Docenti di III fascia discriminati: Fratelli d'Italia deposita mozione all'Ars - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Docenti di III fascia discriminati: Fratelli d’Italia deposita mozione all’Ars

Redazione

Docenti di III fascia discriminati: Fratelli d’Italia deposita mozione all’Ars

giovedì 04 Aprile 2019 - 15:26
Docenti di III fascia discriminati: Fratelli d’Italia deposita mozione all’Ars

Su iniziativa dell'On. Ella Bucalo, Antonio Catalfamo e i deputati di FdI presentano mozione al governo regionale per impedire ulteriori discriminazioni ai docenti di 3a fascia.

“Da alcuni elementi di rigidità della legge di bilancio nazionale del 2019 emergono criticità e discriminanti per i docenti di terza fascia, il governo regionale può e deve fare la sua parte in difesa di questi lavoratori.”

Commenta così l’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Fratelli d’Italia, la mozione presentata ieri all’Assemblea Regionale Siciliana che impegna il governo in sede di conferenza Stato-Regioni, a considerare nelle selezioni del personale docente, la possibilità di procedere alla stabilizzazione dei precari della scuola, in ossequio alla direttiva europea 1999/1970/CE ed alle reali esigenze del sistema istruzione e l’accesso ad un concorso riservato, in parallelo all’attuazione di concorsi ordinari selettivi, riservato ai docenti che abbiano maturato 3 anni di servizio.

La mozione a firma di tutti i deputati regionali di Fratelli d’Italia – a cui si aggiunge anche la firma della deputata regionale Eleonora Lo Curto – è una iniziativa promossa dalla deputata nazionale Ella Bucalo e condivisa in vari consigli regionali d’Italia.

Nello specifico la terza fascia comprende i docenti di scuola secondaria di I e II grado non abilitati, purché in possesso di un titolo di studio valido per l’insegnamento.

“La norma in legge di bilancio 2019 ha stabilito che questa categoria di docenti debba sostenere un concorso selettivo insieme ai neolaureati senza che venga prevista alcuna distinzione tra quanti hanno maturato anni di servizio e quanti invece non vantano uno stato di servizio. Una situazione scolastica che richiede scelte urgenti in materia di reclutamento del personale.”

Dichiarano i due deputati di Fratelli d’Italia, aggiungendo che:

“Tale stato di cose fa sì che i docenti della terza fascia delle graduatorie di istituto vedano lesi i loro diritti maturati nel tempo e con il lavoro, dal momento che tali docenti assunti a migliaia con contratti di lavoro che vanno da settembre a giugno concorrono, al pari degli altri docenti al regolare svolgimento di tutte le attività didattiche e contribuiscono ad attenuare disagi che la carenza di personale determinerebbe sul regolare svolgimento dell’anno scolastico. Non si può quindi penalizzare e discriminare questa parte di docenti che, come gli altri, ha dimostrato sempre disponibilità e professionalità nella gestione organica delle scuole italiane.”

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Luigina D'Amico 4 Aprile 2019 16:40

    Vergognoso che si parli solo di scuole secondarie I e II grado e non si pensi alla stabilizzazione dei precari di scuola dell’infanzia e primaria, che da anni solo in Sicilia, non hanno mai potuto accedere al ruolo, essendo in prima fascia G.I o nelle Gae da vent’anni.😡

    0
    0
  2. Come è possibile una tale sordità da parte di un governo che dovrebbe dare voce al popolo. Insegnanti di terza fascia, non di serie C!! sono quelli che hanno retto la scuola senza i diritti di un insegnante, solo doveri!! Riflessione, riflessione!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007