Appuntamento domani su Tempostretto con "L’Ingrediente Perfetto” - Tempostretto

Appuntamento domani su Tempostretto con “L’Ingrediente Perfetto”

Appuntamento domani su Tempostretto con “L’Ingrediente Perfetto”

venerdì 01 Dicembre 2017 - 10:32
Appuntamento domani su Tempostretto  con “L’Ingrediente Perfetto”

La puntata sarà dedicata al Salmone , che è uno dei pesci preferiti in tutto il mondo per le sue proprietà nutrizionali, l’allettante tonalità rosata e il sapore delizioso

“L’Ingrediente Perfetto” torna domani, sabato 2 dicembre, su Tempostretto alla scoperta di luoghi e sapori.  In questa puntata mostreremo un altro ingrediente perfetto grazie al ristorante Happy Sushi Wok, il primo a Messina con un meccanismo molto semplice: si entra , si paga un prezzo fisso e si ha libero accesso al ricco buffet. Con questa formula non si ha bisogno di menu e camerieri  ma basta scorrere i lunghi tavoli da buffet scegliendo quello che più piace e quante volte si vuole. Si può trovare dalla cucina italiana, alla cinese e alla giapponese in un locale moderno con canne di bambù e arredi rossi e neri.

Domani   apriremo la puntata con un pesce diventato  ormai una moda alimentare, il Salmone , che è uno dei pesci preferiti in tutto il mondo per le sue proprietà nutrizionali, l’allettante tonalità rosata e il sapore delizioso.

Insieme con i  proprietari Wang Yongmo e lo chef Wang Suguang conoscerete uno stile culinario multiculturale.  E’ necessario avere ingredienti di qualità” spiega Yongmo “ abbiamo a Messina più di 20 anni di esperienza nel nostro settore e utilizziamo  sempre prodotti di prima qualità e poi tanta passione e amore”.

Saranno protagonisti lo chef Jomer Carpio, che  con un accento esotico ci mostrerà il sushi, piatto tipico della cucina giapponese a base di riso e salmone rigorosamente crudo; e  lo chef Francesco Greco punto di riferimento della cucina italiana del ristorante, che si distinguerà con le sue tecniche di cottura all’avanguardia . “Come tutti i messinesi  mi sveglio con il profumo del mare che accompagna il mio tempo. La cucina è la mia passione e nasce inizialmente da bambino come semplice curiosita' nell'osservare mio padre mio maestro di vita e di lavoro; si è sviluppata, poi, una vera e propria dedizione che mi dà gioia soprattutto nel vedere il sorriso delle persone che mangiano bene”.

Nelle preparazioni a crudo gli chef preferiscono usare il Salmone Norvegese per la sua particolare qualità e sapore. Nel sushi e nel sashimi giapponese ma anche nelle ricette italiane questo tipo di pesce fornisce ai consumatori un’alternativa fresca e salutare.

Oltre a Norvegia e Scozia tra i maggiori produttori al mondo,  il salmone è infatti un pesce che nasce nei fiumi scende fino al mare per poi risalire nuovamente in un lungo e faticoso percorso controcorrente per andare a deporre le uova. Un viaggio che per la maggior parte di loro termina con la morte, solo i più forti resistono, anche se non riescono a compiere più di due o tre ‘risalite’ nella loro vita. Un pesce nobile, intercettato in grande quantità dai pescherecci nel mare di Norvegia. Un angolo di Atlantico dalle acque fredde e cristalline dove questo pesce si muove a suo agio. Il salmone è stato introdotto in Giappone nei primi Anni ’80 e in soli tre decenni è diventato uno degli ingredienti più utilizzati per il sushi. Il sushi che conosciamo oggi, pesce crudo servito su palline di riso, è nato come street food popolare a Edo la Tokyo di oggi negli Anni ’20 del 1800, ma la sua origine è più antica e risale all’Asia sudorientale.

Il salmone norvegese può essere gustato al naturale mentre gli altri pesci devono essere congelati prima di poter essere serviti crudi. Altre caratteristiche del salmone norvegese sono la consistenza e l’attraente colore rosato, il pesce è ricco di proteine nobili, di alcune vitamine come la D e di Omega 3 ideali per migliorare lo studio e per stimolare il buon umore.

E in effetti una sana alimentazione ricca di acidi grassi omega 3 può aiutano il nostro organismo a combattere lo stress, aumentando le difese immunitarie e favorendo la vitalità del sistema nervoso centrale. Si può dunque affermare che gli omega 3 esercitano una funzione antidepressiva, che si manifesta in una maggiore lucidità mentale, un miglioramento dell’umore una migliore concentrazione e un aumento dell’energia psico-fisica.

Un consiglio per chi cucina il salmone  Norvegese: in griglia dopo la cottura mettete una noce di burro infine accompagnatelo con un contorno semplice di patate o insalata: una ricetta semplice per un secondo piatto gustoso e leggero.

Letizia Barbera

Tag:

COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007