Fondi Fsc: 40 mln per lo svincolo di Monforte, più entrate per Palermo e Catania

Fondi Fsc: 40 mln per lo svincolo di Monforte, più entrate per Palermo e Catania

Redazione

Fondi Fsc: 40 mln per lo svincolo di Monforte, più entrate per Palermo e Catania

martedì 28 Maggio 2024 - 06:59

Finanziamenti per l'autostrada Messina-Palermo e la Cittadella della cultura all'ex "Margherita"

Fondi Fsc 2021-27 alla Sicilia. Palermo e Catania saranno le province con le maggiori entrate, oltre 700 milioni a testa; seguono Agrigento e Messina, con una cifra che si aggira tra i 400 e i 700 milioni, mentre le province di Trapani, Caltanissetta, Enna, Ragusa e Siracusa riceveranno una somma inferiore ai 400 milioni. Per Messina, ci sono i 16,8 milioni del Fondo di sviluppo e coesione per la Cittadella della cultura all’ex “Margherita” e un’attenzione alla viabilità in autostrada, tra i 580 interventi previsti. In particolare, 40 milioni per la realizzazione dello svincolo di Monforte San Giorgio.

In più, 1,3 miliardi, come cofinanziamento regionale, vanno al progetto della costruzione del ponte sullo Stretto. Altri aspetti, relativi al territorio messinese, dovranno essere sviscerati.

Dove vanno i soldi del Fondo di sviluppo e coesione 2021-27

Nel dettaglio, la parte più consistente delle somme, 2,5 miliardi è destinato ad “Ambiente e risorse naturali”: agli 800 milioni previsti per la realizzazione dei termovalorizzatori si aggiungono, tra gli altri, finanziamenti per risorse idriche (527 milioni), rifiuti (164 milioni) depurazione (354 milioni), interventi per il contrasto al dissesto idrogeologico e all’erosione costiera (circa 700 milioni).

All’ambito “Trasporti e mobilità” è assegnato 1 miliardo di euro, di cui 710 milioni serviranno a interventi di manutenzione stradale e per nuove infrastrutture viarie. A “Competitività imprese” vanno 548 milioni; a “Sociale e salute” 392 milioni, di cui 271 milioni includono investimenti in strutture e attrezzature sanitarie; a “Riqualificazione urbana” 100 milioni; alla “Cultura” 182 milioni.

Per “Istruzione e formazione” sono previsti 80 milioni; per il settore “Energia” 67,5 milioni; infine alla linea di azione “Capacità amministrativa-assistenza tecnica” andranno 89 milioni.

Inoltre, 331,9 milioni di risorse Fsc 2021-2027 sono destinati al cofinanziamento dei Programmi europei della Regione Siciliana.

A questi fondi si aggiungono 234 milioni di euro di anticipazione Fsc. Nella programmazione, la Regione si avvale del supporto della Cassa depositi e prestiti.

3 commenti

  1. Speriamo solo che non si perdano “strada facendo”…..

    1
    0
  2. messinese stanco 28 Maggio 2024 07:23

    Vediamo se il CAS provvederà ad illuminare a led la Tangenziale di Messina e tutti gli svincoli in entrata ed in uscita della Terza Città Metropolitana della Sicilia, nonché sede del CAS, strade da tempo immemorabile al buio pesto.Forza Cas stupiscici….Grazie

    2
    3
  3. Troppa grazia È un miracolo solo x noi siciliani, perché siamo amici degli amici, ci trattano da re e alle altre regioni che danno? Niente! Ce li daranno sulla carta prima delle elezioni poi tutto svanisce come un sogno e noi abbiamo sognato sempre, siamo un popolo di sognatori. Quando ci sveglieremo saremo peggio di prima.Vero Sognatori? Svegliatevi ed andate a Votare. Se non Voti Non Cambi.Capito mi hai?

    0
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007