Oliveri, alla Tonnara le giare artistiche del maestro Santino Famà - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Oliveri, alla Tonnara le giare artistiche del maestro Santino Famà

Oliveri, alla Tonnara le giare artistiche del maestro Santino Famà

sabato 08 Settembre 2018 - 05:01
Oliveri, alla Tonnara le giare artistiche del maestro Santino Famà

La struttura storica recuperata, dopo i murales, si arricchisce delle opere del maestro di Furnarì, 15 giare uniche dipinte con scorci della Sicilia.

La Sicilia nei suoi scorci più suggestivi, rappresentati nel più tradizionale dei suoi materiali, la ceramica. L’arte e il paesaggio sono stati i fili conduttori della stagione estiva della tonnara di Oliveri, che questa estate è stata arricchita dall’esposizione delle opere di Santino Famà. L’artista di Furnari ha scelto proprio il residence che è il centro dell’animazione di Oliveri per esporre le sue 15 giare in terracotta.

Poste su un piedistallo in un tappeto d’erba e tra rigogliose palme, i dipinti sulle giare raffigurano siti meravigliosi tra cui: il teatro greco di Taormina, le Saline di Mozia, il Politeama di Palermo, la Valle dei Templi e la Scala dei Turchi di Agrigento, Calajunco di Panarea, Cefalù, lo Stretto di Messina, la Tonnara di Scopello, il Tempio di Venere di Erice, il rosone dell’Amore della Villa Romana di Piazza Armerina, il castello di Donnafugata di Ragusa, la Fontana Aretusea di Siracusa. All’ingresso della struttura, spiccano d’impatto sopra due colonne, a sinistra una bella rappresentazione della “Trinacria” ed a destra la rappresentazione del mito di Colapesce.

La serata inaugurale dell’esposizione si è svolta lo scorso 14 luglio, aperta dall’avvocato Antonino Centorrino, responsabile dell’animazione artistica della Tonnara.

“E’ un evento di grande rilevanza socio – turistica – ha spiegato Centorrino – che non serve solo ai tanti turisti ma anche a fini socio-didattici”

"Insieme ai murales già realizzati nella struttura, tra i quali soprattutto la rappresentazione della prima guerra punica su una parete di circa otto metri, svoltasi nel 263 a.c. tra le frontistanti acque di Milazzo e delle isole Eolie, e mantenuti in esposizione permanente, costituiscono stimolo e risorsa per tutti”, gli fanno eco gli avvocati Antonino Giacobello e Antonio Palumbo, responsabili della struttura.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007