Scontro De Luca-Russo, il sindaco: "Messina non si fa frenare dai Peppe Nappa di turno" VIDEO - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Scontro De Luca-Russo, il sindaco: “Messina non si fa frenare dai Peppe Nappa di turno” VIDEO

Giuseppe Fontana

Scontro De Luca-Russo, il sindaco: “Messina non si fa frenare dai Peppe Nappa di turno” VIDEO

lunedì 06 Dicembre 2021 - 13:56

Il primo cittadino attacca il consigliere dopo l'interrogazione sulle spese per l'organizzazione di eventi musicali e non: "Vagiti che non fanno testo"

di Silvia De Domenico e Giuseppe Fontana

MESSINA – “Io mi sarei lamentato del perché non siano stati spesi subito tutti e 7 i milioni di euro“. Il sindaco Cateno De Luca, poco prima della presentazione degli eventi di Natale che vedranno coinvolta tutta Messina dall’8 dicembre al 6 gennaio, è tornato sulla vicenda legata ai fondi da spendere per l’organizzazione. Il primo cittadino ha voluto rispondere all’interrogazione presentata dal consigliere comunale Alessandro Russo, che aveva chiesto all’amministrazione di spiegare i motivi di un aumento fino a un milione e 900mila euro e per cosa sarebbero stati spesi questi soldi in più. Una polemica su cui De Luca torna con parole dure.

De Luca: “La città non si lascia più frenare”

“Noi usciamo da una situazione terribile e questo lo può testimoniare solo chi è stato messo in ginocchio dalla pandemia, non da chi il 27 del mese riceve lo stipendio. Soprattutto se è formato da gettoni di presenza che sono il simbolo del dolce far nulla”. Cateno De Luca risponde così a inizio intervista e poi continua: “Ovvio che la critica provenga da soggetti che non hanno assaggiato la fame. Parliamo di personaggi che in città hanno giustificato la loro esistenza con strumentalizzazioni e insinuazioni. Ovvio che non fa testo. Noi diciamo che i soldi vanno movimentati. Uno dei cancri riscontrati da quando sono in questo palazzo, sono gli oltre 150 milioni di euro di avanzo di amministrazione. Frutto dell’imbecillità di chi mi ha preceduto”. Il sindaco chiosa: “Il frutto di quest’imbecillità ancora ha qualche anfratto, oggi si chiama Russo e domani Peppino. Lo scopo di questi vagiti è solo quello di continuare a frenare la città. Ma la città non si fa frenare dai Peppe Nappa di turno. La città non vuole tornare nel mediocre contesto in cui l’abbiamo ereditata”.

13 commenti

  1. La solita zampogna nera e stonata…

    46
    20
  2. Ma siamo sicuri che questi “eventi” siano così appetibili da attirare tanti visitatori esterni? Penso che forse per valorizzare i tanti talenti inespressi della città si sarebbe potuto pensare ad organizzare altro, piuttosto che farli esibire nei quartieri in questa rassegna natalizia. Questi 7 milioni, che il sindaco si rammarica di non avere speso tutti, forse Avrebbe fatto più senso che fossero impegnati in maniera Più proficua e con meno sentore di campagna elettorale

    43
    25
  3. Cittadino messinese 6 Dicembre 2021 16:03

    Carissimo consigliere russo informati e documentati prima di parlare hai già fatto una figura barbina con la situazione del garante infanzia se non siete preparati in materia meglio stare zitti

    30
    55
  4. Non sa portare avanti le proprie ragioni, ammesso che ne abbia, senza offendere le persone: mediocri, peppe nappa, quelli di prima imbecilli e così via. È praticamente impossibile confrontarsi con un soggetto simile. Arrogante, bommacaro e soprattutto inconcludente!

    57
    27
  5. Siamo alle solite del sindaco e dei suoi: arroganza e tracotanza e attacchi gratuiti. Non può così, comunque, rappresentare la città. Vada via prima.

    49
    25
    1. COMPLIMENTI per il “peppe nappa” (minuscolo!)

      4
      6
  6. Peppe nappa è un complimento.

    4
    2
  7. E meno male che ci sono ancora dei peppe nappa che hanno il coraggio di dire la verità
    Questo personaggio travestito da sindaco,in una città normale farebbe il venditore ambulante di caldarroste, altro che criticare gente seria….

    19
    11
  8. GRAZIE 😏🤥 SINDACO perché nominando personaggi del passato 😳 RISPOLVERA le TRADIZIONI 🤩 INFATTI.🤣………EVVIVA PEPPI NAPPA😁😏 CHI CANTANNU E BALLANNU,RIDENNU E SCIALANNU A FESTA🥳 TI FA😆……

    3
    3
  9. Per definire un personaggio inconcludente, l’appellativo è Peppenasedda o Peppennino . Sei scarso anche nel dialetto.

    3
    2
  10. …dio mio quanto siete penosi, disfattisti inconcludenti, date fiato alla vostra bocca solo per criticare e sputare veleno su chi in qualche modo vuole allietare il periodo natalizio..siete i primi a dire sempre..”a messina non si fa nulla, una città morta non c’è mai niente che possa attirare attenzione o svago”…penosi messinesi non vi meritate nulla, solo persone che sguazzano nel malaffare…puahh. ..MI VERGOGNO NON DELLA CITTA’ in se stessa, ma del messinese.

    2
    5
    1. Torquemada i SUOI INSULTI MI
      FANNO ARRABBIARE😡……. se legge attentamente i commenti qua contestiamo il🤴MIDA che abbiamo a MESSINA😏 che tramuta in oro ciò che gli AGGRADA ,quando fino a poco tempo fa non aveva RISORSE per la pulizia straordinaria,per il servizio ai DISABILI,per lo sgravio sulla TARI e ADESSO c’è tutto questo ben di DIO da SPENDERE 😳🤔😡😤😖 per l’ENNESIMA VOLTA si STRUMENTALIZZANO le FESTE con il DENARO ,quando ABBIAMO visto grazie a TEMPOSTRETTO che ci aggiorna continuamente che a Messina ,la Caritas ha registrato un numero impressionante di aiuti ai POVERI 😡….CHI LE PARLA è una che da bambina camminava nel periodo delle FESTE con le scarpe bucate e si saziava a volte odorando i profumi dei panifici e dolcerie dove rimaneva attaccata alle vetrine per ore 🥺 ….uno dei commenti dice che non te lo dice il dottore di salire sulla ruota 😡….ma come spieghi a un bambino che vede gli altri salire e lui non può perché magari suo padre ha perso il lavoro e gli 8 euro servono più per MANGIARE?DEVE STARE A GUARDARE dal basso verso l’alto come deve fare SEMPRE il POVERO?…..la VERITÀ È che l’EGOISMO non permette di VEDERE e CAPIRE certe cose perché non si AGISCE con gli 👁️👁️del ❤️ .il Natale nella nostra comunità così come tutte le altre FESTE dovrebbero portare alla condivisione della GIOIA DELLA RINASCITA, dell’ AIUTO FRA DI NOI ,NO all’ OSTENTAZIONE del BENESSERE USATO a SFREGIO. Per carità OGNUNO con i propri soldi è liberissimo di fare ciò che crede……in questo CASO i soldi non sono i SUOI 😡😤😖e non PUÒ e NON DEVE SPERPERARLI visto che non ha FATTO LA FAME 😡!!!!!!!!

      3
      2
      1. Carissima,
        lungi da me da far diventare la discussione una diatriba fra me e lei, ma mi dissocio totalmente dalla sua disanima in quanto qui si critica e si “strumentalizza come dice lei” non l’ artista di turno invitato a rendere un po meno triste la nostra vita quotidiana (per me potrebbe essere il cantastorie della casa accanto) o le luminarie ma bensì proprio tutto, ma proprio tutto…,la gioia della rinascita e l’ aiuto fra di noi può anche nascere da queste cose, l’ aggregazione la comunità il vedersi, stare assieme, cantare, riempirsi gli occhi di luci, di colori… mia cara la disparità sociale c’è sempre stata e ci sarà sempre non per questo non bisogna illuminare o ostentare sempre povertà e miseria.
        Anche io come lei ho mangiato “u pani du cozzu” come si dice e so cosa vuol dire rinunciare a qualcosa ma con tutto questo ogni cosa che mi rallegra, anche visivamente, mi fa stare bene…e mi da un senso di calore e gioia, lei parla di sfregio e a chi verrebbe fatto? lo sfregio mia cara Signora è appropriarsi di soldi altrui, buggerare la brava gente con corsi farlocchi e menzogne di bilancio e credo che in passato ne abbiamo avuto prova tutti.
        il sindaco attuale non è un mio parente nè ho obblighi clientelari verso di lui ma vivendo nella mia città ho visto nel passato cose assurde vergognose che ledevano la mia dignità( e non soltanto la mia)…se i miei insulti la fanno arrabbiare mi spiace ma tant’è, e non posso farci nulla, e il senso di appartenenza alla mia città lo manifesto additando il messinese “disfattista” l’ unico epiteto che calza a misura.
        Le auguro buone feste, scavi nel passato e paragoni ciò che è stato e ciò che sta veramente accadendo nella nostra città.

        2
        3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007