“Legittima difesa”, il teatro che affronta l’attualità - Tempostretto

“Legittima difesa”, il teatro che affronta l’attualità

Redazione cultura

“Legittima difesa”, il teatro che affronta l’attualità

giovedì 25 Ottobre 2018 - 06:34

Lo spettacolo, in prima nazionale, inaugurerà la stagione del Clan Off

Offrirà un confronto tra posizioni antitetiche la rappresentazione di Legittima difesa, di Laura Giacobbe, che inaugurerà, sabato 27 e domenica 28 ottobre, in prima nazionale, la stagione 2018/19 del Teatro Clan Off.

Ambientazione dello spettacolo un lussuoso appartamento munito di innumerevoli sistemi di sicurezza, alcuni sofisticati, altri surreali, costruiti dallo stesso padrone di casa, che dovrà confrontarsi col tentativo di furto perpetrato da due ladri maldestri.

Il primo rivendica la legittimità di difendersi con le armi, i secondi l’essere appunto costretti ad agire dallo stato di necessità.

“Il testo porta a chiedersi quando e se mai sarà possibile sottrarsi al Far West e alla dilagante seduzione esercitata dalla violenza e dall’aggressività” spiega l’autrice Laura Giacobbe. “Il ritmo di questo confronto risente di brusche e improvvise accelerazioni, improvvisi picchi di tensione che incubano l’annunciato esito tragico e che puntualmente si smorzano grazie al ritorno disperato al dialogo, su cui tutti in fondo confidano, come si confida in un deus ex machina”.

Il regista Roberto Bonaventura, nelle proprie note, richiama il dato che vede la diminuzione di omicidi e rapine, in contrasto con l’aumento della paura, e si chiede cosa si celi dietro questo paradosso. “È questo il nascosto nel testo “Legittima difesa”, è nascosto perché non lo dice, te lo porge gentilmente, per farti rendere conto di cosa sia, adesso il nostro paese. L'Italia impaurita, depressa e cosparsa di odio. L'Italia che cerca di reagire ma viene fermata da un muro invisibile. Che muro? L'ignoranza, il facile schierarsi con il più forte, il difendersi con le armi, con l'insulto, con la negazione dei diritti dell'uomo, con il perdere tutto ciò che di bellezza c'è nell'animo umano.”

Come ricorda Maurizio Puglisi, che ha prodotto lo spettacolo per Nutrimenti Terrestri Compagnia Teatrale col sostegno del MiBACT e SIAE, nell'ambito dell'iniziativa "Sillumina – copia provata per i giovani e la cultura", Legittima difesa ha vinto il bando SIAE “Nuove Opere” dedicato a compagini di attori under 35. Dei dieci progetti vincitori ben due provengono da Messina, segno di quanto sia vivo il Teatro nella nostra città.

C’è grande attesa per il debutto di Legittima difesa, e possiamo supporre che, dato l’argomento trattato, la rappresentazione porterà anche gli spettatori a confrontarsi tra loro.

Dopo la due giorni messinese, lo spettacolo verrà rappresentato lunedì 29 ottobre al Teatro Beniamino Ioppolo di Patti.

Legittima difesa

Sabato 27, ore 18:30 e 21:30, e domenica 28 ottobre, ore 18:30

Teatro Clan Off, via Trento 4, Messina

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007