Rubano vestiti in un negozio cinese, arrestate - Tempostretto

Rubano vestiti in un negozio cinese, arrestate

Alessandra Serio

Rubano vestiti in un negozio cinese, arrestate

lunedì 23 Novembre 2015 - 11:47

Due giovani straniere sono state bloccate dai Carabinieri della stazione di Tremestieri prima che potessero fuggire. A tradirle è stato il doppio allarme anti taccheggio.

Non è bastato strappare uno dei dispositivi anti taccheggio alle due ladre fermate dai carabinieri domenica. Perché i vestiti che avevano tentato di rubare erano dotati di un ulteriore congegno d'allarme. Sono così state bloccate e andate ai domiciliari in attesa del processo per direttissima due romene di 23 e 21 anni. Malgrado la giovane età entrambe hanno precedenti guai con la giustizia alle spalle.

A sventare il furto sono stati i militari dell'Arma della stazione di Tremestieri. Il negozio “Shopping Chinatown” preso di mira sorge proprio elle vicinanze della caserma. Ricevuta la chiamata del titolare quando l'allarme è entrato in funzione, i Carabinieri si sono fiondati davanti al negozio, intercettando le due rumene prima che potessero dileguarsi.

Nelle loro borse c'erano diversi capi d'abbigliamento con ancora l'etichetta del negozio, danneggiati irreparabilmente dal tentativo di strappare via la placca anti taccheggio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007