Caso Genovese, per l'Accusa in appello i reati elettorali sono prescritti - Tempostretto

Caso Genovese, per l’Accusa in appello i reati elettorali sono prescritti

Alessandra Serio

Caso Genovese, per l’Accusa in appello i reati elettorali sono prescritti

giovedì 11 Marzo 2021 - 16:53

L'Accusa invoca pene più leggere per i politici coinvolti nel processo Matassa a Messina. Imputati i Genovese e i clan

Per l’Accusa i reati di corruzione elettorale, documentati nell’inchiesta Matassa sull’intreccio mafioso-politico a Messina nella stagione elettorale 2012-2013, sono prescritti.

Il Procuratore Generale Felice Lima lo ha spiegato stamane alla Corte d’Appello che dovrà giudicare in secondo grado Francantonio Genovese, il cognato Franco Rinaldi, altri ex politici noti in città e un gran numero di maggiorenti dei clan locali.

Il PG ha sollecitato la prescrizione dei reati di corruzione elettorale, la conferma nel resto della sentenza emessa in primo grado, poi il ricalcolo della pena a 24 anni per Raimondo Messina, considerato il reggente del clan di Santa Lucia Sopra Contesse.

Per i politici coinvolti, quindi, la condanna scende, anche se resta in piedi il grosso della pena, dovuta al reato associativo. Per restare all’imputato eccellente, ad esempio: ad ottobre 2019 Genovese è stato condannato a 4 anni e 2 mesi per le accuse di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale, e i due casi di corruzione elettorale in favore di Angelo e Giuseppe Pernicone, i due imprenditori “reo confessi” di Santa Lucia. Alla sbarra ci sono 39 imputati (leggi qui LA SENTENZA DI PRIMO GRADO)

Per loro i difensori sono decisi a chiedere comunque le assoluzioni piene. La parola passa agli avvocati in diverse udienze calendarizzate da qui a giugno prossimo. Poi sarà la Corte a decidere.

Tag:

Un commento

  1. ANCORA VERGOGNA.
    Non occorre essere GENI per capire CAUSE e motivi per cui il VERMINAIO (leggi Messina, meritatamente!) viene ABBANDONATO dalle giovani menti: chi resta a Messina? certo non le persone perbene ma una “societa’ spregevole” lasciata marcia, coperta finanche da pseudo istituzioni che, a loro volta, si SERVONO di formule quale “prescrizioni,” “comodita’ domiciliari”, rinvii e revisioni di posizioni di responsabilita’,derubricazioni di responsabilita’, e tante altre azioni di ignominioso VASSALLAGGIO SERVILE.
    Trovo offensivo e scandaloso per una citta’ essere BOLLATA ” FAMIGERATA ED AL 94.mo posto” citta’ italiana. Invece di togliere la “monnezza”, la si smuove per farne sentire il … PUTRIDUME.

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007