Il 31 ottobre la graduatoria per Messinaservizi. Ok per il Masterplan dello Stretto - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il 31 ottobre la graduatoria per Messinaservizi. Ok per il Masterplan dello Stretto

Rosaria Brancato

Il 31 ottobre la graduatoria per Messinaservizi. Ok per il Masterplan dello Stretto

mercoledì 30 Ottobre 2019 - 17:04
Il 31 ottobre la graduatoria per Messinaservizi. Ok per il Masterplan dello Stretto

Sono le novità emerse dall'incontro della giunta con i giornalisti

Nell’ambito degli incontri sulla relazione annuale dell’amministrazione, oggi si è tenuto quello con i giornalisti.

Nel Salone delle Bandiere, in due ore e mezzo d’incontro, sindaco De Luca, assessori, vertici delle partecipate, hanno in gran parte fatto il riassunto delle puntate precedenti, affrontando tematiche che sono state ampiamente sviluppate nel corso dei mesi.

In primo piano quindi querelle Atm, risanamento, raccolta differenziata, piano regolatore, variante di salvaguardia, cultura, tutte tematiche che fanno parte dell’agenda quotidiana e che continueranno a tenere banco per i prossimi mesi

Il ruolo della stampa

L’informazione deve avere tutti gli elementi che portano alla costruzione delle notizie-ha detto De Luca- poi è logico che ognuno decide di dargli un taglio più informativo o meno, c’è chi decide anche di commentare o criticare ed è anche legittimo e quindi ho il dovere di dare un orientamento da influencer sulla base di notizie reali. Il ruolo della stampa è fondamentale nelle attività svolte dal Palazzo come lo è la comunicazione con la città; il confronto di oggi è finalizzato ad osservazioni, domande e sollecitazioni“.

Il confronto è servito per evidenziare alcune criticità che riguardano anche il rapporto del sindaco con la stampa, come da lui stesso ammesso. Fin troppe volte il primo cittadino ha attaccato i giornalisti.

La graduatoria Messinaservizi

Tra le novità emerse, la buona notizia riguarda senza dubbio il fatto che domani sarà pubblicata la graduatoria del concorso per cento operatori ecologici.

La folla che si è presentata al Centro per l’impiego è la prova di quanta fame di lavoro ci sia oggi a Messina.

Come annunciato dal presidente di Messinaservizi Pippo Lombardo la società pur avendo una lunga serie di azioni da svolgere come da Piano servizi, non era nelle condizioni di operare per mancanza di personale (anche perché, ed è questo un vizietto tutto messinese, nelle partecipate alla fine si finisce negli uffici e non nelle mansioni per le quali si è stati assunti).

Altro elemento nuovo emerso da due ore d’incontro è quello relativo al Masterplan.

L’ok per il Masterplan Messina

Dopo due mesi di mie continue richieste- ha detto De Luca- finalmente il ministro ha autorizzato la modifica del Masterplan che consentirà l’avvio dei primi interventi”.

A fermare il Masterplan infatti era stato finora il Masterplan stesso, ovvero il fatto che il Patto per Messina era stato siglato in modo sbilanciato sul Comune di Messina rispetto al resto del territorio. Poiché però, com’è noto, la Citta Metropolitana sta agonizzando e le risorse vengono erogate in minima dose per la sopravvivenza, l’intero ammontare dei progetti rischiava di essere bloccato.

Il primo sì per il Masterplan, sudatissimo, è un’ottima notizia anche sul fronte occupazionale.

Messina a Barcellona

Altra novità l’ha data l’assessore Carlotta Previti e riguarderà la presenza, solo di Messina tra i Comuni d’Italia all’incontro europeo che si terrà a Barcellona dal 14 al 18 novembre sulle Città Smart. L’Agenzia per la coesione ha scelto Messina e lo slogan scelto è: Messina è il futuro.

La cultura-Cenerentola

Restano tra le criticità l’assenza di una visione globale proprio sulla strategia per lo sviluppo di Messina, con particolare attenzione per il settore cultura, che, secondo De Luca, è stato volutamente messo in secondo piano nel corso del primo anno.

“Prima ho bisogno di portare Messina alla normalità e soltanto dopo potremo essere in grado di passare al secondo step e riuscire a far sì che i turisti si fermino per itinerari e percorsi in città”.

Per la verità la cultura è molto di più rispetto al turismo, ma senza ombra di dubbio, il neo assessore Caruso, oggi assente perché in conferenza stampa in vista delle iniziative per il Natale, è proprio sul brand Messina che scommetterà tutte le sue carte.

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Il rapporto con la stampa non importa che sia buono o meno. La stampa dovrebbe sempre agire in modo del tutto indipendente sia nel reperire le informazioni che nel verificarle. Le comunicazioni ufficiali dei politici sono spesso più comizi o proclami che altro, e questo è un discorso trasversale. Beppe Alfano docet.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007