Covid Sicilia. Per i vaccini scendono in campo i medici di famiglia - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Covid Sicilia. Per i vaccini scendono in campo i medici di famiglia

Rosaria Brancato

Covid Sicilia. Per i vaccini scendono in campo i medici di famiglia

martedì 09 Marzo 2021 - 08:21
Covid Sicilia. Per i vaccini scendono in campo i medici di famiglia

Siglata l'intesa tra la Regione Siciliana ed i medici di famiglia, che potranno così somministrare le dosi di vaccino

E’ questa sicuramente la marcia in più sui vaccini, un’intesa che mette al centro il rapporto diretto che c’è tra medico di famiglia e pazienti. A dar man forte alla campagna vaccinale sono i medici di famiglia grazie all’accordo siglato tra la Regione Siciliana e i rappresentanti della categoria.

La marcia in più

L’intesa è stata siglata dai vertici dell’assessorato regionale alla Salute e dalle sigle Fimmg, Smi, Snami ed Intesa sindacale. “Il ruolo dei medici di medicina generale, quello degli hub sparsi su tutto il territorio regionale, i controlli in ingresso per chi arriva in Sicilia, sono determinanti per vincere la lotta al Covid. Ma, oltre a ringraziare chi, da più di un anno, è impegnato in questa difficile emergenza, sento la necessità – spiega Musumeci – di richiamare ciascuno al rispetto delle regole per proseguire nel percorso che vede la nostra Isola in controtendenza rispetto a molti territori della Nazione”.

L’accordo

Le dosi di vaccino quindi potranno essere somministrate dalla “carica” dei medici di famiglia nell’isola, che sono circa 4 mila e potranno scegliere la sede nella quale effettuare l’inoculazione. I professionisti che hanno aderito al protocollo saranno impiegati infatti nei loro studi professionali, nelle guardie mediche dislocate su tutto il territorio siciliane, negli hub allestiti dalla Protezione civile regionale, e per le vaccinazioni a domicilio.

Negli studi o a domicilio

I medici percepiranno da un minimo di 10 euro (per le iniezioni presso il proprio ambulatorio o nei presidi di continuità assistenziale) fino ad un massimo di 25 euro per le inoculazioni presso le abitazioni dei pazienti impossibilitati a raggiungere autonomamente i centri vaccinali. In particolare, i medici verranno impiegati prioritariamente per le vaccinazioni dei cittadini over 80 e per le persone estremamente vulnerabili. Dopo i vaccini ai disabili gravissimi (ed i loro caregiver), in Sicilia infatti prenderà il via nei prossimi giorni la campagna di vaccinazione anche per il target dedicato alle fragilità. L’accordo rientra nell’ambito del protocollo sottoscritto a livello nazionale con i rappresentati della categoria.

Articoli correlati

Tag:

Un commento

  1. Giuseppe Cambria 14 Marzo 2021 22:30

    Il vaccino anti Covid, quello di Pfizer, mi sembra che deve essere fatto agli Over 80, lo stesso mi sembra che deve stare a -70 gradi centigradi.
    Ai Medici di Famiglia oltre a dare un compenso di denaro per ogni vaccino fatto, hanno dato Frigoriferi di queste caratteristiche per mettere le Fiale per i vaccini Anti Covid-19 ??

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x