Disabilità. Alla scuola "Luigi Rizzo" di Milazzo arriva la “snoezelen room”

Disabilità. Alla scuola “Luigi Rizzo” di Milazzo arriva la “snoezelen room”

Salvatore Di Trapani

Disabilità. Alla scuola “Luigi Rizzo” di Milazzo arriva la “snoezelen room”

lunedì 21 Marzo 2022 - 10:00

Un nuovo strumento per i bambini con disabilità, nella scuola media "Luigi Rizzo" di Milazzo dove è stata inaugurata una “snoezelen room”.

MILAZZO – Torniamo a parlare di bambini con disabilità e di istruzione. A Milazzo, presso la scuola media “Luigi Rizzo” una nuova aula dedicata a questi studenti: la “snoezelen room”.

Cos’è la “snoezelen room”

Inaugurata nei giorni scorsi, la “snoezelen room” è una particolare aula “multisensoriale” che sfrutta diversi strumenti per ricreare ambienti che stimolino i cinque sensi tramite luci, odori, suoni e superfici tattili. L’obiettivo è quello di favorire l’apprendimento, le capacità comunicative e stimolare le abilità senso-motorie.

All’inaugurazione anche l’assessore Lagalla

All’inaugurazione hanno presenziato, oltre al sindaco di Milazzo Pippo Midili e alla dirigente scolastica Alma Legrottaglie, anche l’assessore regionale all’istruzione Roberto Lagalla che ha voluto esprimere il proprio plauso per l’importante iniziativa.

«Investire sui ragazzi significa investire sul futuro –ha dichiarato Lagalla– e oggi la scuola deve essere attenta all’innovazione, non limitandosi alla didattica, ma favorendo i processi di inclusione specie nei casi di disagio e di crescita degli studenti. E oggi questa iniziativa conferma che si è davvero sulla strada giusta».

Plauso anche dal primo cittadino, che nel parlare di inclusione ha detto: «Sono certo che potremo fare ancora molto altro perché la comunità milazzese ha il privilegio di essere ricca di persone con un grande cuore, che sanno ascoltare e si lasciano trasportare dalle emozioni».

“Due anni di impegno e di sacrifici”

Per realizzare quest’aula sono stati necessari due anni di costante impegno, un percorso giunto ad una conclusione positiva che la dirigente scolastica ha voluto ripercorrere nel suo intervento: «Due anni di impegno e sacrifici -ha spiegato la dirigente Legrottaglie- ringrazio l’architetto Bartolo Doria che ha curato la progettazione di questo spazio di gioco, divertimento, supporto e crescita per bambini e ragazzi, particolarmente importante nelle situazioni di bisogni speciali».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007