Fase 2: riprendono anche le assemblee di condominio. Ecco le regole - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Fase 2: riprendono anche le assemblee di condominio. Ecco le regole

Redazione

Fase 2: riprendono anche le assemblee di condominio. Ecco le regole

martedì 02 Giugno 2020 - 08:04
Fase 2: riprendono anche le assemblee di condominio. Ecco le regole

Il vademecum per le assemblee condominiali nella fase 2 della pandemia

Ecco le indicazioni previste a livello nazionale per le assemblee condominiali in fase2. Vademecum a cura di Confedilizia. Per favorire la ripresa dello svolgimento delle assemblee condominiali “in presenza” e cioè con la partecipazione di persona dei condòmini le Linee Guida contengono indicazioni suggerite, nel rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2. Le misure vietano tra l’altro la circolazione delle persone che presen-tino sintomi influenzali respiratori o temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C. Si ricorda che: “Ogni condomino può intervenire all’assemblea anche a mezzo di rappresentante, munito di delega scritta. Se i condòmini sono più di venti, il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale”.

1. Preparazione, organizzazione e convocazione delle assemblee condominiali

1.1. L’amministratore del condominio individua un locale (o anche un’area esterna coperta o an-che non coperta) ove – in ossequio alla normativa sul distanziamento tra le persone e tenuto con-to della necessità del rigoroso rispetto della distanza minima di sicurezza (maggiore o uguale a un metro frontale e laterale) tra tutti i presenti – possa svolgersi l’assemblea del condominio.

1.2. Nella valutazione compiuta a tali fini si tiene conto – considerato altresì il 2° comma dell’art. 67 disp. att. c.c. – del numero dei condòmini convocati.

1.3. La convocazione dell’assemblea avviene, nelle forme previste dall’art. 66 disp. att. c.c., nel luogo (locale o area esterna) come individuato.

1.4. Il luogo in cui si svolge l’assemblea è dotato di un numero di sedie idoneo a consentire a tutti i partecipanti di presenziare seduti a distanza di sicurezza.

1.5. Tale luogo – così come le sedie e ogni altro arredo e attrezzatura ivi presente da utilizzarsi per lo svolgimento dell’assemblea – è preventivamente pulito e igienizzato.

1.6. All’ingresso del luogo sono resi disponibili liquidi igienizzanti.

2. Modalità di svolgimento delle assemblee

2.1. L’accesso individuale si svolge in modo tale da evitare ogni “assembramento”, sia nel luogo di svolgimento dell’assemblea, sia nei luoghi annessi.

2.2. Per favorire un accesso ordinato si utilizzano, ove presenti, più ingressi, eventualmente distinti per l’entrata e per l’uscita. Durante l’entrata e l’uscita dei condòmini le porte rimangono aperte per favorire un flusso più sicuro ed evitare che porte e maniglie siano toccate.

2.3. Chi accede al locale ove si svolge l’assemblea indossa la mascherina. Può essere utile disporre, all’ingresso, un congruo numero di guanti monouso.

2.4. Nel caso di scelta di un luogo chiuso, si favorisce il ricambio dell’aria durante lo svolgimento dell’assemblea.

2.5. Durante lo svolgimento dell’assemblea tutti i presenti mantengono il distanziamento persona-le.

2.6. L’eventuale documentazione, il materiale e quanto viene esibito o posto a disposizione dei presenti durante l’assemblea, se viene fatto circolare può essere toccato solamente con i guanti monouso.

3. Modalità di informativa dei contenuti del protocollo e di diffusione delle avvertenze volte ad assicurare il rispetto delle disposizioni di contenimento e contrasto dell’epidemia

3.1. È cura dell’amministratore rendere noti a tutti i condòmini i contenuti delle presenti Linee Guida allegandole all’avviso di convocazione, con l’avvertimento della necessità di rispettarne le prescrizioni.

3.2. All’ingresso del luogo in cui ha svolgimento l’assemblea è affissa copia delle presenti Linee Guida con avvertenza della necessità di rispettarne le prescrizioni.

NB. Si raccomanda di verificare l’esistenza di divergenti disposizioni locali.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007