Messina. "Rugby (davvero) per tutti" coniuga sport e inclusione sociale VIDEO - Tempostretto

Messina. “Rugby (davvero) per tutti” coniuga sport e inclusione sociale VIDEO

Simone Milioti

Messina. “Rugby (davvero) per tutti” coniuga sport e inclusione sociale VIDEO

lunedì 19 Settembre 2022 - 10:55

Riccardo Solano, del Messina Rugby, ha spiegato come funziona il progetto elencando i partner e gli obiettivi

MESSINA – Il progetto di inclusione sociale del Messina Rugby è stato presentato sabato a Palazzo Zanca. A fare gli onori di casa il sindaco Federico Basile, presenti anche il delegato Coni Messina, Francesco Giorgio, e Giovanni Saraceno, della Federazione Italiana Rugby per la Sicilia. Ad esporre il funzionamento del progetto, chi sono i partner e i risultati già conseguiti è stato Riccardo Solano della società Messina Rugby.

Solano ha raccontato come il progetto si basi su tre punti: corpo, mente e spirito. “Con corpo – ha spiegato Solano – intendiamo l’attività sportiva; la mente prevede diversi eventi di formazione e informazione su alimentazione, antidoping e sviluppo sostenibile; infine spirito richiama il piacere di stare insieme che diventa fine e mezzo per realizzare la forma di alta integrazione”.

Il Messina Rugby ha stretto accordi con l’Istituto Comprensivo Evemero, la parrocchia di Sperone e con l’ateneo di Messina e l’UniPegaso, i cui studenti di scienze motorie forniranno aiuto alla squadra nella preparazione fisica. Tra i partner educativi anche la comunità filippina e il centro islamico. Rapporti istituzionali con la Messina Social City e i servizi sociali del tribunale dei minori. Questi solo alcuni dei partner che sono elencati sul sito del Messina Rugby.

Il Messina Rugby in campo

A lato della presentazione dell’iniziativa sociale il Messina Rugby, domenica, ha calcato il sintetico dell’Arturo Sciavicco per la prima volta in stagione in un test contro una formazione di Palermo. La formazione peloritana si è imposta per 40-12 contro il Rugby Palermo. “Abbiamo intrapreso un buon lavoro di preparazione, lavorando bene sulla tecnica individuale e collettiva – aveva dichiarato sabato Nicola Alibrandi, uno degli allenatori del Messina Rugby – la squadra è giovane, abbiamo degli innesti specie dalla squadra giovanile. Il rugby è uno sport inclusivo, tutti i ragazzi possono partecipare”.

Novità sul calendario con il Ragusa che ha formalizzato la rinuncia a competere nel campionato di serie B e quindi sono state riviste date e avversari già comunicate in precedenza. L’esordio ufficiale per il Messina Rugby non sarà dunque contro l’Arvalia Villa Pamphili in casa, ma la trasferta il 9 ottobre contro il Cus Catania, avversario tra l’altro del prossimo test match del Messina Rugby previsto per domenica prossima a Sperone.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007