Calcio
Sarà lui il nuovo proprietario della società e avrà il compito di riportare immediatamente la squadra in serie C, la categoria appena persa
Lunedì, 24. Luglio 2017 - 11:42
Scritto da: Marco Ipsale
Categoria: calcio


L’unica risposta alla manifestazione d’interesse proposta dal Comune per il nuovo Messina è dell’imprenditore delle automobili Pietro Sciotto. Il termine è scaduto oggi alle 12 e ora una commissione scelta dal sindaco Accorinti dovrà valutare se la proposta è valida. Non ci sono alternative, però, se Messina non vuole perdere l’occasione di ripartire dalla serie D. La commissione è composta dal dirigente del dipartimento Sport, Salvatore De Francesco, da due rappresentanti del panorama calcistico locale e da un espero contabile.

Si è ritirato Francesco Barbera, che non è riuscito a trovare altri imprenditori disposti ad affiancarlo. Proprio qui sta la differenza rispetto al progetto di Sciotto. Barbera ha posto la stessa condizione di sempre, vale a dire quella di partire con cinque o sei quote paritarie, mentre Sciotto è disposto a ripartire col 100 % delle quote, limitandosi al 70 % solo nel caso in cui ci fossero altri interessati all’acquisizione del 30 %.

Gli ultimi disastrosi nove anni, dopo la mancata iscrizione alla serie B del 2008, non inducono all’ottimismo. Ma è necessario riprovarci per voltare pagina e chiudere con un passato in cui i tifosi sono diventati esperti di economia più che di calcio.

Già giovedì il Comune dovrà avanzare comunicazione ufficiale in Federazione di costituzione della nuova società. L’operazione dovrebbe concludersi martedì 1 agosto, quando verrà resa nota la composizione dei gironi di serie D. Nel girone I, quello più meridionale, dovrà esserci anche il Messina, che avrà l’obiettivo di riconquistare immediatamente la serie C perduta.

COMMENTI

Accedi o registrati per inserire commenti.

node comment

COME SEMPRE GLI ARTICOLI SPORTIVI SONO PERFETTI BEN ARTICOLATI E OTTIMAMENTE ESPOSTI E SPIEGATI LIMPIDAMENTE, MA RIESCONO QUESTI ARTICOLI NEL MOSTRARCI LA DISPERAZIONE DENTRO L'ANIMA NEL VEDERE LA SUA SQUADRA ABBANDONATA E PRESA IN GIRO DA COLORO CHE VOGLIONO SOLO I FAMOSI 5 MINUTI DI GLORIA, NOTORIETA' FAMA ED INCHINI. ARTICOLI DESTINATI AD AGGRAVARE L'ANIMO STRAZIATO E IL CUORE SANGUINANTE E CON GLI OCCHI PIENI DI LACRIME AMARE. I BEI TEMPI SONO FINITI, COME GIA' TANTE VOLTE AVEVO SCRITTO E SI POTREBBE DIRE COPIANDO IL TITOLO DI UN FAMOSO LIBRO INGLESE: COM'ERA VERDE LA MIA VALLE. SI PARLA CHE LA POLITICA DISCUTE SUL CELESTE SUL NUOVO STADIO, MA VEDE CHE NON CI SONO LE NUVOLE O I CASTELLI IN ARIA, CI SONO LE BUCHE SOTTO I VOSTRI PIEDI

Ciccio Barbera non ha mai pensato, nemmeno per un attimo, di acquisire il Messina. Non a caso le condizioni della sua manifestazione di interesse erano a dir poco utopiche. Dopo la commedia degli orrori, messa in atto dal Pulcinella Proto (letteralmente senza una "lira"), coadiuvato dall'ingenuo (ma in buona fede) Manfredi, si è tentato di propinare al popolo dello Stretto la solita solfa della cordata che, all'abbisogna, avrebbe rappresentato l'alibi per giustificare i fallimenti. Si dia spazio a chi (speriamo con cognizione di causa) ha dichiarato di poter sostenere, da solo, il peso economico di una squadra che deve rappresentare una delle piazze più calde del Sud. Basta fanfaroni squattrinati in cerca di gloria sulla nostra pelle!!

Analisi ineccepibile e perfettamente aderente alla realtà dei fatti accaduti. Basta con la strumentalizzazione del Messina Calcio per farsi gratuita pubblicità. Stringiamoci a questa nuova e coraggiosa iniziativa e rivolgiamo un grosso in bocca al lupo alla famiglia Sciotto.

Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina - Editrice Tempo Stretto S.r.l., Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina
Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione. Danila La Torre vice coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it - tel 090.9018992 - fax 090.2509937
P.IVA 02916600832- - n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007