Elezioni Messina, sondaggio Swg per Sicilia Vera: Basile avanti ma si andrebbe al ballottaggio - Tempostretto

Elezioni Messina, sondaggio Swg per Sicilia Vera: Basile avanti ma si andrebbe al ballottaggio

Gianluca Santisi

Elezioni Messina, sondaggio Swg per Sicilia Vera: Basile avanti ma si andrebbe al ballottaggio

mercoledì 25 Maggio 2022 - 20:24

Secondo l'ultimo sondaggio Basile otterrebbe tra il 37 e il 41% dei voti. Seguono Croce e De Domenico. Un quesito riguarda l'operato dell'ex sindaco De Luca

MESSINA – Federico Basile in vantaggio sugli altri candidati a sindaco di Messina ma potrebbe dover ricorrere al secondo turno per vincere le elezioni amministrative nella città dello Stretto. Con Maurizio Croce in leggero vantaggio su Franco De Domenico per conquistare la seconda posizione e quindi l’accesso all’eventuale ballottaggio. Più staccati gli altri candidati Gino Sturniolo e Salvatore Totaro. E’ l’indicazione contenuta in un sondaggio commissionato da Sicilia Vera e realizzato da Swg tra il 18 e il 24 maggio scorsi. L’indagine è stata condotta con tecnica mista mediante interviste telefoniche su un campione di 1.000 soggetti maggiorenni residenti nel Comune di Messina.

Basile avanti rispetto a De Domenico e Croce

Con una percentuale di indecisi al 22%, secondo il sondaggio, se si votasse oggi Basile otterrebbe una percentuale di voti oscillante tra il 37 e il 41%, Croce tra il 27 e il 31%, De Domenico tra il 26 e il 30%, Sturniolo e Totaro sarebbero invece fermi ad una forbice tra l’1 e il 3%.

In caso di ballottaggio, Basile prevarrebbe su Croce con il 57%, mentre un confronto con De Domenico al secondo turno lo vedrebbe vincitore con il 59%.

Il voto alle liste

Per quanto riguarda il voto alle liste, quello di Basile si presenterebbe come il principale schieramento (con un totale del 40%), a seguire Centrosinistra (27,5%) e Centrodestra (28%) che sostanzialmente si equivalgono. La lista di Totaro arriverebbe al 3%, quella di Sturniolo all’1,5% Un elettore su tre, però, è ancora indeciso su quale lista votare.

La notorietà dei candidati

Secondo il sondaggio Swg commissionato da Sicilia Vera, tra tutti i candidati è Federico Basile a godere della maggior notorietà ma fa riflettere il fatto che un cittadino su tre non conosca nessuno dei candidati. Il 54% degli intervistati conosce Basile, il 38% De Domenico, il 32% Croce, il 15% Totaro e il 12% Sturniolo. Entrando nel dettaglio del territorio, Basile è conosciuto in misura maggiore nelle circoscrizioni 2 e 5, mentre il dato più basso si rileva alla circoscrizione 6 Peloro.

Le priorità per i messinesi

Agli intervistati è stato anche chiesto quali tra alcune tematiche ritiene tra le più importanti da affrontare. Lavoro, pulizia di strade e marciapiedi sono risultate le principali priorità per i cittadini, seguite dalla sicurezza, dal degrado delle periferie e dalla mobilità traffico e trasporti. Meno interesse verso l’immigrazione, il funzionamento degli uffici comunali e l’offerta culturale.

L’operato dell’ex sindaco Cateno De Luca

Più di un 1 cittadino su 2 (il 55%) è soddisfatto dell’operato dell’ex sindaco Cateno De Luca: il 41% degli intervistati ritiene il suo operato “abbastanza efficace”, il 14% “molto efficace”. Tra i non soddisfatti: il 12% dichiara che l’operato di De Luca è stato “per niente efficace”, il 33% “poco efficace” (per un totale di scontenti del 45%). Tra i soddisfatti di De Luca il 90% degli elettori di Basile, ma anche il 51% degli elettori di Croce, mentre tra gli elettori di De Domenico la percentuale scende al 34%.
Il 51% degli intervistati, infine, ritiene efficace l’operato della Giunta comunale, una percentuale quindi leggermente inferiore al gradimento riscontrato dall’ex sindaco De Luca.

La metodologia utilizzata

Swg specifica che i metodi utilizzati per l’individuazione soggetti intervistati sono di tipo casuale, come per i campioni probabilistici. Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall’Istat. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di età, genere e partito votato alle elezioni europee del 2019. Il margine d’errore statistico dei dati riportati è del 3,1% a un intervallo di confidenza del 95%.
Ecco, in forma integrale, l’indagine preelettorale realizzata da Swg per Sicilia Vera.

3 commenti

  1. Infatti i messinesi riflettono bene le indicazione da 40 anni a questa parte, non riescono a votare per la libera scelta, sempre alla ricerca del bene proprio.

    1
    2
  2. A mio avviso la pubblicazione di quest’articolo è profondamente scorretta e fuorviante. Lo so che questo commento verrà cestinato….tanto la mia opinione non cambia!!!!

    6
    7
  3. Può pubblicarlo per legge e sono convinto che siamo vicini alla verità .
    Ovviamente le urne dicono il Vero, aspettiamo.
    Oggi non ci sono gli esami orali al Papardo ? Chissà cosa accadrà?

    4
    4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007