Manifesto “trasversale” contro la dismissione nello Stretto. A ottobre grande manifestazione - Tempostretto

Manifesto “trasversale” contro la dismissione nello Stretto. A ottobre grande manifestazione

Redazione

Manifesto “trasversale” contro la dismissione nello Stretto. A ottobre grande manifestazione

martedì 09 Agosto 2011 - 10:20

Sindacati, gruppi, associazioni di categoria, insieme per dire no alla smobilitazione ferroviaria di Fs a Messina e in Sicilia. Tra i punti messi nero su bianco, il rafforzamento infrastrutturale, una legge sul sistema dei trasporti e la firma del contratto di servizio Stato-Regione

Un manifesto con obiettivi, scadenze, impegni e un importante annuncio: la grande manifestazione organizzata per il mese di ottobre contro la progressiva opera di smantellamento, dismissione e tagli, messa in atto nella Sicilia e nello Stretto da Ferrovie dello Stato. A promuoverlo e sottoscriverlo sindacati, associazioni, partiti e movimenti che nelle settimane scorse si sono dati appuntamento nella saletta commissioni di Palazzo dei Leoni per lavorare insieme ad un progetto comune che consenta il rilancio del trasporto ferroviario. Tante le richieste avanzate dai “proponenti”, partendo innanzitutto da una modifica del piano degli investimenti nazionale di Fs, che riporti risorse e impegni nel mezzogiorno e nello specifico nella provincia di Messina, dove tante sono le “questioni” rimaste in sospeso: una rete ferroviaria moderna e tecnologicamente avanzata (completamento del raddoppio delle tratte Patti – Castelbuono e Giampilieri – Fiumefreddo); adeguamento progettuale della Messina – Palermo e della Messina – Catania; innovo e potenziamento della flotta navale pubblica per garantire il traghettamento ferroviario e assicurare pluralismo nel gommato. E poi ancora nuovo sistema di collegamento passeggeri intermodale nell’Area dello Stretto di Messina per i pendolari e i viaggiatori e i collegamenti tra stazioni ferroviarie, aeroporto e realtà urbane dell’area; ripristino dei treni a lunga percorrenza con particolare riguardo al servizio notte; -rinnovo delle vetuste carrozze ferroviarie utilizzate del mezzogiorno; ripristino del trasporto merci, nell’isola e da e per il continente.

A monte però, rimane prioritaria la presentazione di una legge organica sul sistema trasportistico in Sicilia e la stipula del contratto di servizio con Ferrovie dello Stato. Nel documento, i rappresentanti di categorie, associazioni e sindacati non mancano di chiamare in causa i rappresentanti politici, a tutti i livelli. Si attaccano duramente non solo il Governo nazionale – che detiene il 100% delle azioni di Fs – e che ha privilegiato il nord del paese rispondendo a logiche politico-clientelari, ma anche la politica locale di maggioranza, il sindaco Buzzanca, il presidente della Provincia, i parlamentari di maggioranza che nella logica del legame con la maggioranza di governo, non hanno saputo e voluto difendere il proprio elettorato.

Nel Manifesto trova spazio anche il Ponte sullo Stretto unico progetto lasciato al Sud, che per i promotori del piano non può rappresentare l’alternativa alla realizzazione dell’Alta Velocità ferroviaria da Salerno a Reggio Calabria e alla realizzazione in Sicilia di una rete ferroviaria moderna e veloce. «Pensiamo – si legge ancora nel documento – che si possa ancora fare un tentativo per difendere un sistema di trasporto degno di un paese civile, coinvolgendo i cittadini in una partecipata mobilitazione delle coscienze con lo specifico obiettivo di chiedere esplicitamente trasporti e sviluppo, per rivendicare il diritto alla continuità territoriale, infrastrutture capaci di supportare le imprese, i servizi e il vivere civile».

Di seguito l’elenco dei firmatari del Manifesto:
ADIS, API, CGIL, CIRCOLI SOCIALISTI, COMITATO PENDOLARI STRETTO, CONFAPI, DIMENSIONE TASPORTI, FAST, FED. VERDI, FEDERCONSUMATORI, FILLEA-CGIL, FILT-CGIL, IDV, L’ALTRA CITTA’, LEGA SICILIANA AUTONOMIE, LEGACOOP, MPLI, ORSA, ORSA TRASPORTI, PD, PRC, SEL, SUNIA, UGL, UGL TRASPORTI

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007