Dimissioni De Luca. Massimo Rizzo: "Non siamo al Grande Fratello in salsa buddace" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Dimissioni De Luca. Massimo Rizzo: “Non siamo al Grande Fratello in salsa buddace”

Redazione

Dimissioni De Luca. Massimo Rizzo: “Non siamo al Grande Fratello in salsa buddace”

lunedì 25 Gennaio 2021 - 12:01

"Nel tunnel delle dimissioni vincolate alla rimozione di La Paglia ti sei messo tu. Scelta irresponsabile. Ma il consiglio non sarà il tuo capro espiatorio"

Di seguito pubblichiamo il post del consigliere comunale Massimo Rizzo (LiberaMe) dopo le recenti dichiarazioni del sindaco.

Chiedo scusa ai Messinesi che in questo momento combattono contro le emergenze COVID se intervengo su un tema che è di Palazzo. Mi scuso con chi ha perso un familiare e/o un amico, con chi sta lottando contro il virus, con chi è recluso a casa in attesa del fine quarantena, con chi è stato costretto a chiudere la propria attività, con chi vede quotidianamente i propri figli vegetare a casa, con chiunque soffra.

Dimissioni scelta irresponsabile

Non replico mai agli insulti perche’ qualificano chi li proferisce. Ma, a volte, può capitare che ingiurie ed urla siano scambiate per verita’ ed allora ho il dovere di fare chiarezza. Il Sindaco ha depositato le dimissioni, subordinando la revoca delle stesse alla rimozione di La Paglia, DG dell’ASP Messina. Scelta irresponsabile.

Grande Fratello buddace

Nelle ultime ore, sostiene che il Consiglio Comunale deve scegliere tra lui ed il dirigente sanitario, come fosse un Grande Fratello in salsa buddace. Se avessi la sua educazione istituzionale, dovrei restituirgli la pernacchia di qualche giorno fa. Ma io sono io…Vedi, caro Sindaco, io ho già da sempre scelto con chi stare, e Tu lo sai. Io sto con la Città, senza se e senza ma.

Responsabilità Asp e Regione

Per quanto mi riguarda, governo regionale ed Asp hanno pesanti responsabilità nella gestione dell’emergenza. Musumeci, Razza, La Paglia hanno pesantemente contribuito all’emergenza siciliana e messinese. Si dimettessero tutti e 3, se ciò può rappresentare un’inversione di tendenza nella gestione della sanità messinese. Io li ho già bocciati. Non campando di politica, vivo quotidianamente la mia comunità e so cosa sta subendo in termini di mancato tracciamento dei contagi, di tamponi smarriti, di esiti attesi troppo a lungo, di carenza di posti letto.

Il Comune a un commissario?

Ho chiesto la costituzione di una commissione di inchiesta sull’emergenza COVID, per accertare fatti e responsabilità. E insisterò. Se poi, al dramma epocale che la nostra comunità sta vivendo, vuoi irresponsabilmente aggiungere quello di una gestione commissariale del Comune di Messina, fai pure. Ne risponderai alla Tua coscienza e, se ci sarà l’occasione, agli elettori.

Il tunnel delle dimissioni

Ma non cercare una via d’uscita tramite il consiglio comunale o un capro espiatorio nel civico consesso. Ti sei infilato volontariamente nel tunnel delle dimissioni e come le altre volte avrai una Tua exit strategy. Tanto i tuoi ultras ti perdoneranno anche questa. Quando metti alla gogna i consiglieri comunali, sappi che insulti i 49.741 cittadini (45,1%) che li hanno eletti.

Messina non è “babba”

Sono, di regola, contrario alla sfiducia: chi vince le elezioni (sia pure col 19,81% dei consensi) ha il diritto ed il dovere di amministrare. Ma, certamente, sono assolutamente contrario ad un cosiddetto voto di fiducia, che la nostra Costituzione riserva al Parlamento in favore del Governo. Le dimissioni sono figlie della Tua volontà ed altrettanto la loro eventuale revoca. Non ci fare perdere tempo e, se puoi, non perderlo neanche Tu: abbiamo cose serie di cui occuparci.Se domani la Città, in piena emergenza, dovesse trovarsi governata da un Commissario, saprà bene chi ha presentato le dimissioni e chi non le ha revocate, ed esulano dalla volontà del Consiglio Comunale. E Messina sembra “babba”, ma non lo è.

Per quanto mi riguarda, sino all’ultimo giorno sarò a disposizione della mia comunità per servirla nel miglior modo possibile. Sempre con animo sereno.#vivamessinaviva P.S.: non mi insultare nelle prossime dirette: tanto non le guardo. (Massimo Rizzo)

Articoli correlati

Tag:

13 commenti

  1. Bravo, anche se è fatica sprecata. De Luca, come Renzi, come altri, è fatto così. È una questione di DNA: ricerca l’orgasmo politico che gli deriva dall’esercizio individualistico e assoluto del potere. Tutto il resto – come direbbe Califano – è noia.

    37
    2
  2. Massimo Rizzo mi complimento con te sei una persona eccezionale…. De Luca non è un Messinese Nato…..Ma trapiantato.

    31
    5
  3. L’inizio è un bel discorso ma, alla fine della fiera… Si vincono le elezioni democraticamente ma poi si deve anche governare democraticamente! E ciò qui non sta avvenendo. Perciò, alla fine, avete il bostik sotto la poltrona?

    9
    0
  4. Bravo Massimo,è così che si parla! Ma è fiato sprecato….!

    11
    3
  5. Mi sarei aspettato che anche il centro destra in consiglio comunale la pensasse come Massimo Rizzo, ma se i consiglieri di centro destra dovvessero sostenere i diktat del sindaco molti cittadini non li voteranno più, io sarei il primo!

    19
    1
  6. Chi vince le elezioni ha diritto e dovere di amministrare in modo democratico, non di instaurare un regime totalitario. E comunque, abbiamo avuto il picco di contagi dopo le feste natalizie (I numeri sono pubblici), non mi risulta che il via libera agli spostamenti fino al 21 dicembre lo abbia dato la regione. Gira e rigira, la regione sta seguendo le direttive del Governo. De Luca sta giocando a fare il despota. Oltre al covid ci sono mille altre cose (l’assenza di vigilanza su chi scarica rifiuti ovunque, le partecipate, i soldi per l’atm che non voleva chiedere, i ritardi nel prendere in carico i rifiuti dei malati covid come previsto dalla normativa…). Sappiamo chi ha presentato le dimissioni ma ci ricorderemo anche di chi gli va appresso.

    23
    2
  7. Complimenti Rizzo sono pienamente d’accordo con te. Il tempo è galantuomo: De Luca, qualora anche questa volta dovesse uscire dal tunnel chi sa con quale fantomatico stratagemma, è ormai politicamente finito almeno per quello che concerne la Città di Messina. Purtroppo per lui è diventato vittima del suo stesso sistema.

    27
    3
  8. Di Luca inadeguato lo sappiamo, non condivido la lettera: inutilmente offensiva e da campagna elettorale.

    6
    22
  9. Complimenti. Una bella lezione di stile, educazione e competenza. Peccato che l'”alunno” non la imparerà. Ahinoi!

    3
    1
  10. Sono perfettamente d’accordo con Lei

    3
    1
  11. Andrea Baladuzzi 26 Gennaio 2021 06:28

    Ho apprezzato molto le dichiarazioni del consigliere Massimo Rizzo. Ha perfettamente centrato l’obiettivo di De Luca che, vedendosi mancare il terreno sotto i piedi a causa della mancata rimozione di La Paglia, corre ai ripari tirando in ballo il Consiglio Comunale. Che figuraccia!
    Spero che tutti i colleghi di Rizzo abbiano la stessa dignità, stigmatizzino l’inqualificabile comportamento di De Luca e agiscano di conseguenza impedendogli di usare i Consiglieri come dei figuranti che partecipano ai suoi teatrini.
    Piuttosto mantenga l’impegno assunto e, nel caso non dovesse arrivare la rimozione di La Paglia, si dimetta salvo poi a presentare tutti gli esposti che ritiene per far valere le sue ragioni.
    Per usare la sua stessa metafora ….. se è vero che La Paglia tiene ben stretti tra le mani gli attributi di Razza, è anche vero che, con le sue dimissioni, i suoi di attributi se li è giocati lui stesso.

    5
    0
  12. De Luca è una persona inadeguata al compito che svolge, gli piace giocare sui sacrifici dei messinesi, pur di avere l’ultima parola. Guai ne ha fatti fin troppi, meglio un commissario che lui, ma sicuramente con l’appoggio dei consiglieri la fiction continuerà.

    8
    2
  13. Questo Rizzo, anzichè fare campagna elettorale in piena pandemia, perchè non si rimbocca seriamente le maniche per il bene della città? Anzichè apparire esclusivamente sui social media, perchè non dedica il suo tempo e le sue attenzioni (non a chiacchiere ma con i fatti) verso La Paglia e Razza che hanno dei morti sulla coscienza? Vorrei ricordare a questo consigliere che le malefatte di La Paglia e Razza sono state messe a nudo ben 2 mesi fa dal ns Sindaco. In questi due mesi, il consigliere in questione, cosa ha fatto? dov’era? Fare ora, il “poeta” de ‘noaltri, ha poco senso se non quello di fare mera campagna elettorale!

    3
    4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x