Canoa e kayak. Alla piscina "Magazzù" si rinnova la tradizione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Canoa e kayak. Alla piscina “Magazzù” si rinnova la tradizione

Piero Genovese

Canoa e kayak. Alla piscina “Magazzù” si rinnova la tradizione

sabato 11 Luglio 2020 - 16:00
Canoa e kayak. Alla piscina “Magazzù” si rinnova la tradizione

L’impianto natatorio di Fiumara Guardia conferma lo speciale feeling con questo affascinante sport, che coniuga mirabilmente l’impegno fisico con la bellezza della natura marina.

Presso la piscina “Vittorio Magazzù” si rinnova la tradizione. L’impianto natatorio di Fiumara Guardia conferma lo speciale feeling con la canoa – kayak, che coniuga mirabilmente l’impegno fisico con la bellezza della natura marina.

La Power Team del presidente Alessandro Accolla ha organizzato nei giorni di martedì e venerdì, con inizio ore 16, un corso nelle incantevoli acque dello Stretto, rivolto, in particolare, ai giovani e tenuto dall’esperto istruttore Saro Costa.

La canoa-kayak fece il suo esordio nella piscina cittadina nel lontano 1975 per forte impulso del professore Vittorio Magazzù, che la fece diventare una delle attività più importanti della struttura.

In queste settimane c’è stata una discreta risposta – dichiara Costa – si sono avvicinati con entusiasmo dei ragazzi, che stanno dimostrando di apprezzare questo originale modo di approcciarsi al mare. Sarebbe bello dare un seguito al lavoro estivo nel periodo invernale ed il progetto prevede, inoltre, di sviluppare l’aspetto turistico, dando la possibilità ai fruitori di costeggiare la riviera fino al Pilone, magari con un passaggio attraverso i laghi di Ganzirri. E’ un indirizzo molto richiesto, considerando il valore aggiunto rappresentato dal nostro stupendo paesaggio”. Quanto tempo occorre per imparare? “Bastano pochissime lezioni per acquisire l’equilibrio necessario e la confidenza, che servono per godersi a pieno il mezzo. I timori dei principianti svaniscono subito e poi velocemente si innamorano. Le condizioni meteo-marine permetterebbero di cimentarsi già da aprile e fino ad ottobre, per ben 6-7 mesi l’anno. L’invito che rivolgo a tutti – conclude Costa – è di provare senza esitazioni. Non rimarrete delusi”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007