Dopo 66 anni Messina ha un nuovo piano regolatore portuale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Dopo 66 anni Messina ha un nuovo piano regolatore portuale

Marco Ipsale

Dopo 66 anni Messina ha un nuovo piano regolatore portuale

mercoledì 24 Luglio 2019 - 14:52
Dopo 66 anni Messina ha un nuovo piano regolatore portuale

Il via libera del Cru, il Consiglio regionale urbanistico, era l'ultimo necessario

MESSINA – Quello in vigore risaliva al 1953. Nel 2007 il primo passo per quello nuovo, col via libera da parte del Comune, rappresentato dal commissario Gaspare Sinatra. Ma ci sono voluti ancora ben dodici anni prima di ottenere il definitivo via libera al nuovo piano regolatore portuale.

Stamani è stato approvato dal Cru, il Consiglio regionale urbanistico, ed era l’ultimo passaggio necessario. Un iter lunghissimo, che si è intensificato nell’ultimo anno. “Una delle prime cose di cui ci siamo occupati – dice il sindaco Cateno De Luca – sono stati i rapporti con la nostra Autorità Portale per ripristinare la collaborazione persa dalla precedente giunta comunale. Con il Piano Regolatore Portuale si sboccheranno oltre 200 milioni di investimenti pubblici e privati che rappresenteranno la rinascita della città di Messina”.

Poi i ringraziamenti: “La caparbietà del commissario Antonio De Simone – continua il primo cittadino – e del segretario generale Ettore Gentile ci hanno consentito di agevolare e velocizzare l’iter approvativo, con la costante attenzione del presidente della regione Nello Musumeci e dell’assessore al territorio Totò Cordaro. Ringrazio tutti i componenti del Cru per questo grandioso impegno mantenuto nei confronti della città di Messina e, in particolare, il direttore generale dell’assessorato, Giovanni Salerno, e il relatore, ing. Salvatore Cirone, per la sensibilità e la professionalità profusa per questo agognato obiettivo. Un ringraziamento speciale anche al vice sindaco, Salvatore Mondello, per il lavoro profuso.

Quali prospettive si aprono? “La Zona economica speciale (Zes), tanto agognata dal nostro territorio, potrà essere attuata – conclude il sindaco – Si potrà riqualificare l’intero waterfront e rilanciare l’ex Cittadella fieristica con opere al servizio del rilancio turistico e del crocerismo, ricollegando la città con il suo mare”.

GLI ULTIMI NOSTRI APPROFONDIMENTI:

Piano regolatore portuale, ecco quali scenari si apriranno

Piano regolatore portuale, il Consiglio urbanistico s’impegna a chiudere l’iter in un mese

Piano regolatore portuale, firma attesa entro luglio


Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007