Battuta di arresto Akademia contro San Giovanni in Marignano

Battuta di arresto Akademia contro San Giovanni in Marignano

Simone Milioti

Battuta di arresto Akademia contro San Giovanni in Marignano

Tag:

domenica 11 Febbraio 2024 - 18:47

Peloritane in partita solo nel secondo set. La formazione di coach Bonafede subisce la prima sconfitta della pool promozione lontano da casa

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – Al Pala Marignano vittoria netta di San Giovanni in Marignano contro Akademia Città di Messina. In questa pool promozione la quarta classificata nel girone B, dopo la prima parte di stagione, fa il secondo sgambetto dopo che aveva già battuto al tiebreak Busto Arsizio. Questa volta è toccato alla formazione di coach Bonafede che tranne che nel secondo set dove se l’è giocata punto a punto per buona parte del parziale poi ha faticato terribilmente nel primo parziale e nel terzo è arrivata quasi una resa. Bisogna ora fare immediatamente tabula rasa perché mercoledì al PalaRescifina arriva Macerata e con loro le peloritane si giocheranno uno scontro diretto per le prime posizioni di questa pool.

Coach Bonafede manda in campo Galletti-Payne sulla diagonale palleggiatore-opposto, schiacciatrici Battista e Joly, centrali Martinelli e Modestino con libero Maggipinto. Le locali di coach Bertini si schierano con Turco a palleggio e Ortolani suo opposto, in banda Pecorari e Nardo, centrali Consoli e Parini con Caforio nel ruolo di libero. Durante il match coach Bonafede prova tutte le soluzioni pescando dalla panchina tutte le giocatrice ad eslcusione di Felappi, in distinta come secondo libero. Tolta Kelsie Payne, che è l’unica ad andare in doppia cifra con 10 punti a referto, le migliori sono state le centrali subentrate Catania (7) e Mearini (5).

Battuta d’arresto in classifica, Akademia non restava a secco di punti dalla trasferta di Perugia a metà gennaio, quando era ancora in corso la stagione regolare nel girone A. San Giovanni in Marignano che si conferma bestia nera per le peloritane visto che dopo le due sfide dello scorso anno è arrivata la terza sconfitta messinese in tre partite. La classifica vede Messina ferma a 46 punti e appaiata da Macerata, che aveva superato settimana scorsa, che ha superato Como al tiebreak. Scappano via Perugia e Busto Arsizio che vincono conquistando l’intera posta.

Omag-Mt San Giovanni in Marignano – Akademia Città di Messina 3-0

Iniziano meglio le locali che scappano sul 6-3 complici alcune imprecisioni in attacco di Messina, coach Bonafede ricorre al time out ma al rientro continua a fare corsa di testa la squadra romagnola. Da un vantaggio di cinque punti, 13-8, la formazione di coach Bonafede con due attacchi di Battista e un punto sopra la rete di Modestino torna a meno due. Nuova accelerazione delle locali che trovano un parziale di 11-4 e conquistano un’infinità di set point sul 23-15 chiudendo alla seconda occasione con l’attacco vincente di Parini.

Cambia coach Bonafede ad inizio secondo set e schiera Mearini e Rossetto al posto di Modestino e Joly che avevano iniziato la partita. Stavolta il vantaggio è delle ospiti che trovano il break ma non riescono a scappare immediatamente via nel punteggio. Dal 4-6 poi San Giovanni trova tre punti consecutivi che valgono l’aggancio e il primo sorpasso in questo secondo set per le padrone di casa. Provano la fuga le locali sull’11-9 ma rispondono le messinesi con altrettanti tre punti consecutivi. Sfida che si conferma molto equilibrata, ma le locali dal 16 pari trovano due punti consecutivi con Ortolani e Pecorari, coach Bonafede fiuta il pericolo dopo questo break subito e chiama time out. Al rientro però San Giovanni allunga fino al massimo vantaggio di +4 sul 23-19, Akademia dimezza la forbice tra le due squadre e tocca a coach Bertini chiedere il time out. Dopo aver parlato con le sue però il set scivola via con i punti finali di Nardo e Turco.

Torna in campo Joly nel terzo set, resta nel sestetto Catania che era subentrata a fine secondo set, ma inizio pessimo per Messina e sotto 5-0 coach Bonafede richiama le sue in panchina. Al rientro Payne interrompe l’emorragia delle peloritane, ma la reazione non arriva e sotto 8-2 nuovo time out peloritano. Sarà un parziale che scorrerà via facilmente dalla parte di San Giovanni. Akademia capitola definitivamente dopo appena 21 minuti nel terzo parziale.

Tabellino

Risultato finale: 25-16, 25-22, 25-15.
Durata: 23’, 27’, 21’.
Arbitri: Ruggero Lorenzin e Simone Cavicchi

San Giovanni in M.no: Ortolani 10, Cabassa ne, Salvatori ne, Cangini ne, Ghibaudo ne, Consoli 11, Saguatti ne, Parini 8, Meliffi ne, Giacomello ne, Turco 3, Caforio 0, Pecorari 10, Nardo 14, Urbinati ne.
Allenatore: Matteo Bertini. Assistente: Alessandro Zanchi.

Akademia: Battista 3, Martinelli 1, Catania 7, Ciancio 0, Modestino 2, Felappi ne, Mearini 5, Payne 10, Joly 2, Rossetto 2, Maggipinto 0, Galletti 1, Michelini 0.
Allenatore: Fabio Bonafede. Assistente: Flavio Ferrara.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007