioni di euro – ha disposto le provvisionali in favore di quasi tutte le parti civile costitutite, a cominciare dalla Regione Sicilia e l'Assessorato alla Formazione, poi poco meno di una decina tra corsisti e insegnanti dei corsi di formazione.

Per la famiglia Genovese a conti fatti fanno poco meno di 26 anni di condanna in totale. Il reato di associazione sembra aver retto a metà. Nella famiglia Genovese, ad esempio, i condannati per 416 sono il deputato e la cognata Elena Schirò. L'accusa più grave è caduta invece per l'onorevole Rinaldi, Chiarà e Giovanna Schirò.

"I processi hanno 3 gradi di giudizio, ricorreremo in appello dopo aver letto le motivazioni-ha commentato il legale di Genovese, Nino Favazzo-Alcuni capi di peculato sono stati riqualificati in truffa, quindi la Corte ha riconosciuto che non si trattava di peculato".

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

20 commenti

  1. la condanna è talmente spropositata da risultare poco credibile. Peccato….

    0
    0
  2. la condanna è talmente spropositata da risultare poco credibile. Peccato….

    0
    0
  3. MessineseIncallito 24 Gennaio 2017 08:34

    Queste sono le persone che hanno governato Messina ed a cui abbiamo dato fiducia per anni.
    E ci lamentiamo del tibetano….

    0
    0
  4. MessineseIncallito 24 Gennaio 2017 08:34

    Queste sono le persone che hanno governato Messina ed a cui abbiamo dato fiducia per anni.
    E ci lamentiamo del tibetano….

    0
    0
  5. E’incredibile la spudoratezza di chi OSA criticare ACCORINTI, chi ha devastato Messina, la Sicilia, INTELLIGENZE VOLGARI, così chiamava Giacomo Leopardi i politici di mestiere, a cui è estranea la VERGOGNA. A Catania, governata alternativamente da FORZA ITALIA, dove BERLUSCONI impose il medico personale a sindaco,e dal PARTITO DEMOCRATICO,o come diavolo si chiamava, con il suo “campione” Enzo Bianco, la via Etnea, il cuore della città, e il Gran Camposanto, si trasformano, la prima in un fiume, il secondo in un Lago, alla faccia di opere di urbanizzazione mai fatte. Ricordo alle INTELLIGENZE VOLGARI che la città dell’elefante fu salvata dal fallimento con un fiume di denaro pubblico,e protetta ancora oggi dal PD, CATANIA è di fatto fallita.

    0
    0
  6. E’incredibile la spudoratezza di chi OSA criticare ACCORINTI, chi ha devastato Messina, la Sicilia, INTELLIGENZE VOLGARI, così chiamava Giacomo Leopardi i politici di mestiere, a cui è estranea la VERGOGNA. A Catania, governata alternativamente da FORZA ITALIA, dove BERLUSCONI impose il medico personale a sindaco,e dal PARTITO DEMOCRATICO,o come diavolo si chiamava, con il suo “campione” Enzo Bianco, la via Etnea, il cuore della città, e il Gran Camposanto, si trasformano, la prima in un fiume, il secondo in un Lago, alla faccia di opere di urbanizzazione mai fatte. Ricordo alle INTELLIGENZE VOLGARI che la città dell’elefante fu salvata dal fallimento con un fiume di denaro pubblico,e protetta ancora oggi dal PD, CATANIA è di fatto fallita.

    0
    0
  7. Oggi festeggio sparando che gli altri gradi di giudizio non ammorbidiscano più di tanto questa condanna , nel frattempo siamo nuovamente sul TG5 e RAI1

    0
    0
  8. Oggi festeggio sparando che gli altri gradi di giudizio non ammorbidiscano più di tanto questa condanna , nel frattempo siamo nuovamente sul TG5 e RAI1

    0
    0
  9. MessineseAttenta 24 Gennaio 2017 13:08

    accorinti è espressione del potere di Genovese.

    0
    0
  10. MessineseAttenta 24 Gennaio 2017 13:08

    accorinti è espressione del potere di Genovese.

    0
    0
  11. Io oso criticare Accorinti ,io c’ero nella via xxiv Maggio le promesse che ha fatto e ho dato il mio voto .Nemmeno una promessa ha mantenuto nelle riunioni della via XXIV Maggio.Rispetto la sentenza ma rispetto la Carta Costituzionale art.27 co 2 .

    0
    0
  12. Io oso criticare Accorinti ,io c’ero nella via xxiv Maggio le promesse che ha fatto e ho dato il mio voto .Nemmeno una promessa ha mantenuto nelle riunioni della via XXIV Maggio.Rispetto la sentenza ma rispetto la Carta Costituzionale art.27 co 2 .

    0
    0
  13. IL SIG, MARIEDIT CHE MESSINA E’ TUTTA LA SICILIA E’ STATA DISTRUTTA, DA ALMENO 60 ANNI, ANCHE DALL’EX PCI EX PDS EX ULIVO E ORA IL PD. SI PUO’ OBIETTARE CHE BERLUSCONI HA IMPOSTO IL SUO MEDICO PERSONALE, MA NON MI PARE CHE CATANIA SIA STATA DISTRUTTA DAL MEDICO PERSONALE. ANALIZZIAMO I SINDACI DI SINISTRA QUALI FIRENZE, FERRARA. MODENA, BERGAMO, MILANO, BOLOGNA, SIENA PER TERMINARE BRESCIA GRANDE CLOACA DI PREGIUDICATI E SPACCIATORI CLANDESTINI CHE OPERANO COME E PEGGIO DELLA MAFIA. PARLIAMO DI BIANCO CHE PIU’ VENDITORE DI PAROLINE DEGNE DI BARRICATE STUDENTESCHE E DI AZIONI DI ESTREMISTI DI SINISTRA NELLE STRADE CHE HA FATTO? SEMPLICE MORTI PER ALLUVIONI C’ERANO PRIMA ED ANCHE ORA. PARLERMO C’E’ LA SINISTRA? AL PEGGIO NON C’E’ FINE ……

    0
    0
  14. IL SIG, MARIEDIT CHE MESSINA E’ TUTTA LA SICILIA E’ STATA DISTRUTTA, DA ALMENO 60 ANNI, ANCHE DALL’EX PCI EX PDS EX ULIVO E ORA IL PD. SI PUO’ OBIETTARE CHE BERLUSCONI HA IMPOSTO IL SUO MEDICO PERSONALE, MA NON MI PARE CHE CATANIA SIA STATA DISTRUTTA DAL MEDICO PERSONALE. ANALIZZIAMO I SINDACI DI SINISTRA QUALI FIRENZE, FERRARA. MODENA, BERGAMO, MILANO, BOLOGNA, SIENA PER TERMINARE BRESCIA GRANDE CLOACA DI PREGIUDICATI E SPACCIATORI CLANDESTINI CHE OPERANO COME E PEGGIO DELLA MAFIA. PARLIAMO DI BIANCO CHE PIU’ VENDITORE DI PAROLINE DEGNE DI BARRICATE STUDENTESCHE E DI AZIONI DI ESTREMISTI DI SINISTRA NELLE STRADE CHE HA FATTO? SEMPLICE MORTI PER ALLUVIONI C’ERANO PRIMA ED ANCHE ORA. PARLERMO C’E’ LA SINISTRA? AL PEGGIO NON C’E’ FINE ……

    0
    0
  15. SIG. MARIEDIT AD ENTRAMBI CI CONVIENE CHE ALTRO “OBELISCO” POLITICO DELLA VECCHIA DC DOVRA’ ESSERE ABBATTUTO ALLE PROSSIME ELEZIONI SEMPRE SE IL RE MATTARELLA SI DECIDERA’ A RIPORTARE LA LEGALITA’ IN PARLAMENTO. COME VEDE TUTTI SI AUGURANO CIO’. DALLA SICILIA, COMPRESI I SICILIANI CHE VIVONO IN QUESTA SUA REGIONE E GLI EX SICILIANI CHE VIVONO AL NORD. NON CRITICO NEL MODO PIU’ ASSOLUTO ACCORINTI, NON HO DIRITTO DI CRITICARLO NON VIVO NELLA SUA CITTA’ DA ANNI. PERO’ ACCORINTI E’ RIUSCITO A SDRADICARE LA “MUFFA” O IL “MARCIO” DA DECENNI INCROSTATA LA SUA CITTA’? NON E’ RIMPROVERO E SOLO RICHIESTA DI ESSERE INFORMATO. L’ABBATTIMENTO DELLA “DANZA SULLA BARA DEL MORTO” DA PARTE DI COLORO CHE CONTINUANO AD ARRICCHIRSI E’ STATA RECISA?

    0
    0
  16. SIG. MARIEDIT AD ENTRAMBI CI CONVIENE CHE ALTRO “OBELISCO” POLITICO DELLA VECCHIA DC DOVRA’ ESSERE ABBATTUTO ALLE PROSSIME ELEZIONI SEMPRE SE IL RE MATTARELLA SI DECIDERA’ A RIPORTARE LA LEGALITA’ IN PARLAMENTO. COME VEDE TUTTI SI AUGURANO CIO’. DALLA SICILIA, COMPRESI I SICILIANI CHE VIVONO IN QUESTA SUA REGIONE E GLI EX SICILIANI CHE VIVONO AL NORD. NON CRITICO NEL MODO PIU’ ASSOLUTO ACCORINTI, NON HO DIRITTO DI CRITICARLO NON VIVO NELLA SUA CITTA’ DA ANNI. PERO’ ACCORINTI E’ RIUSCITO A SDRADICARE LA “MUFFA” O IL “MARCIO” DA DECENNI INCROSTATA LA SUA CITTA’? NON E’ RIMPROVERO E SOLO RICHIESTA DI ESSERE INFORMATO. L’ABBATTIMENTO DELLA “DANZA SULLA BARA DEL MORTO” DA PARTE DI COLORO CHE CONTINUANO AD ARRICCHIRSI E’ STATA RECISA?

    0
    0
  17. V per vendetta2 24 Gennaio 2017 21:10

    Speriamo in una giustizia che confermi nei tre gradi di giudizio questa sentenza, e che la pena si scontata x intero nelle patrie galere sino all’ultimo giorno.

    0
    0
  18. V per vendetta2 24 Gennaio 2017 21:10

    Speriamo in una giustizia che confermi nei tre gradi di giudizio questa sentenza, e che la pena si scontata x intero nelle patrie galere sino all’ultimo giorno.

    0
    0
  19. CHIAMIAMOLA CONDANNA ESEMPLARE. QUALCUNO SI E’ LAMENTATO CON IL PARAGONE DELLA POVERA RAGAZZA AMMAZZATA DAL FINANZIERE CHE HA VOLUTO IMITARE LA F1 PER LE VIE DI MESSINA, CHE PER ALTRO IO QUELLA VIA LA CONOSCO BENISSIMO. NON POSSIAMO PARAGONARE LE SENTENZE. OGNI SENTENZA E’ SINGOLA. AL MASSIMO SI POSSONO FARE PARAGONI CON LO STESSO REATO E TIPO DI PROCESSO. DEL RESTO DA ALCUNI ANNI A MESSINA E’ INIZIATA, FORSE UNICA CITTA’ IN ITALIA, LA CADUTA DEGLI DEI. OVVERO FAMIGLIE DEDICHE DA PADRE IN FIGLIO O FIGLIA ALLA POLITICA. FORSE CI SARA’ L’ULTIMA CADUTA DI UN PERSONAGGIO FAMOSO. QUELLO E’ PIU’ DIFFICILE, MA IL GIORNO ARRIVERA’. IL SOLE SORGE SEMPRE. DOMANI E’ UN ALTRO GIORNO. MA SE MESSINA RIESCE A FAR PULIZIA, MA NON NE APPROFITTA, ALLORA….

    0
    0
  20. CHIAMIAMOLA CONDANNA ESEMPLARE. QUALCUNO SI E’ LAMENTATO CON IL PARAGONE DELLA POVERA RAGAZZA AMMAZZATA DAL FINANZIERE CHE HA VOLUTO IMITARE LA F1 PER LE VIE DI MESSINA, CHE PER ALTRO IO QUELLA VIA LA CONOSCO BENISSIMO. NON POSSIAMO PARAGONARE LE SENTENZE. OGNI SENTENZA E’ SINGOLA. AL MASSIMO SI POSSONO FARE PARAGONI CON LO STESSO REATO E TIPO DI PROCESSO. DEL RESTO DA ALCUNI ANNI A MESSINA E’ INIZIATA, FORSE UNICA CITTA’ IN ITALIA, LA CADUTA DEGLI DEI. OVVERO FAMIGLIE DEDICHE DA PADRE IN FIGLIO O FIGLIA ALLA POLITICA. FORSE CI SARA’ L’ULTIMA CADUTA DI UN PERSONAGGIO FAMOSO. QUELLO E’ PIU’ DIFFICILE, MA IL GIORNO ARRIVERA’. IL SOLE SORGE SEMPRE. DOMANI E’ UN ALTRO GIORNO. MA SE MESSINA RIESCE A FAR PULIZIA, MA NON NE APPROFITTA, ALLORA….

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007