Santa Marina Salina, fa scena muta il sindaco Lo Schiavo - Tempostretto

Santa Marina Salina, fa scena muta il sindaco Lo Schiavo

Alessandra Serio

Santa Marina Salina, fa scena muta il sindaco Lo Schiavo

giovedì 02 Aprile 2015 - 22:03

"Non abbiamo ancora visto le carte con le accuse", spiega il difensore. Il sindaco del centro isolano, accusato di peculato, ha scelto di fare scena muta all'interrogatorio del GIP.

Ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere Massimo Lo Schiavo, il sindaco di Santa Marina Salina andato ai domiciliari con l'accusa di peculato: avrebbe adoperato i 36 mila euro presi in custodia per conto di due anziane concittadine ricoverate in casa di riposo. Il primo cittadino era atteso stamane dal GIP di Barcellona, Danilo Maffa, per l'interrogatorio di garanzia, ma ha scelto di fare scena muta, avvalendosi della facoltà di non rispondere.

"Resta ferma la volontà del mio assistito di chiarire quel che ha accaduto – ha spiegato il suo legale, l'avvocato Giovanni Villari – quella di oggi è stata una scelta dettata più che altro da una esigenza pratica. Il sindaco non è ancora riuscire a leggere le carte che contengono le accuse a suo carico: il traghetto stamane è arrivato in ritardo dall'isola, ma pur avendo concesso un rinvio di qualche ora il GIP, non c'è stato comunque il tempo di prendere cognizione della documentazione".

Il difensore ha comunque presentato istanza di revoca della misura, chiudendo al Giudice di liberare Lo Schiavo. E si prepara a presentare una memoria difensiva o andare direttamente al Tribunale della lIbertà.

Tag:

2 commenti

  1. Il sindaco non è ancora riuscire a leggere le carte che contengono le accuse a suo carico. Come diceva TOTO’ , ma mi faccia il piacere. Poverino non sa se ha preso il soldi o no, deve ancora pensarci e decidere tanto non confesserà mai però è sicuro che la giustizia farà il suo corso, come dicono tutti

    0
    0
  2. Il sindaco non è ancora riuscire a leggere le carte che contengono le accuse a suo carico. Come diceva TOTO’ , ma mi faccia il piacere. Poverino non sa se ha preso il soldi o no, deve ancora pensarci e decidere tanto non confesserà mai però è sicuro che la giustizia farà il suo corso, come dicono tutti

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007