Gli studenti del Maurolico: "Il linguistico ci spetta" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gli studenti del Maurolico: “Il linguistico ci spetta”

Gli studenti del Maurolico: “Il linguistico ci spetta”

martedì 27 Novembre 2018 - 08:14
Gli studenti del Maurolico: “Il linguistico ci spetta”

Chiedono che la scuola possa avere il nuovo indirizzo, senza toglierlo ad altri

MESSINA – "Siamo stanchi di sentirci presi in giro". Gli studenti del Maurolico tornano a far sentire la propria voce in difesa del liceo. "Da anni sentiamo dire che la nostra scuola è morta, che non conta più nulla, che pur di non venir chiusa prova a 'rubare' studenti agli altri istituti. Non possiamo più accettare di sentire queste assurdità. Il Maurolico non conta mille studenti: vero, ha subito un calo nel recente passato, sarebbe falso dire il contrario, ma è stato vittima di una svalutazione degli studi classici a livello nazionale, che nel Meridione continua a colpire ancora più forte. Tuttavia il Maurolico da oltre un lustro continua a forgiare (come dicono i numeri di tutta Italia e la Fondazione Agnelli) i migliori studenti siciliani che eccellono in tutta Europa e, grande vanto per noi, continuano a portare nonostante tutto in alto il nome del nostro Regio Liceo. Non possiamo più accettare di vederci privato il nostro diritto di crescere, di essere indipendenti come è stato per centocinquanta anni. Abbiamo deciso di non rimanere più con le mani in mano mentre i "poteri forti" e le loro mosse in lingua politichese si dimenticano di noi e anzi ci spingono, forse rei, verso l'oblio".

Vorrebbero anche il loro liceo in crescita: "La richiesta dell'indirizzo linguistico, il quale ci permetterebbe di riconquistare l'autonomia tanto desiderata oltre che ulteriore prestigio, da anni è stata ripetutamente sottoposta alle attenzioni di chi di dovere ma non è tuttavia mai stata approvata nonostante noi abbiamo sempre avuto la possibilità di ospitare nuove classi, vedendoci togliere questa da sotto i nostri occhi. Ma è arrivato il momento di dire basta, di farsi sentire e di chiedere a gran voce ciò che ci spetta e che da troppo tempo, per motivi che risultano sempre oscuri, ci viene negato. Il Maurolico non si fermerà; i suoi studenti si batteranno con ogni mezzo necessario per quella che è da sempre la loro casa, fino a che non sarà fatto ciò che è più giusto per tutti, finchè al Maurolico non sarà permessso di tornare allo splendore di un tempo".

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x