Inquinamento Valle del Mela. Segnalazione a Striscia la Notizia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Inquinamento Valle del Mela. Segnalazione a Striscia la Notizia

Giusy Briguglio

Inquinamento Valle del Mela. Segnalazione a Striscia la Notizia

mercoledì 02 Gennaio 2013 - 09:56

La segnalazione arriva da un residente della Valle del Mela che ha twittato il messaggio a Valerio Staffelli. L'inviato di Striscia la Notizia ha pubblicato il testo del messaggio sul suo profilo personale

L’inquinamento del comprensorio della Valle del Mela “rischia” di diffondersi a livello nazionale. Sul profilo twitter di Valerio Staffelli, l’inviato di Striscia la Notizia, è comparso nei giorni scorsi il messaggio di un abitante della zona tirrenica che denuncia la situazione ormai non più sostenibile a cui i residenti sono sottoposti.

“Salve, vi volevo segnalare per la seconda volta il nostro enorme problema. Il nostro enorme problema è la raffineria di Milazzo che ci sta uccidendo giorno dopo giorno per la forte puzza di gas. Infatti centinaia di persone muoiono compresi i nostri figli. Ora chiedo a voi, è possibile avere un immediato aiuto da parte vostra???? Mi creda, la condizione è molto critica, centinaia di persone malati di tumore, leucemia. La mia segnalazione parte da Milazzo, prov. Messina (Sicilia). Spero che la mia segnalazione venga presa al più presto possibile la ringrazio e le porgo i miei più sentiti auguri di buone feste”.

Tutto ebbe inizio negli anni ’60 circa, con l’insediamento delle prime raffinerie. Gli imprenditori ci avevano visto giusto, il luogo era favorevole. Così arrivava il lavoro che si portava via la salute. Nel 2002 il comprensorio della Valle del Mela è stato considerato un’area a elevato rischio ambientale. Nel 2011 Milazzo rientrava nei 44 siti italiani in cui la mortalità è più alta del 15%. Circa mille e duecento morti in più l’anno. Tante le battaglie combattute fino ad oggi.

L’ultima amara sconfitta è recente. A metà dicembre gli ex dipendenti della raffineria di Milazzo hanno protestato davanti al Tribunale di Barcellona pozzo di Gotto che non riconosceva agli oltre 200 lavoratori affetti da patologie il risarcimento danni richiesto. L’amianto vinceva. Due a zero.

Le polemiche recenti sono alimentate anche dalla strenua battaglia che sindaci, residenti, comitati, associazioni, insomma tutto il comprensorio della Valle del Mela sta combattendo contro la costruzione dell’elettrodotto Terna. L’ultima mazzata dopo 50 anni di lacrime e sudore. (Giusy Briguglio)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. La foto allegata all’articolo è della centrale elettrica Edipower che sembra essere responsabile solo di una parte marginale dell’inquinamento della Valle del Mela, visto anche i recenti controlli sulla natura dello stesso da parte dell’autorità sanitaria.

    Può essere che sia stata scelta, come altre volte, perché lo skyline delle ciminiere ha una migliore resa fotografica rispetto a quello degli impianti della raffineria, ma non è un servizio giusto che si rende ai lettori.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007