Le immagini di una festa che si tramanda nel cuore prima che con i gesti. LA FOTOGALLERY - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Le immagini di una festa che si tramanda nel cuore prima che con i gesti. LA FOTOGALLERY

Rosaria Brancato

Le immagini di una festa che si tramanda nel cuore prima che con i gesti. LA FOTOGALLERY

sabato 16 Agosto 2014 - 07:59
Le immagini di una festa che si tramanda nel cuore prima che con i gesti. LA FOTOGALLERY

Con la cronaca di ieri, le vostre foto, la puntata speciale di Todo Modo e la fotogallery vogliamo raccontarvi la Vara attraverso le immagini, le sensazioni, le emozioni dei protagonisti: i fedeli che ogni anno accorrono per non perdere l'appuntamento più caro ai messinesi.

Anche se è stata una Vara in “tono minore” e si è registrato un calo di presenze, la Processione del 15 agosto è la Festa più cara ai messinesi, una tradizione che si tramanda attraverso il cuore prima ancora che nei gesti. Ve l’abbiamo raccontata ieri attraverso gli aggiornamenti e le foto che ci avete inviato via Whatsapp, ve la raccontiamo con straordinaria intensità nel video “La Vara secondo Todo Modo” di Josè Villari e Alessandro Gheza, ma vogliamo anche proporvi le foto di Serena Capparelli. Perché la Vara si vive anche attraverso la immagini, i volti, i dettagli di una fede che traspare negli occhi, nelle espressioni stravolte dal sudore e dalla stanchezza, nei sorrisi di chi grida Viva Maria.

Non è stata la Vara del 2013, con Accorinti sul ceppo e la maglietta Addiopizzo. Il sindaco è stato dietro la machina votiva perché l'amministrazione, in accordo con il Comitato Vara, ha stabilito una serie di regole per la sicurezza. C’è stato un “incidente diplomatico” in occasione della sosta davanti al Palazzo del Governo. Il prefetto Trotta, che lo scorso anno, di sua iniziativa, andò incontro alla Vara, strinse le mani calorosamente ad Accorinti neo eletto e lo abbracciò, quest’anno è rimasto nella terrazza della prefettura, dalla quale ha seguito la Processione. Un gesto che da un rappresentante delle Istituzioni non ci saremmo aspettati perché in Processione c’era la Vara che per Messina è la Santa Patrona. La Vara non è l’evento di Accorinti, è la grande Festa del popolo messinese da cinque secoli. I rapporti tra il sindaco e il prefetto non possono interferire e non riguardano i messinesi.Se il prefetto vuol porgere l'omaggio alla Vara può farlo al di là dei suoi rapporti con il primo cittadino.

“L’importante è esserci, se sopra il ceppo, sotto, di lato, dietro non importa” ha commentato Accorinti “l’importante è stare qui, sentire la forza del popolo. Per il resto io, lo sapete non ho rancori verso nessuno. Oggi sono qui anche per dire che dobbiamo recuperare tutti il senso di religiosità”.

L’importante è esserci, non conta in quale ruolo. E noi, la Vara, ve l’abbiamo raccontata attraverso tutte le angolazioni, ben sapendo, che i veri protagonisti sono fedeli che da ogni parte d’Italia il 15 agosto hanno l’appuntamento più importante.

Rosaria Brancato

Tag:

6 commenti

  1. L’importante è esserci, giusto ma:
    . ho sentito messinesi lamentarsi per non essere stati inseriti tra coloro che stanno alle corde per tirare e tralasciando i motivi che dicevano fosse la causa dalle foto noto che invece ci stavano extra comunitari nei ranghi, non intendo discutere sul giusto o sbagliato che sia ma credo che una precedenza ai cittadini messinesi sia d’obbligo.

    . esserci, parteciparvi, si ma chi di dovere dovrebbe anche rizzare molto bene le orecchie, non solo per sentire le preghiere, i ” Viva Maria”, gli applausi e tutto ciò che per loro è segno di positività ma anche e soprattutto le lamentele i problemi, entrambi non sono mancati e mai mancheranno se non si ascoltano anche questi messaggi.

    0
    0
  2. L’importante è esserci, giusto ma:
    . ho sentito messinesi lamentarsi per non essere stati inseriti tra coloro che stanno alle corde per tirare e tralasciando i motivi che dicevano fosse la causa dalle foto noto che invece ci stavano extra comunitari nei ranghi, non intendo discutere sul giusto o sbagliato che sia ma credo che una precedenza ai cittadini messinesi sia d’obbligo.

    . esserci, parteciparvi, si ma chi di dovere dovrebbe anche rizzare molto bene le orecchie, non solo per sentire le preghiere, i ” Viva Maria”, gli applausi e tutto ciò che per loro è segno di positività ma anche e soprattutto le lamentele i problemi, entrambi non sono mancati e mai mancheranno se non si ascoltano anche questi messaggi.

    0
    0
  3. Sono offesa ed indignata in quanto Messinese per l’atteggiamento del Prefetto e condivido ogni parola dell’articolo dell’eccellente giornalista a riguardo! Penso, cmq ,che tutto ciò gli si ritorcerà contro! Ho sentito ancora di più la lontananza, proprio anche fisica – qualora ci fosse bisogno dell’ennesima conferma- dello Stato.
    Complimenti per tutte le foto,a dir poco, favolose e che trasmettono tutte le intense emozioni della manifestazione!

    0
    0
  4. Sono offesa ed indignata in quanto Messinese per l’atteggiamento del Prefetto e condivido ogni parola dell’articolo dell’eccellente giornalista a riguardo! Penso, cmq ,che tutto ciò gli si ritorcerà contro! Ho sentito ancora di più la lontananza, proprio anche fisica – qualora ci fosse bisogno dell’ennesima conferma- dello Stato.
    Complimenti per tutte le foto,a dir poco, favolose e che trasmettono tutte le intense emozioni della manifestazione!

    0
    0
  5. è obbligatorio che un ufficiale di governo partecipi ad una festa folkloristica ?? Dove sta scritto?? Il prefetto chiamatelo in causa magari per i tanti problemi che vi stanno massacrando, ma che voi accettare passivamente sempre.

    0
    0
  6. è obbligatorio che un ufficiale di governo partecipi ad una festa folkloristica ?? Dove sta scritto?? Il prefetto chiamatelo in causa magari per i tanti problemi che vi stanno massacrando, ma che voi accettare passivamente sempre.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x