Attaguile e i voti di Genovese: "L'amicizia è un punto fermo. C'è chi ha mal digerito la mia candidatura...." - Tempo Stretto

Attaguile e i voti di Genovese: “L’amicizia è un punto fermo. C’è chi ha mal digerito la mia candidatura….”

Rosaria Brancato

Attaguile e i voti di Genovese: “L’amicizia è un punto fermo. C’è chi ha mal digerito la mia candidatura….”

mercoledì 08 Maggio 2019 - 08:42
Attaguile e i voti di Genovese: “L’amicizia è un punto fermo. C’è chi ha mal digerito la mia candidatura….”

Il candidato leghista alle Europee chiarisce la sua posizione e "avvisa" il fuoco amico....

Anche il candidato della Lega alle Europee Angelo Attaguile interviene in seguito alle dichiarazioni dei vertici regionali del partito (leggi qui) sulla scelta di Genovese di votare l’ex parlamentare catanese (leggi qui).

Attaguile nel comunicato manda un “doppio messaggio ai naviganti”: i rapporti personali e di amicizia sono un punto fermo e se qualcuno vuol usare vie traverse per fermare la sua crescita politica si sbaglia di grosso.

Le porte della Lega sono chiuse ai condannati, a chi ha, o ha avuto, rapporti con la mafia e anche a chi e’, o è stato, vicino ad ambienti massonici- spiega Angelo Attaguile– Nei 5 anni in cui ho gestito il partito ho detto tanti no, anche a personaggi di spicco e portatori di voti, e continuerò a farlo anche nel prossimo futuro. Archiviate le elezioni europee mi impegnerò, come sempre, a segnalare in modo puntuale mafiosi, condannati e massoni. Non vanno però confusi i rapporti politici con quelli personali e di amicizia. Quest’ultimi, nella mia vita privata, sono stati e saranno sempre un punto fermo”.

Il candidato alle Europee lancia una frecciata al “fuoco amico”, individuando tra i leghisti siciliani chi vuol usare le indiscrezioni sul voto di Genovese contro di lui, il cui inserimento in lista non era negli ultimi tempi scontato ed è andato di pari passo con alcune esclusioni rispetto alle previsioni: “Mi meraviglio che gli endorsement e gli attestati di stima che ho ricevuto e continuo a ricevere creino nervosismo, strani attacchi di gelosia e interventi scomposti. Tutto questo è un segnale evidente che qualcuno contrariamente a quanto dichiarato, ha mal digerito la mia candidatura. Chi fino a qualche settimana aveva dialogato con tutti voleva strumentalizzare il partito a fini personali e raccogliere il lavoro faticoso e onesto che ho svolto negli anni per portare la Lega in Sicilia, mantenendola sempre al di sopra di ogni sospetto. Insomma: qualcuno ha le idee un po’ confuse o forse poca memoria. Io della legalità ne ho sempre fatto la mia bandiera”.

Insomma la precisazione di Attaguile è una risposta indiretta a Fabio Cantarella ed a Stefano Candiani ed a quanti “usano” le polemiche legate al voto dell’ex sindaco di Messina per azzoppare politicamente un avversario interno.

Tag:

2 commenti

  1. infatti a proposito di trasformisti e di riciclati ci sono in tutti i partiti, SEMPRE, SEMPRE, le stesse facce o i di LORO figli a promettere sempre FUMO, FUMO, FUMO, infatti quando mi chiedono per chi voti, rispondo NON IMPORTA PER QUALE PARTITO, ma bisogna dimostrare a questi politici che siamo stanchi di loro, e come farlo in occasione di queste votazioni?? SEMPLICE, visto che Sicilia e Sardegna sono unico Collegio VOTIAMO i rappresentanti della SARDEGNA tanto FUMO, PER FUMO non ci cambia niente, pero’ nel contempo daremo un bel segnale di protesta a questi politici NOSTRANI, SICULI.

    0
    0
  2. grande angelo

    0
    3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007