Messina, 34 richieste di giudizio per i bilanci del Comune - Tempostretto

Messina, 34 richieste di giudizio per i bilanci del Comune

Alessandra Serio

Messina, 34 richieste di giudizio per i bilanci del Comune

sabato 10 Ottobre 2015 - 09:31

Revisori dei conti, dirigenti di settore, il sindaco Buzzanca e i revisori dei conti tra il 2009 e il 2011 stanno per ricevere l'avviso di richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pm Carchietti. Sono indiziati di falso ideologico e abuso d'ufficio dopo la relazione di Tatò sui consuntivi e sui bilanci preventivi finiti nel mirino della Corte dei Conti.

Era attesa la richiesta di rinvio a giudizio per i 34 indagati rimanenti dell’inchiesta sui bilanci del Comune di Messina tra il 2009 ed il 2011. La Procura aveva già archiviato le posizioni di 42 tra consiglieri e dirigenti comunali. Ed ora il sostituto procuratore Antonio Carchietti ha depositato al GUP la richiesta di giudizio per i dirigenti e revisori dei conti Francesco Aiello, il segretario comunale Santi Alligo, Antonio Amato, Roberto Aricò, Attilio Camaioni, il ragioniere generale Ferdinando Coglitore, Giovanni Di Leo, Domenico Donato, Carmelo Famà, Carmelo Giardina, Diane Litrico, Domenico Manna, Giuseppe Mauro, Giuseppe Puglisi, Vincenzo Schiera, Dario Zaccone, Domenico Maesano, Giancarlo Panzera, Filippo Ribaudo. Richiesta di giudizio anche il sindaco Giuseppe Buzzanca e i componenti di Giunta Pinella Aliberti, Elvira Amata, Melino Capone, Dario Caroniti, Giuseppe Corvaja, Pippo Isgrò, Salvatore Magazzù, Orazio Miloro, Franco Mondello, Giorgio Muscolino, Giuseppe Rao, Carmelo Santalco, Gianfranco Scoglio, Roberto Sparso.
Tra di loro ci sono diversi nomi ancora in servizio, come il segretario Alligo, oggi nella omologa posizione a Barcellona col sindaco Roberto Materia, e il revisore dei conti Dario Zaccone, nella stessa posizione a Palazzo Zanca. Abuso d’ufficio e falso ideologico i reati contestati. Adesso tutti e 34 – a molti di loro l’atto non è ancora stato notificato – vanno al vaglio preliminare. Considerata l’impostazione difensiva in fase di indagine, appare più che probabile però che il vero confronto tra accusa e difesa si aprirà soltanto durante il processo in vista.
L’inchiesta, basata sulla consulenza del professore Vito Tatò, contesta ai componenti di Giunta ed ai revisori di aver portato in consiglio comunale bilanci di previsione e consuntivi falsati, in particolare dalla mancata iscrizione dei debiti fuori bilancio e l’iscrizione di crediti non esigibili. Un costume di finanza pubblica cominciato ben prima del 2009, indica lo stesso Tatò, ma che in quegli anni è stato perpetrato nonostante i precisi richiami e le messe in mora della Corte dei Conti a Palazzo Zanca. Nel mirino anche l’adesione al patto di stabilità da parte del sindaco Buzzanca.
(Alessandra Serio)

Tag:

36 commenti

  1. Il sistema di amministrazione in tutti gli enti è da tempo svolto in maniera disinvolta.
    I bilanci, sono da sempre una seccatura da redigere ogni anno e solo perchè lo impone la legge,
    Chi si sognerebbe di andare a spulciare le innumerevoli, farraginose e perlopiù incomprensibili pagine del bilancio, fatto in malavoglia sempre all’ultimo momento, anche ai più volenterosi che avessero avuto l’ardire, sarebbe passata la voglia, con la convinzione che tanto nessuno paga per gli errori,che tanto i soldi spesi in modo superficilale sono dello stato, mica i miei.
    Però, piano piano tutti i nodi vengono al pettine.

    0
    0
  2. Il sistema di amministrazione in tutti gli enti è da tempo svolto in maniera disinvolta.
    I bilanci, sono da sempre una seccatura da redigere ogni anno e solo perchè lo impone la legge,
    Chi si sognerebbe di andare a spulciare le innumerevoli, farraginose e perlopiù incomprensibili pagine del bilancio, fatto in malavoglia sempre all’ultimo momento, anche ai più volenterosi che avessero avuto l’ardire, sarebbe passata la voglia, con la convinzione che tanto nessuno paga per gli errori,che tanto i soldi spesi in modo superficilale sono dello stato, mica i miei.
    Però, piano piano tutti i nodi vengono al pettine.

    0
    0
  3. letterio.colloca 10 Ottobre 2015 11:40

    Leggendo la lista dei nomi dei “galantuomini” elencati,ahimé,NULLA é cambiato a Messina nell’ultimo decennio e la domanda che mi pongo é:PERCHE’ solo adesso la Magistratura s’é messa all’opera col rischio di dimostrare un amaro “NULLA DI FATTO per sopravvenuta PRESCRIZIONE!!!!” Prima di vedermelo scritto in qualche saccente commento,AMMETTO DI NON SAPERE MOLTO di “famiglie”,di “compari”,clan e becerate varie!!!O é un’altra presa pel cu…ore della PERDURANTE xxxxxxx o,ci spero,il RISVEGLIO di quella SOLARE MAGISTRATURA aiutata dagli infaticabili tutori della legalità,sempre in prima linea e,più di tutti,SBEFFEGGIATI se non VILIPESI ( quanti hanno offerto la Loro stessa vita).Spalancate il CARCERE VERO E SPERDUTO ai tanti “GALANTUOMINI”.

    0
    0
  4. letterio.colloca 10 Ottobre 2015 11:40

    Leggendo la lista dei nomi dei “galantuomini” elencati,ahimé,NULLA é cambiato a Messina nell’ultimo decennio e la domanda che mi pongo é:PERCHE’ solo adesso la Magistratura s’é messa all’opera col rischio di dimostrare un amaro “NULLA DI FATTO per sopravvenuta PRESCRIZIONE!!!!” Prima di vedermelo scritto in qualche saccente commento,AMMETTO DI NON SAPERE MOLTO di “famiglie”,di “compari”,clan e becerate varie!!!O é un’altra presa pel cu…ore della PERDURANTE xxxxxxx o,ci spero,il RISVEGLIO di quella SOLARE MAGISTRATURA aiutata dagli infaticabili tutori della legalità,sempre in prima linea e,più di tutti,SBEFFEGGIATI se non VILIPESI ( quanti hanno offerto la Loro stessa vita).Spalancate il CARCERE VERO E SPERDUTO ai tanti “GALANTUOMINI”.

    0
    0
  5. Speriamo che sia la volta buona anno ucciso la città. Sono bravi a scaricare le colpe su Renato che poverino più di quello che sta facendo non può..
    Ha trovato una città in ginocchio grazie a questi signori, ma la colpa è nostra quando andiamo a votare, ancora qualcuno fa il consigliere perché ha la faccia di bronzo VERGOGNA…………..

    0
    0
  6. Speriamo che sia la volta buona anno ucciso la città. Sono bravi a scaricare le colpe su Renato che poverino più di quello che sta facendo non può..
    Ha trovato una città in ginocchio grazie a questi signori, ma la colpa è nostra quando andiamo a votare, ancora qualcuno fa il consigliere perché ha la faccia di bronzo VERGOGNA…………..

    0
    0
  7. E quando quel “pazzo” di Giuseppe Rodi, in tempi non sospetti, aveva previsto ciò evidenziando che, al passaggio di beni immobili dello IACP (già riscattati) il Comune pretendeva il pagamento di presunte locazioni anziché stipulare i contratti di vendita, nonostante maturati i diritti e pagato il riscatto. Potremmo parlare di altro … Ma meglio fermarsi qui…..

    0
    0
  8. E quando quel “pazzo” di Giuseppe Rodi, in tempi non sospetti, aveva previsto ciò evidenziando che, al passaggio di beni immobili dello IACP (già riscattati) il Comune pretendeva il pagamento di presunte locazioni anziché stipulare i contratti di vendita, nonostante maturati i diritti e pagato il riscatto. Potremmo parlare di altro … Ma meglio fermarsi qui…..

    0
    0
  9. Stranamente, però, ciò che è stato previsto e anticipato dal questo “pazzo” di Rodi non fu neanche perseguito dalla Magistratura la quale, per uno dei casi, archiviò il tutto. Ma siamo sicuri che Rodi, più che pazzo, non sapeva leggere le carte con notevole anticipo? Probabilmente, tra ricorsi e contro ricorsi ed eccezioni vari, non si esclude la eventuale prescrizione.

    0
    0
  10. Stranamente, però, ciò che è stato previsto e anticipato dal questo “pazzo” di Rodi non fu neanche perseguito dalla Magistratura la quale, per uno dei casi, archiviò il tutto. Ma siamo sicuri che Rodi, più che pazzo, non sapeva leggere le carte con notevole anticipo? Probabilmente, tra ricorsi e contro ricorsi ed eccezioni vari, non si esclude la eventuale prescrizione.

    0
    0
  11. Alle prossime elezioni non bisogna andare a votare…… tutti a casa questa è l’unica soluzione che ci resta.

    0
    0
  12. Alle prossime elezioni non bisogna andare a votare…… tutti a casa questa è l’unica soluzione che ci resta.

    0
    0
  13. Non capisco perchè l’attuale classe politica ed i dirigenti di oggi non sono ancora stati chiamati a rispondere dei danni che stanno facendo alla città ed ai messinesi. Da quello che leggo, oltre ad aver peggiorato oltre modo la qualità di vita dei cittadini (viabilità nel caos, emergenza sanitaria per la quantità di rifiuti sparsi per tutta la città, nessuna programmazione a favore di famiglie ed aziende, spazi all’aperto lasciati nel totale abbandono, etc), stanno creando debiti fuori bilancio a cui dovranno rispondere i ns nipoti L’unica soluzione, a mio parere, è l’avvio di azioni di resposabilità nei confronti di chi oggi (non) amministra la città e nomina di una commissione prefettizia per ristabilire la legalità e dare un nuovo corso

    0
    0
  14. Non capisco perchè l’attuale classe politica ed i dirigenti di oggi non sono ancora stati chiamati a rispondere dei danni che stanno facendo alla città ed ai messinesi. Da quello che leggo, oltre ad aver peggiorato oltre modo la qualità di vita dei cittadini (viabilità nel caos, emergenza sanitaria per la quantità di rifiuti sparsi per tutta la città, nessuna programmazione a favore di famiglie ed aziende, spazi all’aperto lasciati nel totale abbandono, etc), stanno creando debiti fuori bilancio a cui dovranno rispondere i ns nipoti L’unica soluzione, a mio parere, è l’avvio di azioni di resposabilità nei confronti di chi oggi (non) amministra la città e nomina di una commissione prefettizia per ristabilire la legalità e dare un nuovo corso

    0
    0
  15. NON POSSO COMMENTARE L’ARTICOLO PERCHE’ NON CONOSCO I FATTI, PERO’ LEGGO, L’ATTO NON E’ STATO ANCORA NOTIFICATO. SAREBBE LOGICO DIRAMAR I NOMI DOPO LA NOTIFICA DELL’ATTO DI CITAZIONE PER I REATI DI CUI VENGONO ACCUSATI. LEGGENDO I NOMI MI AUGURO DIC UORE CHE CORVAJA, COME MIO EX COMPAGNO DI SCUOLA MEDIA AI SALESIANI VENGA PROSCIOLTO AMPIAMENTE BRAVISSIMO RAGAZZO E STUDIOSO E BRAVO, BUZZANDA PER IL SOTTOSCRITTO CERTAMENTE NON PIANGERA’ E NON FARO’ DIGIUNI, ANCHE SE NON SONO DI SINISTRA, GLI ALTRI NON LI CONOSCO.

    0
    0
  16. NON POSSO COMMENTARE L’ARTICOLO PERCHE’ NON CONOSCO I FATTI, PERO’ LEGGO, L’ATTO NON E’ STATO ANCORA NOTIFICATO. SAREBBE LOGICO DIRAMAR I NOMI DOPO LA NOTIFICA DELL’ATTO DI CITAZIONE PER I REATI DI CUI VENGONO ACCUSATI. LEGGENDO I NOMI MI AUGURO DIC UORE CHE CORVAJA, COME MIO EX COMPAGNO DI SCUOLA MEDIA AI SALESIANI VENGA PROSCIOLTO AMPIAMENTE BRAVISSIMO RAGAZZO E STUDIOSO E BRAVO, BUZZANDA PER IL SOTTOSCRITTO CERTAMENTE NON PIANGERA’ E NON FARO’ DIGIUNI, ANCHE SE NON SONO DI SINISTRA, GLI ALTRI NON LI CONOSCO.

    0
    0
  17. Zaccone è stato recentemente rieletto a presiedere il colleggio dei revisori dei conti del Comune. CMDB è stata l’unica forza politica, in anticipo, a chiedere che non venissero confermati ruoli tanto delicati a persone indagate per reati di abuso d’ufficio e falso ideologico sui bilanci degli anni prima.
    Appello inascoltato da tutti i partiti. Le chiacchere stanno a zero.

    0
    0
  18. Zaccone è stato recentemente rieletto a presiedere il colleggio dei revisori dei conti del Comune. CMDB è stata l’unica forza politica, in anticipo, a chiedere che non venissero confermati ruoli tanto delicati a persone indagate per reati di abuso d’ufficio e falso ideologico sui bilanci degli anni prima.
    Appello inascoltato da tutti i partiti. Le chiacchere stanno a zero.

    0
    0
  19. sarà … ma per me vale sempre il il concetto del “in dubio pro reo”. Cosi’ mi hanno insegnato all’Università. In fondo, a questo punto non saremmo altro che alla richiesta di pena da parte del PM. Quello che però non trovo quantomeno “giuridicamente opportuno” è la fuga di notizie, potenzialmente dannosa per un sereno clima di giudizio. Non mi sembra cioè che questa sia da considerare una corretta applicazione del “diritto di cronaca” ; propenderei invece per una lesio dei diritti dell’imputato, riguardante cioè il diritto essere il primo ad essere informato sullo stato del procedimento che lo riguarda. Infine mi chiedo : a chi giova, veramente, questa fuga di notizie ??

    0
    0
  20. sarà … ma per me vale sempre il il concetto del “in dubio pro reo”. Cosi’ mi hanno insegnato all’Università. In fondo, a questo punto non saremmo altro che alla richiesta di pena da parte del PM. Quello che però non trovo quantomeno “giuridicamente opportuno” è la fuga di notizie, potenzialmente dannosa per un sereno clima di giudizio. Non mi sembra cioè che questa sia da considerare una corretta applicazione del “diritto di cronaca” ; propenderei invece per una lesio dei diritti dell’imputato, riguardante cioè il diritto essere il primo ad essere informato sullo stato del procedimento che lo riguarda. Infine mi chiedo : a chi giova, veramente, questa fuga di notizie ??

    0
    0
  21. tanto non gli fanno niente,ma il problem è la gente che ancora sarebbe capace di votare sti personaggi; anzichè prenderli a …, quando vengono a chiedere il voto

    0
    0
  22. tanto non gli fanno niente,ma il problem è la gente che ancora sarebbe capace di votare sti personaggi; anzichè prenderli a …, quando vengono a chiedere il voto

    0
    0
  23. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:01

    Renato poverino?
    Anche Signorino, Zaccone ed i precari storici appoggiati dal Tibetano!
    Anche i gentiluomini e gentildonne presenti al Comune…
    a TUTTA BRAVA GENTE INCOLPEVOLE, come no! -.-

    0
    0
  24. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:01

    Renato poverino?
    Anche Signorino, Zaccone ed i precari storici appoggiati dal Tibetano!
    Anche i gentiluomini e gentildonne presenti al Comune…
    a TUTTA BRAVA GENTE INCOLPEVOLE, come no! -.-

    0
    0
  25. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:06

    a noi cittadini! E finiamola col garantismo, ne hanno già prosciolti 42!
    ..avvocati brutta razza!

    0
    0
  26. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:06

    a noi cittadini! E finiamola col garantismo, ne hanno già prosciolti 42!
    ..avvocati brutta razza!

    0
    0
  27. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:10

    si come no!
    come se Signorino venisse dal futuro , no?
    u pisci feti da testa, caro lei!

    0
    0
  28. Hombre de barro 11 Ottobre 2015 08:10

    si come no!
    come se Signorino venisse dal futuro , no?
    u pisci feti da testa, caro lei!

    0
    0
  29. Ragazzi menomale che c’è Renato, che come Mazinga ci difende dal male, inzieme a tutti i suoi assessori molto capaci. Da quando c’è lui mi faccio la passeggiata nell’isola pedonale senza negozi disonesti, senza macchne, mi prendo un bel gelatino e posso posteggiare la bricicletta dove voglio senza che me la rubbano. E mi scialo.

    0
    0
  30. Ragazzi menomale che c’è Renato, che come Mazinga ci difende dal male, inzieme a tutti i suoi assessori molto capaci. Da quando c’è lui mi faccio la passeggiata nell’isola pedonale senza negozi disonesti, senza macchne, mi prendo un bel gelatino e posso posteggiare la bricicletta dove voglio senza che me la rubbano. E mi scialo.

    0
    0
  31. Ci sono le carte che li accusano , e ne siamo informati da tanti anni . Che poi la massoneria che governa Messina riesca a farli scagionare , è un altro discorso….
    P.S.: Stesso discorso quando toccherà all’attuale amministrazione.

    0
    0
  32. Ci sono le carte che li accusano , e ne siamo informati da tanti anni . Che poi la massoneria che governa Messina riesca a farli scagionare , è un altro discorso….
    P.S.: Stesso discorso quando toccherà all’attuale amministrazione.

    0
    0
  33. A cosa servono queste richieste di giudizio quando nessuno pagherà o andrà in carcere? solo belle parole e niente fatti concreti.

    0
    0
  34. A cosa servono queste richieste di giudizio quando nessuno pagherà o andrà in carcere? solo belle parole e niente fatti concreti.

    0
    0
  35. tutti e tre se la ridono tanto lo sanno che loro contano più dei tribunali e non pagheranno mai nulla vista la giustizia italiana peccato…..

    0
    0
  36. tutti e tre se la ridono tanto lo sanno che loro contano più dei tribunali e non pagheranno mai nulla vista la giustizia italiana peccato…..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007