Messina, tutti i mali del 118. Runci: "Noi operatori in trincea, ma la ricetta c'è" VIDEO - Tempostretto

Messina, tutti i mali del 118. Runci: “Noi operatori in trincea, ma la ricetta c’è” VIDEO

Alessandra Serio

Messina, tutti i mali del 118. Runci: “Noi operatori in trincea, ma la ricetta c’è” VIDEO

venerdì 09 Settembre 2022 - 12:03

Contratti fermi, personale malpagato, troppe cause e tanto "odio" da parte dei cittadini. Ecco la trincea degli operatori 118

Di Alessandra Serio, riprese e montaggio di Matteo Arrigo

MESSINA – Contratti fermi da troppi anni e stipendi miserrimi (12,50 nette per l’infermiere, circa 20 per il medico), turni lunghi e onerosi sempre più rischiosi. “Perché la gente imputa a noi i disservizi e spesso la loro reazione è forte, perché il rischio di una causa è sempre dietro l’angolo”.

“La politica inverta la rotta”

Il dottor Domenico Runci, responsabile della provincia di Messina del servizio 118, spiega perché è sempre più fuga dal servizio d’emergenza, e indica alcune strade percorribili subito, per migliorare il servizio. Poi cosa deve fare la politica, per permettere agli operatori di salvare vite. “Siamo passati in pochi anni da 150 a meno della metà, invertire la rotta è il minimo, se vogliamo che il servizio funzioni”, spiega Runci, che sul caso Nebrodi dice…

Tag:

3 commenti

  1. Al Dott. Runci, gradirei porre alcune e semplici domande:
    Quanti medici in servizio nella sala operativa 118;
    Quanti di questi in servizio notturno;
    Quante ore di straordinario percepiscono;
    Quando il Direttore del 118 era l’attuale Commissario dell’ASP, che servizio ha svolto.

    3
    1
  2. Intervista semplicemente ridicola, la politica ha affossato il 118 e l’incompetenza di chi lo gestisce a livello provinciale ha dato il definitivo colpo di grazia

    0
    0
  3. A differenza di alcuni anestesisti che hanno coperto turni in sala operatoria,in tutte le specialità chirurgiche di giorno e di notte,o trasferendo all’età di 66 anni,pazienti in coma ipercapnico,in autombulanza, di notte,per centinaia di chilometri,perché non vi erano posti liberi nelle rianimazioni vicine,l’attuale direttore dell’Asp,stava comodamente seduto dietro una scrivania.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007