Bartolotta: "Il centrosinistra ha mostrato maturità. Ecco la Messina che vorrei" - Tempostretto

Bartolotta: “Il centrosinistra ha mostrato maturità. Ecco la Messina che vorrei”

.

Bartolotta: “Il centrosinistra ha mostrato maturità. Ecco la Messina che vorrei”

. |
venerdì 10 Giugno 2022 - 09:41

Il segretario provinciale del Pd: "Mai più contro ma insieme e complementari per sfruttare strategicamente le potenzialità della città"

MESSINA – Durante la campagna elettorale ha parlato poco, intervenendo con discrezione ai vari appuntamenti che hanno scandito il cammino del centrosinistra in questa tornata. Il segretario provinciale del Pd, Nino Bartolotta, adesso si dice certo che “la coalizione di centrosinistra ha dimostrato grande maturità e dopo il percorso programmatico ‘Spazi di Confronto’ di circa 2 anni, ha saputo fare sintesi condivisa sulla candidatura di Franco  De Domenico. Ha dimostrato già dalle prime battute della campagna elettorale, di essere coesa e di avere le idee chiare sul da farsi affinché Messina torni ad essere centrale e protagonista nel Mediterraneo.

“Mai più contro, insieme per sfruttare le potenzialità della città”

Mai più ‘contro’ – chiosa Bartolotta – ma sempre “insieme” e complementari per sfruttare strategicamente le potenzialità della grande città e le peculiarità degli altri Comuni dell’Area metropolitana”. Bartolotta va presto oltre: “Viviamo una difficile fase di congiuntura economica negativa, a Messina aggravata ancor di più dalla situazione di pre dissesto in cui versa l’Ente locale e che presto potrebbe anche trasformarsi in dissesto finanziario effettivo. Occorre fare chiarezza sui conti – incalza il segretario – e ripristinare la sobrietà civica ed istituzionale che la città merita. Ritengo che in queste elezioni, non ci siano spazi per proposte politiche fondate su ambizioni personali o per candidati sostenuti da alleanze variabili a seconda della evoluzione del prossimo scenario politico regionale. La coalizione a sostegno di Franco De Domenico porta in sé l’esperienza dei partiti politici e il dinamismo dei movimenti civici più importanti della città; una compagine inedita che ha deciso di stare insieme prima su una base programmatica condivisa e solo dopo su un candidato sindaco.

“Non abbiamo avuto bisogno di tecnici per mettere tutti d’accordo sul progetto”

A rappresentare il nostro progetto politico non abbiamo avuto bisogno di individuare un tecnico per mettere d’accordo tutti – sottolinea Bartolotta –  né tantomeno di fare accordi elettorali anomali e inconsueti (come quello tra un movimento, Sicilia vera, che si professa meridionalista e la Lega). Noi siamo quelli che gli elettori conoscono, con i nostri limiti, ma anche con i nostri ideali, i nostri valori e la consapevolezza di avere, con umiltà, già fatto “virtù” di qualche errore dell’esperienza passata. Una squadra così composta non ha mai governato la città e merita di essere messa alla prova”.

“Ecco la Messina che vorrei”

Bartolotta guarda al futuro con speranza. “La Messina che vorrei – spiega – è una città inclusiva, culturale, turistica, smart e green, che si occupi delle fasce più deboli e disagiate e che abbia tra le priorità la riqualificazione urbana ed ambientale, ma anche e soprattutto quelle infrastrutture strategiche in grado di generare sviluppo economico. Ritengo sia giunto il tempo di non pensare più al ‘tram volante’ ma piuttosto a nuove e moderne vie di collegamento e ad efficienti servizi di mobilità, funzionali alle esigenze del territorio e delle tantissime imprese che a Messina producono e creano lavoro e occupazione. Nessuna fuga e nessun passo indietro: dopo il voto noi ci saremo, sempre e comunque”.

Tag:

Un commento

  1. Cittadino messinese 10 Giugno 2022 11:54

    Gentilissimo segretario provinciale PD se mi posso permettere non avete avuto bisogno di tecnici per mettere d’accordo tutte le componenti della coalizione…… giusto…..lei pensa che gli assessori da voi scelti siano il meglio che la coalizione poteva esprimere oppure avete diviso per numero e non per qualità…..con tutto il rispetto per la dottoressa Cannistrà in ambito politiche sociali e giovanili lo spessore dell assessore doveva essere di caratura superiore come qualità competenze e conoscenze e penso che nella coalizione ce ne fossero; uguale per la dottoressa Minniti ma voi non avete a cuore Messina ma la divisione delle poltrone in effetti Calabrò e Russo assessori per militanza. Tutto ciò vi porterà a non andare al ballottaggio. Comunque grazie e fate un esame di coscienza

    4
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007