La ricetta della domenica: le raffinatissime crepes suzette - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

La ricetta della domenica: le raffinatissime crepes suzette

Mimma Aliberti

La ricetta della domenica: le raffinatissime crepes suzette

domenica 16 Novembre 2014 - 08:23
La ricetta della domenica: le raffinatissime crepes suzette

La ricetta della domenica è un dessert, un raffinatissimo dessert di origini monegasche, costituito da crepes, agrumi, zucchero e liquore, il tutto servito con un ricco gelato alla crema. Un dessert semplice da preparare ma veramente godurioso!

Diversamente da quanto si possa pensare le crepes suzette non sono francesi ma monegasche.

Come le cose migliori pare siano nate da un errore.

La leggenda narra che un giovane cuoco rovesciò del liquore nelle crepes che stava preparando per il Principe di Galles, il futuro Edoardo VII d'Inghilterra. Le crepes presero fuoco per il liquore ed il giovane spense la fiamma cospargendole di zucchero. Le servì al principe dicendo che si trattava di un dolce realizzato in suo onore e che quindi era stato chiamato "crepes Principe di Galles", ma il futuro sovrano chiese il nome della giovane ragazza seduta al suo tavolo, tale Suzette, e con galanteria gliele dedicò…

Fonti meno poetiche narrano che il dolce fu elaborato dal celebre chef Escoffier e che la ragazza di nome Suzette faccia parte della fantasia di qualcuno che ha diffuso la leggenda.

Quale sia l'origine poco importa. Le crepes suzette sono un dessert raffinato, semplice ed elegante, perfetto per chiudere il pranzo della domenica.

Se non ve la sentite di fiammeggiare le crepes fate evaporare un po' il liquore e, se proprio volete trasgredire, servite con un ricco gelato di crema o vaniglia, si accosta incredibilmente bene alle crepes suzette!

Ingredienti

Per le crepes:

80 g di zucchero

125 g di farina

120 g di burro

300 ml di latte

Per completare:

1 cucchiaio di acqua di fiori di arancio

1 cucchiaio di Brandy

sale q.b.

4 arance

1 limone

4 bicchierini di Grand Marnier

2 bicchierini di Cognac

1 bicchierino di Maraschino

2 uova

8 zollette di zucchero

1 cucchiaio di zucchero

Preparazione

Cominciate dalle crepes.

Versate lo zucchero, la farina, il sale in una ciotola, quindi iniziate ad aggiungere le uova una alla volta.

Incorporate anche il latte e mescolate gli ingredienti con un cucchiaio di legno.

L’impasto che dovrete ottenere sarà liscio e non avrà bisogno di essere lavorato a lungo.

Lasciate riposare il tutto per circa 30 minuti, successivamente ungete con poco burro un padellino e cominciate a creare le crepes. Mano a mano che sono pronte impilatele in un piatto e mettetele da parte.

Strofinate 4 zollette di zucchero sulla scorza fresca delle arance e altre 4 sulla buccia del limone, questo passaggio è fondamentale per far assorbire allo zucchero l’olio essenziale degli agrumi. Ponete le zollette profumate all’interno di una ciotola e incorporate il burro leggermente ammorbidito in precedenza, aiutandovi con una forchetta.

Così facendo creerete un impasto che dovrete fare riposare circa 15 minuti.

Trascorso questo tempo, aggiungete il succo delle 4 arance, tenendo da parte gli spicchi pelati al vivo di mezza arancia, e continuate ad amalgamare bene, sempre utilizzando una forchetta.

In una padella ampia e antiaderente, versate il cucchiaio di zucchero aggiungete tutti i liquori e un po' di scorza di arancia e di limone ridotta a julienne.

Unite il composto di burro zucchero e succo precedentemente preparato e portate tutto ad ebollizione.

Quando il composto giunge a bollore abbassate la fiamma e aggiungete gli spicchi pelati al vivo tenuti da parte.

Una volta pronta la salsa, aggiungete le crepes nella padella immergendole bene affinché si impregnino bene.

Successivamente piegatele in 4 lasciandole nella padella e disponendo man mano anche le altre.

Pian piano si addenserà anche la salsa che, continuando a cuocere, verrà assorbita anche dalle crepes.

Se vi volete cimentare in "acrobazie" culinarie, potete fiammeggiare le crepes, state molto attenti.

Servite il piatto molto caldo e con un po’ di salsa ben densa come guarnizione.

Come contrasto al sapore fresco ed alcolico ed al calore delle crepes suzette, servitele con qualche cucchiaio di gelato alla vaniglia.

.

Mimma Aliberti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x