Eolie. Col PRG di Lipari decadono vincoli di inedificabilità del Piano paesaggistico - Tempostretto

Eolie. Col PRG di Lipari decadono vincoli di inedificabilità del Piano paesaggistico

Salvatore Di Trapani

Eolie. Col PRG di Lipari decadono vincoli di inedificabilità del Piano paesaggistico

martedì 19 Febbraio 2019 - 15:44

Lo stabilisce una sentenza del Tar di Catania, che ha accolto il ricorso proposto da una società nei confronti di un provvedimento della Soprintendenza di Messina.

Decadono i vincoli di inedificabilità imposti dal Piano Territoriale Paesaggistico, nelle Eolie. Con l’approvazione del Piano Regolatore Generale di Lipari viene meno il regime di inedificabilità totale, imposto dal PTP. Lo stabilisce la sentenza numero 258 del 18 febbraio del Tar di Catania, che ha accolto il ricorso proposto da una società nei confronti di un provvedimento della Soprintendenza di Messina.

Ce ne parla l’avvocato Antonio Saitta, legale della ditta protagonista della vicenda. “Si tratta di una sentenza molto importante –spiega Saitta– perché elimina ogni residuo dubbio in ordine al rapporto tra il Piano Regolatore Generale di Lipari e il Piano Paesaggistico. Servirà ad orientare l’attività delle amministrazioni, dei professionisti e dei privati impegnati in interventi edilizi con un giusto equilibrio tra le esigenze di tutela del patrimonio paesaggistico e quelle di sviluppo del territorio”.

Il progetto al centro del ricorso, ha poi aggiunto Saitta, riguarda la realizzazione di un impianto per la distribuzione di carburanti nei pressi di Pianoconte. L’impianto era previsto nel piano di razionalizzazione della rete di distribuzione dei carburanti, ma era stato spostato di pochi metri rispetto al sito individuato originariamente. Nel 2016 l’autorizzazione dalla soprintendenza, spiega ancora Saitta, poi revocata nel corso della conferenza dei servizi.

“L’iniziativa della Soprintendenza –conclude Saitta- ha determinato gravi problemi agli operatori ed ai privati i quali, avendo già ottenuto tutte le prescritte autorizzazioni successivamente all’adozione del Piano paesaggistico, hanno visto improvvisamente e inaspettatamente compromessi i propri investimenti. Questo nonostante nulla fosse nel frattempo mutato sul piano sostanziale”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007