Alì Terme. Sviluppo locale attivo, giovani ed esperti a confronto sulla Cultura d'impresa - Tempo Stretto

Alì Terme. Sviluppo locale attivo, giovani ed esperti a confronto sulla Cultura d’impresa

Carmelo Caspanello

Alì Terme. Sviluppo locale attivo, giovani ed esperti a confronto sulla Cultura d’impresa

sabato 30 Novembre 2019 - 08:56
Alì Terme. Sviluppo locale attivo, giovani ed esperti a confronto sulla Cultura d’impresa

L'appuntamento ha offerto ai ragazzi delle ultime classi delle scuole superiori l'occasione per conoscere le opportunità di formarsi per un inserimento adeguato nel mondo del lavoro

ALI’ TERME – L’aula consiliare, gremita di giovani, ha ospitato il secondo degli incontri di animazione programmati dall’Amministrazione comunale e rivolti allo “Sviluppo locale attivo”.

Dedicato questa volta alla “Cultura di impresa”, l’appuntamento ha offerto ai ragazzi delle ultime classi delle scuole superiori dell’hinterland, l’occasione per conoscere e fare il punto sulle opportunità di formarsi in modo specifico per un inserimento adeguato nel mondo del lavoro, nel proprio territorio, attraverso misure di sostegno economico e operativo che facilitino la creazione di nuova impresa e il potenziamento delle competenze di base, puntando su una formazione specialistica mirata.

A guidare i lavori, il sindaco di Alì Terme, Carlo Agatino Giaquinta, accompagnato dal vice sindaco Nino Melato e dagli assessori Agata Di Blasi e Nancy Totaro, coadiuvati da Rosa Ceccio, a capo dello staff voluto per seguire in modo sistematico i programmi comunitari per l’ente locale, e dalla squadra di esperti, in materia di sviluppo locale strategico e politiche attive del lavoro, tutela e valorizzazione del territorio. Giovanna Beccalli, Domenico Baldaro, Marco Zanfini e Antonino Di Blasi, hanno toccato gli aspetti fondamentali del tema Cultura di impresa, ponendo in stretta connessione lo sviluppo economico del territorio con la formazione e la qualificazione delle generazioni chiamate a formarne il tessuto socioeconomico e produttivo.

Promozione dei prodotti agroalimentari e
strumenti di self employment

Dalla promozione dei prodotti agroalimentari e vocazionali, all’accesso agli strumenti di self employment gestiti da Invitalia, ovvero dai Pon a Yes I start up, per l’accesso al microcredito per la formazione di imprese da parte dei Neet (ovvero dei giovani che non studiano né lavorano), alle linee di intervento offerte dai programmi nazionali rivolti a quanti, ultimati gli studi, sono alla ricerca di occupazione, alle misure del pacchetto Garanzia Giovani. Gli studenti e i loro docenti hanno potuto toccare con mano esperienze, programmi, casi di successo ad esito di veri e propri percorsi di creazione di impresa innovativa ‘assistita’ da consulenti, senza alcun costo per coloro che intendano creare impresa dal nulla, partendo spesso solo da una passione.

Il dibattito

Molte le sollecitazioni e partecipato l’incontro, culminato in un dibattito interessato che ha visto protagonisti i giovani del territorio, i loro sogni, il pensiero del ‘dopo diploma’ proiettato verso un futuro lavorativo cui l’Amministrazione aliese intende offrire un sostegno reale.

“Il futuro del nostro territorio – dichiara il sindaco Giaquinta – è certamente legato al futuro dei giovani, alla loro capacità di guidare lo sviluppo sociale ed economico del luogo in cui oggi vivono, in cui potranno formarsi e in cui dovranno pensare di poter trovare anche la collocazione lavorativa, in modo qualificato e appropriato. Per questo, metteremo a disposizione le migliori competenze, i nostri esperti, realizzeremo uno sportello di orientamento, per accompagnarli in un percorso di crescita reale affinché si avvalgano di tutte le opportunità che consentano loro di formarsi anche fuori ma di restare in modo attivo nella propria città”.

Intanto, tutti i giovani interessati a conoscere meglio e a mettersi alla prova sui programmi di self employment illustrati nel corso dell’incontro, potranno mettersi in contatto con l’Amministrazione comunale di Alì Terme, Assessorato alle Politiche del lavoro e ai Servizi sociali, che sta lanciando un modello sperimentale di ‘rete per il lavoro’, in raccordo con le scuole e gli enti che operano sul territorio nell’ambito delle Politiche attive occupazionali.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007